Home News SoC MediaTek MT6753 e CrossMount: approfondimento

SoC MediaTek MT6753 e CrossMount: approfondimento

SoC MediaTek MT6753 e CrossMount: approfondimentoMediaTek MT6753 è il primo SoC octa-core a 64-bit per il mercato degli smartphone di fascia media, che offre supporto per funzionalità WorldMode modem, grazie all'integrazione di un chip CDMA2000 e presenta CrossMount, nuova tecnologia che semplifica le risorse hardware e software per la condivisione tra dispositivi di fascia consumer.

MediaTek è stato tra i protagonisti del Mobile World Congress. Dopo aver infatti ufficializzato il SoC MT8173 e mostrato il relativo reference tablet, ha presentato anche un secondo SoC, il MediaTek MT6753, e la tecnologia di condivisione CrossMount.

MediaTek MT6753 è un processore di fascia media dalle caratteristiche interessanti, soprattutto perché è il primo della sua categoria a integrare un modem 4G-LTE CDMA2000 che supporta tutti i principali standard mondiali ed assicura quindi compatibilità in ogni mercato, consentendo ai propri clienti in tutto il mondo maggior varietà e flessibilità nel layout dei propri prodotti e insieme un abbattimento dei costi di sviluppo, non dovendo ogni volta riadattare il device ai diversi mercati.

Mediatek Soc

MT6753 inoltre è formato da un processore a otto core di tipo ARM Cortex A53 a 64 bit, con frequenza operativa di 1.5 GHz e da una GPU ARM Mali T720 con supporto alle librerie Open GL ES 3.0 e Open CL 1.2 API, mentre in ambito multimediale il SoC è capace di riprodurre video in formato H.265 o H.264 a 1080P e 30 FPS. Infine nel chip è presente anche un processore per la gestione della fotocamera integrata capace di pilotare sensori fino a 16 Mpixel, con supporto per funzionalità come PIP (Picture-in-Picture), VIV (Video in Video) e Video Face Beautifier.

MediaTek CrossMount invece è una tecnologia progettata per semplificare la condivisione tra dispositivi consumer e per diventare il nuovo standard di riferimento nel settore. Il framework CrossMount infatti assicura che qualsiasi dispositivo compatibile possa utilizzare e condividere con facilità risorse hardware e software previa autorizzazione dell’utente. Si tratta di una tecnologia open basata sul protocollo UPnP, implementabile principalmente su Android e Linux ma anche su altre piattaforme. CrossMount lavora attraverso la scoperta, l’associazione, l’autorizzazione e l’utilizzo fra dispositivi delle risorse hardware e software in smartphone, tablet e TV.

Meidatek CrossMount

La comunicazione tra dispositivi avviene direttamente tramite gateway locale (Wireless LAN) o peer to peer (Wi-fi direct), mentre la scoperta e la condivisione sono garantite da una semplice implementazione del software che consente a tutti i dispositivi con funzionalità Wi-Fi di condividere risorse senza la necessità di server nel cloud. Con i dispositivi abilitati CrossMount sarà possibile ad esempio trasferire l’audio dalla TV allo smartphone o utilizzare il microfono di quest'ultimo come controllo vocale per cercare contenuti nella smart TV.

Al fine di spingere l’adozione di CrossMount come standard industriale, MediaTek ha anche istituito la CrossMount Alliance per unire l’ampio ecosistema di partner e clienti e identificare nuove possibilità evolutive. Chang-hong, Hisense, Lenovo e TCL sono i primi clienti MediaTek a supportare questa tecnologia. CrossMount sarà disponibile nel terzo trimestre del 2015 per smartphone Android, tablet e prodotti TV, mentre i primi dispositivi sono attesi sul mercato alla fine di quest’anno.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy