Trend degli acquisti high-tech del Natale 2011Quali saranno i trend per gli acquisti di Natale 2011, ovviamente per quanto riguarda il settore dell'High-Tech? Ci siamo posti la domanda ed abbiamo scoperto che forse il mercato, almeno qui in Italia, non è poi così simile a come lo descrivono i produttori.


Natale è uno dei periodi che fa registrare le maggiori impennate delle vendite in tutti i settori, compreso quello dell'Information Technology. Con l'avvicinarsi delle festività, tutti si premurano di effettuare gli acquisti per i regali, oppure di esprimere le proprie preferenze su quelli da ricevere e ovviamente negli ultimi anni i device tecnologici sono tra i più gettonati, soprattutto per l'utenza maschile di qualsiasi età.

Ogni anno dunque, a partire dalla metà di novembre fino alla metà di dicembre, il mercato registra una crescita importante e continua dell’attività di vendita. Ma quali sono i prodotti preferiti dagli italiani? Sono sicuro che molti di voi avranno già mentalmente risposto smartphone e tablet. Ma siamo sicuri che, al di là dell'immagine percepita e dei dati snocciolati dalle aziende che ci vorrebbero già nell'ormai famosa "era post PC", questi siano davvero i device che dominano le vendite, soprattutto ora e soprattutto in Italia, vista l'attuale, pesantissima situazione economica?

Certo, non tutti i prodotti hanno prezzi esorbitanti, ma in media per avere uno smartphone abbastanza completo e versatile o un tablet da 7 pollici decente non è possibile spendere meno di 300 euro, e allora chi sarà il vero re del mercato tecnologico in questo Natale 2011? Ce lo siamo chiesto anche noi, ma per potervi proporre una risposta credibile abbiamo dovuto cercare una fonte di dati che potesse essere affidabile per il nostro Paese. In quest'ottica possono avere valenza esemplificativa i dati di vendita di Pixmania, un'azienda commerciale francese con sede a Parigi, creata nel 2000 e poi sviluppatasi fino a diventare un gruppo presente in 26 Nazioni, comprendente anche Pixmania Pro, un sito di B2B dedicato ai professionisti e MyPix, un portale nato nel 2002 e dedicato alla stampa e all’archiviazione delle foto. Il gruppo, con i suoi 1.400.000 prodotti a catalogo, 9 milioni di clienti e 40 milioni di visitatori unici al mese e con un fatturato di circa 900 Milioni di Euro nel 2011, è infatti un indice attendibile di quelle che sono le tendenze del nostro mercato. Vediamo dunque cosa emerge dalle statistiche di Pixmania Italia e cosa se ne può dedurre, almeno per questo Natale 2011.

Top Seller IT

Ciò che si delinea osservando i top seller della catena europea, per quanto riguarda il mercato italiano, è uno scenario molto diverso da quello dipinto molte volte dai grandi produttori internazionali. Anzitutto, come possiamo vedere, i tablet sono quasi completamente assenti. L'unica eccezione è rappresentata dall'Apple iPad 2, che in versione nera occupa la seconda piazza e la quinta nella colorazione bianca. La versione in entrambi i casi è quella base da 16 GB, con schermo IPS da da 9.7 pollici con risoluzione di 1024 x 768 pixel, SoC dual core Apple A5 e moduli WiFi e Bluetooth, senza quello 3G.

Apple iPad 2 con smart cover

Per il resto, nella top ten, troviamo storage: al primo posto un hard disk esterno Toshiba Stor.E da 500 GB, seguito più in basso da altri hard disk esterni, come l'Hitachi Touro Desk da 2 TB, al sesto posto, il Samsung M2 Portable da 1 TB, al settimo o ancora il Western Digital Elements Desktop da 2 TB, che occupa l'ottava posizione.

Interessante anche notare come, subito fuori dalla top ten, si trovino diversi eBook Reader, in particolare il Sony eBook Reader PRS-T1, un device dotato di display multitouch da 6 pollici di tipo E-Ink Pearl, con risoluzione di 800 x 600 pixel, memoria interna da 2 GB e connessione WiFi, che ha un prezzo abbordabile di 159 euro ed occupa le posizioni undici, quattordici e quindici, rispettivamente nelle colorazioni bianca, rossa e nera.

Samsung Galaxy Ace

Ancora più giù, appena fuori dalla top 20, occupata da altri hard disk esterni tra i quali l'Emtec Movie Cube K220H da 1 TB e il Samsung M2 Portable da 500 GB, troviamo anche un altro eReader, il Bookeen CyBook Orizon, un device con display e-Ink da 6 pollici e 2 GB di memoria di storage espandibile tramite slot per microSD che, nel prezzo di 139 euro, comprende già 150 libri in omaggio. Come si può vedere, nei primi 25 posti, non troviamo netbook, ultrabook o portatili di qualsiasi tipo.

Restando in ambito high tech ma dando un'occhiata alle altre categorie, nella top five delle macchine fotografiche troviamo al primo posto la compatta Panasonic Lumix DMC-TZ20, seguita al secondo posto dalla reflex Canon EOS 550D, con la bridge FujiFilm FinePix S2950HD a chiudere in coda. In ambito riproduzione musicale, saldo in vetta troviamo l'Apple iPod di quarta generazione, nella versione base da 8 GB, seguito dal più economico Sandisk, sempre da 8 GB, mentre per quanto riguarda la telefonia, i primi due posti sono occupati da smartphone di fascia bassa, sotto i 300 euro, come il Samsung Galaxy Ace e il Motorola Defy, entrambi con sistema operativo Google Android Gingerbread, mentre il top di gamma Samsung Galaxy S II è soltanto terzo.

A quanto pare insomma il mercato italiano dell'High Tech è dominato da prodotti con un prezzo che si aggira intorno ai 100 euro, con poche eccezioni come l'iPad, incarnato però dalla sua versione base più economica. Che sia la recessione economica in atto o un mercato in cui i device più richiesti all'estero qui occupano un ruolo ancora molto di nicchia, l'Italia si conferma dunque un contesto molto particolare, che fa storia a sé e appare meno ricettivo all'innovazione, preoccupato più dal prezzo e non dal rincorrere le ultime mode.

Commenti