Home News Notebook con antifurto Intel Anti-Theft in arrivo

Notebook con antifurto Intel Anti-Theft in arrivo

Notebook con antifurto Intel Anti-Theft in arrivoI tanto attesi computer portatili attrezzati con Intel Anti-Theft Technology stanno per fare il loro ingresso sul mercato. I laptop si avvarranno di moduli Ericsson F3607gw a controllo remoto, che garantiranno il blocco totale del sistema in caso di furto.

Il nuovo sistema di sicurezza per notebook Intel Anti-Theft Technology è in procinto di invadere il mercato delle soluzioni business mobile. La tecnologia, già preannunciata da mesi, si appoggerà ai moduli 3G Ericsson F3607gw di ultima generazione, compatibili con le reti HSPA/GPRS/EDGE, caratterizzati da una speciale funzione "wake-on". L'utente potrà comunicare in remoto con la scheda Ericsson per "svegliare" il notebook in situazioni particolari; in caso di furto si potrà bloccare completamente la macchina con il semplice invio di un messaggio (denominato ironicamente da alcuni come "kill-pill", pillola della morte), attivando lo speciale chip della piattaforma.

Notebook con antifurto Intel Anti-Theft in arrivo

In questo modo il computer non potrà più essere avviato, nemmeno in caso di sostituzione dell'hard disk. La sola presenza della tecnologia Intel Anti-Theft può essere dunque considerata come deterrente per eventuali furti, dal momento che il ladro saprà in anticipo di non poter godere dei frutti del proprio reato.

Le speciali funzioni dei modem Ericsson potrebbero tuttavia in alcuni casi ritorcersi contro il consumatore: un notebook provvisto di tecnologia ATT (Anti-Theft Technology) venduto con un pacchetto di abbonamento, sarebbe infatti sotto il controllo del provider, che in caso di inadempienza del contratto avrebbe la possibilità di bloccare il sistema. Naturalmente, con la disattivazione della scheda di rete, si renderà la macchina immune da qualsiasi tentativo di inibizione. I moduli 3G Ericsson F3607gw sono attesi sul mercato per il mese di giugno.


Commenti (2) 

RSS dei commenti
come antifurto si potrebbe utilizzare la stessa tecnica utilizzata dal monaco Jorge nel film "Il nome della rosa"  
0

Ittita

aprile 02, 2009

che faceva il monaco Jorge? metteva il veleno sulle pagine?  
0

Sid

aprile 02, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy