Home News Intel Atom X3, X5 e X7: SoFIA e Cherry Trail cambiano nome

Intel Atom X3, X5 e X7: SoFIA e Cherry Trail cambiano nome

Intel Atom X3, X5 e X7: SoFIA e Cherry Trail cambiano nomeAl Mobile World Congress, Intel ha ufficializzato la nuova famiglia di soluzioni Atom per l'ambito mobile: ci saranno tre famiglie, Atom X3, X5 ed X7, la prima è in pratica il precedente progetto SoFIA per device economici, che utilizzerà core Bay Trail a 28 nm e grafica ARM Mali, X5 ed X7 invece saranno basati sui nuovi core Cherry Trail a 14 nm con GPU di classe Broadwell.

Al MWC di Barcellona è il giorno di Intel. Il chipmaker californiano ha presentato la nuova famiglia di processori Atom e ha così finalmente chiarito anche il posizionamento dei vari progetti SoFIA e Cherry Trail, di cui si parla da mesi. La prima novità però riguarda la nomenclatura: i nuovi Atom infatti si chiameranno ora X3, X5 e X7, per esprimere più chiaramente il loro posizionamento di mercato, sulla falsariga di quanto accade attualmente con i Core i3, i5 ed i7. Nonostante siano raccolti però tutti sotto lo stesso ombrello i nuovi Atom non saranno omogenei tra di loro.

Intel Atom X3, X5 e X7

Come dice il nome, la fascia più bassa sarà occupata dagli Atom X3, destinati ai tablet Android più economici e agli equivalenti Windows based. Alla base di queste soluzioni ci sarà la piattaforma precedentemente nota come SoFIA, che vede anche l'inizio della partnership tra Intel e Rockchip. I processori Atom X3 infatti avranno core Bay Trail a 28 nm come i modelli attuali, abbinati però a GPU ARM Mali e saranno realizzati in parte direttamente da Rockchip Rockchip. Intel spera in questo modo di abbattere ulteriormente i costi garantendo comunque prestazioni valide in riferimento alla fascia di prezzo. In particolare l'adozione dei nuovi sottosistemi grafici dovrebbe garantire il supporto a tutti quegli standard video di ultima generazione dedicati ai flussi video ad altissima risoluzione, che dovrebbero far compiere a queste CPU un deciso salto di qualità.

Intel Atom X3 modelli

Tre i modelli previsti: Atom X3-C3130, Atom X3-C3230RK (il modello realizzato da Rockchip) e Atom X3-C3440. Il primo sarà un dual core da 1 GHz, mentre gli altri due saranno dei quad core con clock rate rispettivamente da 1.2 e 1.4 GHz. L'Atom X3-C3130 inoltre supporterà RAM LPDDR2 in single channel a 32 bit e memorie di tipo eMMC 4.41 per lo storage, mentre l'Atom X3-C3230RK potrà optare per RAM LPDDR2 o DDR3 sempre in single channel a 32 bit oppure RAM DDR3/DDR3L in dual channel ma a 16 bit e potrà utilizzare memorie eMMC 4.51. L'Atom X3-C3440 infine sarà un mix tra i primi due, perché supporterà le stesse RAM del primo e le stesse memorie eMMC del secondo.

A distinguere però tra loro i tre Atom di fascia bassa sarà soprattutto la GPU utilizzata e i moduli wireless integrati. L'Atom X3-C3130 avrà infatti una (ormai datata) ARM Mali 400 a soli due core e moduli Bluetooth, Wi-Fi e 3G. Per l'Atom X3-C3230RK invece si sale, grazie a una ARM Mali 450 a quattro core, mentre i moduli wireless restano invariati. L'Atom X3-C3440 invece sarà l'unico a utilizzare un modem 4G-LTE Cat. 6 e, opzionalmente, potrà avere anche un chip NFC, mentre la GPU sarà una più recente ARM Mali T720 dual core.

Intel Atom X5 e X7

Salendo troviamo invece due Atom X5 e un Atom X7, appartenenti a una categoria decisamente superiore e pensati per i tablet più costosi ma anche per i subnotebook, i convertibili e gli ibridi con diagonale di 10.1 pollici. Questi tre modelli infatti saranno basati sui nuovi core Cherry Trail a 14 nm e dovrebbero fare da bridge, andando a offrire quasi le stesse prestazioni dei più costosi Broadwell-M con TDP inferiore ai 4.5 W.

Gli Atom X5-8300, X5-8500 ed X7-8700 saranno tutti quad core con frequenze operative pari rispettivamente a 1.8, 2.2 e 2.4 GHz, avranno tutti un sottosistema grafico Intel di ottava generazione, lo stesso dei Broadwell a 12 o 16 unità di calcolo, con supporto alle API DirectX 11.1, OpenGL ES 3.1, OpenCL 1.2, OpenGL 4.3 e RS Compute, moduli Wi-Fi, Bluetooth e 4G-LTE Cat. 6, e supporto alle memorie eMMC 4.51 e alle fotocamere da 8 Mixel (X5-8300) o da 16 Mpixel (X5-8500 ed X7-8700) con tecnologia Intel RealSense. L'Intel Atom X5-8300 supporterà unicamente i display Full HD e 1 o 2 GB di RAM in single channel o a 32 o a 64 bit, nel secondo caso di tipo DDR3L-RS 1600, mentre i più performanti Atom X5-8500 ed X7-8700 potranno pilotare pannelli 4k2k e utilizzare da 2 a 8 GB di RAM LPDDR3 1600 su bus dual channel da 64 bit.

Intel Atom X5 e X7 partner

Numerosi clienti, tra cui Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo e Toshiba, hanno già confermato la propria disponibilità a offrire dispositivi basati su questa piattaforma. I primi prodotti sul mercato dovrebbero arrivare già nella prima metà dell'anno.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy