Home News Con NexDock, qualsiasi smartphone può diventare un notebook da 14"

Con NexDock, qualsiasi smartphone può diventare un notebook da 14"

Con NexDock, qualsiasi smartphone può diventare un notebookNexDock si ispira al concetto della LapDock di Motorola ed offre una "piattaforma notebook" per qualsiasi smartphone/tablet con Windows, Android, Linux e iOS. Il progetto è in cerca di fondi.

Motorola LapDock è un dispositivo che assomiglia ad un notebook da 11.6 pollici, ma è privo di processore e memoria perché è progettato per ospitare lo smartphone Atrix 4G. Fu lanciato nel 2011 ma l'idea ebbe poco successo e la produzione fu interrotta un anno dopo il rilascio, anche se negli ultimi mesi siamo tornati a parlare della LapDock per alcuni "esperimenti fatti in casa" con Raspberry Pi, MK802 ed altri mini PC low-cost con Android e Linux. Probabilmente la docking di Motorola ha anticipato i tempi, forse gli utenti non erano pronti ad una simile tecnologia. Vale la pena ritentare.

NexDock

NexDock è molto simile a LapDock, perché ha un display da 14 pollici TN (1366 x 768 pixel, formato 16:9), una tastiera Bluetooth con touchpad ed una batteria integrata da 10000 mAh. Ha dimensioni di 351 x 233 x 20 mm (pesa 1.5Kg) e dispone a bordo di una porta mini HDMI, jack audio, lettore di schede microSD e due porte USB. Non ha un processore, né memoria né storage, quindi è una scatola vuota che prende vita con dell'hardware accessorio (nella fattispecie uno smartphone, un notebook o una scheda di sviluppo).

Funziona con Windows 10 e Continuum Mode, distribuzioni Linux, smartphone e tablet Android, iPhone e iPad. E' anche comodo da utilizzare "in tandem" con piccole schede di sviluppo come ad esempio Raspberry Pi e altre TV Stick, ma potrebbe avere una certa utilità anche come secondo display per il vostro notebook.

NexDock è ora in cerca di fondi su Indiegogo con una campagna, in cui l'azienda punta a raccogliere almeno 300.000 dollari. I contributi base "early bird" da 79 dollari sono già esauriti e restano solo 750 unità per i "Not Too Late" da 99 dollari e gli "Still Can Save" da 119 dollari. NexDock sarà in vendita sul mercato per 149 dollari. Fate attenzione però perché il trasporto non è incluso e potrebbe essere stimato intorno ai 25 dollari a seconda del Paese di consegna. Le spedizioni partiranno a giugno 2016. Per un approfondimento, visitate il sito ufficiale.

E' solo l'inizio, visto che l'azienda ha già qualche idea sulla prossima generazione di prodotti, in cui i moduli CPU sono collegati nella parte posteriore del display mediante un connettore USB Type-C che trasferisce dati, video e alimentazione.

Via: CNX-Software

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy