Home News Synaptics SecurePad: approfondimento video

Synaptics SecurePad: approfondimento video

Synaptics SecurePad: approfondimento videoSynaptics SecurePad è un touchpad di nuova generazione, che integra un sensore biometrico per il rilevamento delle impronte digitali sulla superficie stessa del dispositivo di input. Il sensore inoltre non è più a sfioramento ma di tipo touch ed è stato sviluppato per rendere questo tipo di soluzioni di sicurezza più appetibili anche per il mercato consumer.

Synaptics SecurePad è un touchpad annunciato dall'azienda statunitense lo scorso dicembre e particolarmente innovativo, perché integra sulla superficie tattile, in alto a sinistra, un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali di nuova generazione. Quest'ultimo inoltre è ora touch e non a sfioramento. La novità ovviamente non consiste nel sensore per le impronte digitali in sé, visto che già da diversi anni essi sono utilizzati in molti portatili, quanto piuttosto nel fatto che il sensore sia ora molto più piccolo e più semplice da utilizzare e potrebbe quindi finalmente fare breccia anche nel molto più ampio e redditizio ambito consumer, lasciando il "ghetto" professionale dove da sempre è utilizzato per compiti di sicurezza.

 Synaptics Securepad

La recente adozione di questo tipo di sensori in alcuni device prodotti da Apple e Samsung ha infatti risvegliato l'interesse per tali soluzioni anche nel mercato di massa. Synaptics però sa che in tale ambito questo tipo di sensori sarebbero più appetibili se svolgessero una funzione leggermente diversa da quella classica, visto che ovviamente la protezione di dati, solitamente non di tipo sensibile, non è una priorità per gli utenti consumer. Per questo Synaptics ha spinto molto soprattutto sullo sviluppo di un nuovo standard che dovrebbe facilitare ai siti consumer l'adozione di nuove procedure di riconoscimento che prescindano dall'uso delle password e si basino invece proprio sul riconoscimento delle impronte digitali.

L’azienda ha dunque collaborato con la FIDO (Fast Identity Online) Alliance, che annovera tra le sue fila colossi come Google, Microsoft, Qualcomm, Samsung, Lenovo, Dell e Netflix assieme ad alcuni dei più importanti attori del settore dei pagamenti online tra cui Visa, MasterCard, Bank of America e PayPal, realizzando la versione 1.0 del nuovo standard che dovrebbe facilitarne appunto l'adozione e l'implementazione da parte degli sviluppatori Web.

Synaptics SecurePad così mira ad essere più facile da utilizzare per gli utenti e più facile da implementare anche al di fuori del classico contesto di protezione dei dati ed è inoltre così piccolo da poter essere utilizzato anche su ultrabook e tablet ibridi o convertibili, anche con diagonale piuttosto piccola. SecurePad è stato reso già disponibile per gli OEM, ma al momento nessun produttore ha ancora annunciato un device che sfrutti questa nuova tecnologia.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy