Home News ASUS Tinker Board, dev-board con Rockchip RK3288 e 2GB di RAM a 60€

ASUS Tinker Board, dev-board con Rockchip RK3288 e 2GB di RAM a 60€

ASUS Tinker Board, dev-board con Rockchip RK3288 e 2GB di RAM a 60€ASUS Tinker Board sfida Raspberry Pi 3, la dev-board per eccellenza, con una soluzione dotata di un processore Rockchip RK3288 più veloce, 2GB di RAM e supporto per Debian Linux. È già in vendita a circa 60€.

Considerando la sua lunga esperienza nel settore dei componenti e delle motherboard, non ci stupisce che anche ASUS abbia deciso di lanciare una single-board dedicata a sviluppatori, makers e hobbisti. Si chiama ASUS Tinker Board e - a prima vista - sembra una piccola scheda di sviluppo ispirata a Raspberry Pi, ma in realtà è più potente: questa soluzione integra un processore più veloce e maggiore capacità di memoria rispetto ad un Raspberry Pi 3, oltre al supporto per video 4K, Gigabit Ethernet ed audio da 192kHz/24-bit.

ASUS Tinker Board

Al momento, ASUS Tinker Board è in vendita in UK ed Europa (anche se non su tutti i mercati) ad un prezzo di circa 60 euro (IVA inclusa).

La prima dev-board di ASUS dispone di un processore quad-core Rockchip RK3288 (Cortex-A17) con grafica ARM Mali-T764, 2GB di RAM ed uno slot per schede microSD per espandere lo storage. Supporta WiFi 802.11n e Bluetooth 4.0, ed integra un connettore RJ-45 per Gigabit Ethernet 10/100/1000, quattro porte USB 2.0, una HDMI ed un header a 40pin per aggiungere una scheda di espansione. C'è anche una porta micro USB per l'alimentazione.

Misura esattamente 85.6 x 54 mm, quindi in pratica ha le stesse dimensioni di un Raspberry Pi 3, ma la differenza principale va ricercata nel supporto software. ASUS Tinker Board non è la prima scheda di sviluppo piccola, low-cost e low-power simile ad un Raspberry Pi (sulla carta) e, come tante altre presenti nel settore, non ha alle spalle la stessa community di sviluppatori ed appassionati.

ASUS Tinker Board supporta Debian Linux (incluso Kodi Media Application Center), ma riuscirà ad attirare la curiosità degli utenti e l'interesse di chi dovrà lavorare sul corredo software? Il successo di una dev-board non è legato esclusivamente all'hardware e alla versatilità, ma anche al supporto di una community attiva e attenta.

Fonte: CNX-Software Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy