Home News Archos ArcBook, Androidbook da 10.1 pollici touch a 149 euro

Archos ArcBook, Androidbook da 10.1 pollici touch a 149 euro

Archos ArcBook, Androidbook da 10.1 pollici touch a 149 euroArchos lo definisce netbook Android, ma ArcBook è un comune Androidbook da 10.1 pollici pensato per studenti e professionisti. Sarà disponibile anche in Italia a partire da giugno al prezzo di 149 euro.

E' il primo notebook di Archos, ma soprattutto uno dei pochi Androidbook in circolazione. Archos ArcBook, dotato di un display da 10.1 pollici (1024 x 600 pixel) touch, offre a studenti e professionisti la comodità di una tastiera con trackpad insieme all’eccellente esperienza mobile propria di un tablet Android, il tutto ad un prezzo assolutamente accessibile. Per ora non conosciamo le sue caratteristiche tecniche complete, ma solo le poche informazioni contenute nel comunicato stampa ufficiale. Sarà basato su un chip x86 o ARM? La risoluzione del display è di 1280 x 800 pixel? Difficile dirlo per ora ma, Considerando il prezzo di 149 euro, dovremo aspettarci un dispositivo economico dentro e fuori.

Archos ArcBook

Archos ArcBook sarà basato su un processore Rockchip RK3168 (Cortex A9), 1GB di RAM e Android 4.2 Jelly Bean, completo di Office suite Pro 6, per creare e modificare in modo semplice documenti Word, Excel, PowerPoint e file PDF. Consente l'accesso a tutti i servizi Google, tra cui l’app store di Google Play, il web browser Google Chrome ed altre applicazioni Google come YouTube, Gmail, Translate e altro ancora. Inoltre dispone di 15 GB di cloud storage gratuito su Google Drive, sufficienti per memorizzare una grande quantità di documenti. Sono state potenziate la connettività e l’espandibilità grazie ad una porta host USB, due microUSB 2.0, uno slot per schede MicroSD, WiFi e Bluetooth oltre ad una batteria da 8000mAh che assicura oltre 10 ore di uso continuativo.

Per quanto riguarda il design, ArcBook ha un profilo estramamente slim, un telaio in policarbonato nero ed una imponente cornice del display. L'insieme è gradevole, ma si nota poca cura nei dettagli e soprattutto assenza di personalizzazione. La tastiera sembra di tipo chiclet, con collegamenti Android integrati per ottimizzare la velocità di digitazione. Il touchpad è ampio. Aspettiamo il MedPi di Monaco, in programma per domani, o il Computex 2014 a giugno per dare una prima occhiata dal vivo all'Androidbook di Archos. Rimanete sintonizzati!

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy