Home News Chromebox e Chromebook nei negozi Best Buy (USA) e Dixons (UK)

Chromebox e Chromebook nei negozi Best Buy (USA) e Dixons (UK)

Chromebox e Chromebook nei negozi fisiciDopo una prima fase di disponibilità (esclusivamente) online, Chromebox e Chromebook arriveranno sugli scaffali di alcuni negozi statunitensi. Diverse novità anche sul fronte Chrome OS dalla Google I/O 2012.

Direttamente da Sundar Pichai – Vice Presidente Senior della sezione Chrome di Google, arriva la notizia secondo la quale i Chromebook e i Chromebox saranno disponibili da oggi nei 100 negozi Best Buy degli Stati Uniti. La disponibilità seguirà anche nelle catene inglesi Dixons. Questa notizia appare decisamente interessante perché finora la vendita di entrambi i prodotti era stata affidata ai canali online e non a negozi fisici. L’idea del colosso di Mountain View è quella di proporre le sue nuove soluzioni ad un bacino di utenza molto più grande in modo da cercare un varco per stimolare l’interesse per una esperienza d’uso originale e sicuramente diversa rispetto al passato.

Samsung Chromebox e Chromebook

Come noto, Chromebook e Chromebox sono prodotti basati sul sistema operativo Chrome OS, ispirato al browser Chrome di Google. I vantaggi legati a questo approccio sono da ricondursi, sostanzialmente, ad un più semplice utilizzo della macchina. L’esperienza web-centrica è pensata proprio per nascondere le complessità di un ordinario sistema operativo soprattutto ai meno esperti o a chi necessita di un sistema immediatamente fruibile.

La seconda generazione di device Chrome OS include tre Chromebook e il sistema Chromebox di Samsung rilasciato qualche settimana fa. Lo stesso Pichai ha reso noto che Google sta lavorando con Intel e con gli altri partner OEM per proporre ulteriori device basati sul sistema operativo Chrome OS che potrebbero arrivare sul mercato per le vacanze. L’OS di casa Google integra numerose funzionalità come, per esempio, Google Drive che consente di memorizzare localmente i propri file, ma sono presenti anche feature offline che migliorano e completano l’esperienza d’uso dell’utente. Tra le novità annunciate durante la Google I/O 2012, infatti, c’è la possibilità di editare i file offline con Google Docs per esempio.

Inoltre, è stata introdotta la prima versione di Chrome per iPad e iPhone e la prima versione di Google Drive per iOS che dovrebbero estendere ulteriormente il bacino di utenza. Ricordiamo che i Chromebook e Chromebox sono stati mostrati in anteprima in occasione dello scorso Computer Electronics Show 2012 di Las Vegas e che in quell'occasione i portavoce di Samsung Italia dichiararono che non sarebbero arrivati nel nostro Paese.

Fonte: The Verge

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy