Home Recensioni Recensione Meizu M6 Note

Recensione Meizu M6 Note

Recensione di Meizu M6 NoteRecensione dello smartphone Meizu M6 Note, medio gamma con piattaforma Qualcomm Snapdragon. Ha un design sottile e grazioso, seppure non troppo originale, alcune funzionalità evolute e qualche trascurabile mancanza.

Nella miriade di produttori di smartphone cinesi, Meizu ha sicuramente un posto di rilievo, con un listino che comprende anche smartphone originali, dal design coraggioso o dalle caratteristiche esclusive come i Meizu Pro 7 e Pro 7 Plus. Gli smartphone Meizu sono anche fra i pochi distribuiti direttamente in Italia e quindi disponibili nei negozi retail sul territorio italiano, con il vantaggio di poterli provare dal vivo prima di acquistarli e con tutte le tutele per il consumatore imposte dalla legge europea.

Le basi sono assai solide, c'è già una presenza ben radicata in Italia ed il brand Meizu è fra i più noti, ma nonostante questo il 2017 sembra essere trascorso un po' in sordina; il 2018 può essere quindi l'occasione per imporsi e tornare ad emozionarci. E infatti con gli ultimi prodotti presentati (Meizu serie 15), Meizu sembra aver imboccato la strada giusta, come conferma anche la buona prova del Meizu M6 Note nella nostra recensione. Un dispositivo con un design non troppo ricercato ma che riesce a venire incontro all’utente medio con un prezzo che oscilla su Amazon fra i 239 ed i 299 euro a seconda del venditore.

Meizu M6 Note non rinuncia ad alcuni accorgimenti da categoria superiore anche a scapito di qualche compromesso. E poi esce dalla scatola direttamente con le app e i servizi Google pre-installati, senza doverlo fare per vie traverse.

Meizu M6 Note: contenuto della confezioneL'alimentatore con ricarica rapida da 18W è incluso in bundle

Confezione

Nella confezione nulla di nuovo rispetto a quello a cui Meizu ci ha abituato, oltre allo smartphone, troviamo varia manualistica (anche in lingua italiana), la spinetta per il carrellino della SIM che richiama il logo Flyme, un caricatore fast charge da 18W e un cavo USB/mini USB. Nessun auricolare in dotazione. Una confezione un po' scarna per un medio di gamma.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy