Home News Primi indizi sui chip Intel "Ice Lake" per notebook

Primi indizi sui chip Intel "Ice Lake" per notebook

I notebook con chip Intel "Ice Lake" avranno prestazioni grafiche al topI processori Intel Core "Ice Lake" saranno annunciati alla fine dell'anno (forse anche all'inizio del 2019), ma assicureranno ai notebook un notevole incremento nelle prestazioni grafiche. Almeno così sembrerebbe dai primi benchmark.

La famiglia di processori Intel Core di ottava generazione include chip basati sull'architettura "Kaby Lake Refresh" e "Coffee Lake", ma ci aspettiamo che anche i prossimi chip "Cannon Lake" appartengano alla stessa serie. Stando alle ultime indiscrezioni, Santa Clara sta ultimando i lavori sui primi processori "Ice Lake" attesi entro la fine dell'anno, ovvero alcuni dei primi Intel Core di nona generazione prodotti utilizzando un processo a 10nm+. Ed anche se il lancio sembra ancora molto lontano, iniziano a circolare le prime informazioni tecniche.

Intel Core "Ice Lake"

I benchmark suggeriscono che l'architettura "Ice Lake" porterà un notevole incremento nelle prestazioni grafiche dei notebook. Secondo i risultati di SiSoft Sandra scoperti da TechPowerUp, qualcuno sta già testando un sistema "Intel Ice Lake Client Platform" con processore Ice Lake U-Series, DDR4 RAM e grafica Intel UHD Gen11. Anche se la macchina di prova è indicata come "desktop", i chip U-Series sono generalmente processori da 15W progettati per notebook, ibridi 2-in-1 e desktop compatti a bassa potenza (come gli Intel NUC), quindi è possibile che il sample testato sia un Mini PC o un campione hardware.

Sandra fornisce anche alcuni dettagli interessanti sulla grafica Gen11 associata a quel chip Ice Lake-U: frequenza base di 600MHz (non è nota quella in boost), 48 execution units, 383 unified shaders, supporto fino a 6GB di memoria condivisa e 768 kB di cache L2. Solo a titolo di confronto, la GPU integrata Intel UHD 620 fornita in chip Intel Kaby Lake U-Series di ottava generazione possiede un clock rate base di 300 MHz (boost da 1.1GHz), 24 execution units, 192 unified shaders, supporto fino a 3.2GB di memoria condivisa e 512 kB di cache L2.

Intel riuscirà così ad evitare la concorrenza di AMD, che già offre dei processori Ryzen Mobile con grafica Radeon Vega integrata? È ancora molto presto per dirlo, ma recentemente Santa Clara ha assunto l'ex capo della GPU di AMD per potenziare la propria tecnologia grafica. Sembra quindi che l'azienda stia cercando di rimanere competitiva nel settore delle GPU, senza comunque rinunciare al controllo nel mercato delle CPU per desktop e notebook.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy