Home News Google Nexus 7: nuova immagine e specifiche tecniche

Google Nexus 7: nuova immagine e specifiche tecniche

Google Nexus 7: nuova immagine e specifiche tecnicheArrivano nuove foto relative al tablet Nexus 7 di Google che verrà prodotto da Asus. Il lancio potrebbe essere ufficialmente programmato per l’imminente Google I/O. L’attesa può dunque dirsi finita?

In Rete è stata pubblicata una nuova ed entusiasmante foto che ritrae il tanto atteso tablet Google Nexus 7 prodotto da Asus di cui abbiamo avuto modo di parlare abbondantemente nel corso delle settimane. L’immagine ritrae il dispositivo nella parte frontale, in quella posteriore e laterale, dando la possibilità di immaginare una vista di insieme che sembra senza dubbio particolarmente intrigante. Questa settimana inizia ufficialmente l’edizione 2012 della Google I/O (27 – 29 giugno) e non è affatto da escludere che il lancio del tablet avvenga proprio in tale contesto.

Google Nexus 7

D’altra parte, le ultime informazioni in nostro possesso confermerebbero che il Google Nexus 7 sarebbe già in produzione da qualche tempo. A confermare l’ipotesi di un lancio imminente sui mercati, anche il fatto che sono stati resi noti ulteriori dettagli circa la configurazione tecnica che prevede, un primo luogo, un display da 7 pollici e 1.280 x 800 pixel basato sulla tecnologia IPS che, come noto, è caratterizzata da angoli di visualizzazione più ampi rispetto agli schermi tradizionali.

Google Nexus 7 è equipaggiato con un processore quad-core Nvidia Tegra 3 da 1.3 GHz e sfrutta tutta la versatilità del sistema operativo Android 4.1 Jelly Bean di Google. Oltre ad 1 GB di memoria RAM, il device è dotato di 8 GB o 16 GB di spazio di archiviazione in base alla versione scelta. Non manca, evidentemente, un lettore di schede di memoria. A completare il quadro tecnico, una fotocamera frontale da 1.2 megapixel, connettività WiFi 802.11b/g/n, tecnologia NFC (Near Field Communication) e una batteria agli ioni di litio che dovrebbe assicurare una operatività prossima alle 8 per per singola carica.

Non è chiaro quale possa essere il prezzo di lancio. Si prevede che, perlomeno negli Stati Uniti, il produttore fisserà il listino attorno ai 200 dollari o meno come, tra l’altro, avevamo già anticipato.

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Da quello che mi risulta userà come cavi di connessione quelli standard di Asus, già usati per altri tablet Asus, quindi si potrebbe generare in fretta un piccolo mercato di accessori simili a quelli per ipad di cui gioverebbero tutti gli utenti Asus; spero solo che non venga introdotto un nuovo connettore nel mercato dato che ve ne sono già troppi, unica alternativa un connettore usb3 che garantirebbe una alimentazione adeguata al tablet, con usb2 sarebbe troppo ridotta ed impiegherebbe troppo tempo.
Sarebbe una vera mazzata per i piccoli produttori come Mediacom Archos che dovrebbero abbassare ancora i prezzi o aumentare le dotazioni per essere competitivi nel settore.
Ma ormai nel mercato tablet si delinea un trend preciso ovvero un legame stretto tra hardware SO e market place, ha iniziato apple con successo si è inserita amazon ed ora arriva anche Google manca solo Microsoft che però ci sta provando a modo suo ad entrare nel mercato. Aggiungo anche la notizia circolata in rete, ma che ormai si pensava da tempo ma in altri termini, della messa in vendita di BlackBerry come Software ed Hardware, RIM diventerebbe una società di servizi per aziende (ovviamente i suoi eccellenti servizi andrebbero anche su iOS Android ect dato che sono molto apprezzati dalle aziende), Amazon pare sia una delle aziende interessate dall'acquisto in modo da avere un proprio SO personalizzabile a piacere e senza problemi, anche se tra i papabili ci sarebbe anche Samsung che diventerebbe a quel punto il vero concorrente di Apple.  
riky1979

riky1979

giugno 26, 2012

certo che Google dovrà scatenare tutte le sue abilità di venditore per piazzare sto coso smilies/smiley.gif
Nvidia Tegra 3 che adesso è ancora competitivo diventerà qualcosa di vecchio anzi vecchissimo al comparire dei primi processori ARM A15, per restare sotto i 200 dollari hanno dovuto eliminare la camera principale etc...
sono sicuro che sarà un successone, ma più perché sarà imposto dall'alto della posizione dominante di Google che per le reali qualità dell'hardware  
Dgenie

Dgenie

giugno 26, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy