Home News Intel: profitti in calo del 90% nel 4Q

Intel: profitti in calo del 90% nel 4Q

Intel: profitti in calo del 90% nel 4QIntel ha pubblicato i suoi risultati relativi al quarto trimestre del 2008 e, come previsto, anche il chip maker americano è toccato dalla crisi economica in atto con un profitto netto ridotto del 90% su un anno, nonostante la sua posizione dominante in molti settori, tra cui quello dei netbook in forte crescita.

Il vantaggio netto sul periodo è pari a 234 milioni di dollari con un fatturato totale di 8.2 miliardi di dollari, in picchiata del 23% su un anno e del 19% rispetto al terzo trimestre. Paul Otellini, presidente di Intel, sottolinea che l'azienda di Santa Clara si trova in questa situazione per la prima volta dopo 20 anni e che le entrate del quarto trimestre sono inferiori a quelle registrate nel trimestre precedente. A questo crollo, si aggiunge una riduzione della domanda di computer e componenti per PC, come conferma l'ultima analisi IDC in cui emerge che le vendite di computer sono diminuite del 2.5% sul periodo rispetto al terzo trimestre.

Intel Fab

Nel quarto trimestre, il margine di guadagno è arretrato dal 6% al 53.1% ed il risultato operativo del 50% a 1.5 miliardi di dollari. Queste cifre di fine anno si traducono sull'intero 2008, con un fatturato in calo del 2% a 37.6 miliardi di dollari ed un risultato netto negativo di -24% con 5.3 miliardi di dollari. Come se non bastasse, Otellini segnala che la sua azienda dovrà prepararsi a costi più alti di produzione per il passaggio a microprcessori con processo produttivo a 32nm. Con la congiuntura attuale, data dall'incertezza economica e dalla diminuzione della domanda, Intel ha rifiutato di pubblicare le sue previsioni sulle vendite per il primo trimestre 2009, anche se sembra accreditata la cifra di 7 miliardi di dollari.

Il gigante di Santa Clara dovrà dunque necessariamente resistere ad un anno abbastanza difficile, considerando le ultime stime di Gartner che prevede una recessione del 16.3% sulle vendite di processori nel 2009, dopo un primo freno del 4.4% nel 2008.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy