Home News MediaTek Helio G80 è ufficiale. Specifiche tecniche

MediaTek Helio G80 è ufficiale. Specifiche tecniche

MediaTek Helio G80 è ufficiale. Specifiche tecnicheAnche se non è ancora chiaro quando sarà disponibile sul mercato, il nuovo SoC octa-core MediaTek Helio G80 sarà destinato agli smartphone mid-range orientati al gaming con display FHD+ e fotocamera principale d 48MP.

MediaTek lancia un nuovo SoC per smartphone di fascia media: MediaTek Helio G80 si inserisce tra il MediaTek Helio G90 lanciato l'anno scorso e il MediaTek Helio G70 più economico (e con prestazioni inferiori) presentato a gennaio. Essendo un processore mid-range, eredita gran parte delle funzionalità/caratteristiche della serie G (che sta per Gaming): si potrebbe definire una versione leggermente aggiornata dell'Helio G70, in quanto possiede la stessa architettura per CPU/GPU con processo produttivo a 12 nm, ma con una frequenza superiore.

MediaTek Helio G80

MediaTek Helio G80 integra le tecnologie HyperEngine Game e VoW (voice on wakeup) ed è composto da due core ARM Cortex-A75 a 2GHz e altri sei core ARM Cortex-A55 a 1.88GHz, affiancati dalla GPU Mali-G52 2EEMC2 a 950MHz (contro 820MHz di Helio G70) e da una APU dedicata. Solo a titolo di confronto, Helio G70 possiede i sei core ARM Cortex-A55 con frequenza di 1.7GHz.

Il chip supporta fino a 4GB di RAM LPDDR3 a 933 MHz, oppure fino a 8GB LPDDR4x a 1800MHz o memoria eMMC 5.1, ma anche display con risoluzione massima Full HD+ (2520 x 1080 pixel) in 21:9 con refresh rate di 60Hz. Per quanto riguarda la connettività, MediaTek Helio G80 può gestire moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0 e 4G/LTE (Cat-7 DL/Cat-13 UL), GPS + Glonass + Beidou + Galileo, FM radio.

Gli smartphone con questo processore potranno integrare fotocamere singole fino a 48MP o dual-camera da 16MP + 16MP. Teniamo a precisare che MediaTek Helio G80 non possiede alcun tipo di chip AI dedicato, ma l'ISP (image signal processor) può attivare il riconoscimento delle immagini e foto in stile bokeh con sfondi sfocati e altri filtri.

Al momento non è noto quando sarà disponibile sul mercato e in quali smartphone sarà integrato, ma possiamo aspettarci di vederlo in molti dei prossimi terminali in arrivo (Realme, Xiaomi, Doogee e così via) entro l'inizio dell'estate. Non perdeteci di vista perché vi terremo aggiornati sulle novità.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy