Home Recensioni Recensione Teclast F6 Pro - Temperature, batteria e conclusioni

Recensione Teclast F6 Pro - Temperature, batteria e conclusioni

Recensione di Teclast F6 ProRecensione del Teclast F6 Pro, qualcosa in più del solito clone cinese dei convertibili con cerniera ribaltabile Lenovo Yoga. Vi sorprenderà per la piattaforma hardware basata su processori Intel Kaby Lake e per l'assemblaggio del telaio in alluminio e privo di ventole.

Temperature, batteria e conclusioni

Le temperature di questa macchina sono perfette! Il processore m3 tende a riscaldare leggermente la scocca in alluminio, ma il più delle volte è molto fredda. Le temperature sono sempre sotto controllo e si attestano sui 35°C massimi.

Il processore a bassissimo TDP permette il raffreddamento tramite dissipazione passiva e regala una lunga autonomia: la batteria da 5000mAh si ricarica in tre ore e mezza e dura una media di cinque/sei ore al massimo.

L'accessibilità interna è discreta. Ho apprezzato molto la possibilità di raggiungere il vano per SSD da uno sportellino sul fondo e la facilità con la quale si possono raggiungere i componenti interni svitando il fondo del notebook.

Uno sportellino sul fondo ci consente di accedere al vano M.2 SSDIl fondo si svita con facilità e possiamo raggiungere batteria, motherboard e componenti interni

Il calore si concentra sul lato sinistro della tastiera

Teclast F6 Pro non ha a caso nel suo nome il riferimento alla sfera professionale: gestisce file complessi con grazia e leggerezza, ha una fattura che lo pone al di sopra della concorrenza nel mercato cinese e forse alla pari di quella europea (sebbene manchi di piccoli accorgimenti estetici, baluardo dell’esperienza decennale dei marchi occidentali). È un computer portatile ideale per la produttività individuale in movimento.

L’unica cosa che non mi ha soddisfatto è la riproduzione audio di basso livello, piena di eco seppur sufficiente per la visione di video o film ma poco indicata per i puristi del suono, che potrebbero essere disturbati da questo aspetto.

Il costo di questo sistema attualmente si aggira intorno ai 500 euro su Gearbest ma è stato già proposto in offerta con prezzi intorno ai 400 euro dallo shop cinese. Il prezzo richiesto è medio-alto (per un device cinese), ma vi garantisco che non sarete delusi dalle possibilità offerte da questo prodotto.
A questo prezzo avrei preferito trovare in confezione anche la penna, accessorio molto utile in alcuni contesti di impiego, anche se è comunque possibile procurarsela con una spesa minima. Sono rimasto piacevolmente stupito e non posso fare altro che consigliarvi l’acquisto immediato, perché il prezzo, da qualche tempo a questa parte, sembra andare sempre più verso l’alto.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy