Home News Intel eliminera' il Piombo dai suoi futuri processori

Intel eliminera' il Piombo dai suoi futuri processori

ImageIntel ha annunciato che le sue future generazioni di processori realizzate con processo produttivo a 45 nm saranno totalmente prive di Piombo. Il progresso tecnologico si sposa con la sostenibilità ambientale.

Sia il Piombo che i suoi composti sono altamente tossici e pericolosi dal momento che possono accumularsi non soltanto nei diversi organismi, ma anche nell'intera catena alimentare (per approfondimenti suggeriamo la lettura di questo articolo). Per questa ragione il Piombo figura in cima alla lista dei sei elementi oggetto della direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances Directive) della Comunità Europea, per la riduzione delle sostanze nocive nella fabbricazione di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

È quindi importante il passo compiuto ieri da Intel Corporation che ha annunciato che le future serie di processori costruiti con processo produttivo a 45 nanometri (nm) saranno totalmente prive di questo metallo. Saranno interessati tutti i prossimi processori prodotti con la nuova tecnologia Hi-k, appartenenti alle famiglie Core2 Duo, Core2 Quad e Xeon. La produzione di CPU Hi-k inizierà nella seconda metà di questo anno.

Nasser Grayeli, vice presidente e direttore dell'Assembly test technology development, Technology and Manufacturing Group di Intel, ha dichiarato che ''Intel sta puntando la propria attenzione verso la sostenibilità ambientale, a partire dall'eliminazione del Piombo ed una migliore efficienza energetica dei propri prodotti, fino alle minori emissioni inquinanti e maggiore riciclaggio di acqua e materiali''.

Il Piombo, ricordiamo, è usato in un'ampia varietà di package micro-elettronici (il package è la struttura che avvolge il chip e lo connette alla scheda madre). Ovviamente esistono diversi tipi di package, specifici per processori mobile, desktop, server: questi elementi, una volta prodotti secondo la nuova tecnologia Hi-k, si presenteranno totalmente liberi dal piombo (Lead-free). Anche la produzione dei processori a 65nm verrà aggiornata a questa nuova tecnologia nel corso del 2008.

Confidiamo che sempre più aziende seguano l'esempio di Intel.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Un esempio veramente da seguire.
Anche se penso che per l'ennesima volta MS ne approfitti per farsi pubblicità, per una volta spero che il risalto che si da alla notizia serva da monito per uno sviluppo tecnologico sempre più rispettoso dell'ambiente, anche da parte delle altre case. Fintanto che il progresso porterà meno consumi, meno calore e meno inquinamento, io sarò sempre d'accordo! (Vedi schede video che avrebbero bisogno di un bel cambiamento tecnologico...speriamo nei processi produttivi sempre minori, altrimenti i computer inizieranno a fare concorrenza alle stufette elettriche)  
0

Galadh

maggio 24, 2007

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy