Home News Android 5.0 su Lapdock: switch mobile desktop

Android 5.0 su Lapdock: switch mobile desktop

Android 5.0 su Lapdock: switch mobile-desktopAndroid 5.0 Jelly Bean potrebbe consentire lo switch dall'interfaccia mobile (smartphone) all'interfaccia desktop (lapdock) senza il riavvio del sistema. Google insegue Windows 8.

Pochi giorni fa, è circolata un'indiscrezione sulla prossima versione Android 5.0, nome in codice Jelly Bean. Il futuro OS di Google sarà rilasciato ufficialmente sul mercato nel secondo trimestre 2012 con interessanti novità rispetto al suo predecessore. Secondo Digitimes, infatti, la nuova release di Android potrà essere installata opzionalmente su tablet, notebook e netbook in dual-boot con Windows 8, senza comportare il riavvio della macchina. Si scopre oggi che la rivista asiatica potrebbe aver male interpretato i rumors, dando una visione distorta del sistema operativo.

Nella rubrica settimanale di Eldar Murtazin di Mobile-review, si torna nuovamente sull'argomento, dando a quelle indiscrezioni una visione diversa, forse più realistica. Con Android 5.0, Google si concentrerà sulla funzione Lapdock, un sistema che abbiamo già imparato a conoscere con Motorola Atrix. In particolare, tra le nuove features del sistema operativo Android, potrebbe esserci una tecnologia che consentirà lo switch "a caldo" (senza riavvio della macchina) dall'interfaccia mobile ad un'interfaccia desktop.

Probabilmente l'azienda di Mountain View sta ottimizzando il sistema in sinergia con Motorola, la cui Lapdock non ha riscosso il successo sperato. Quali sarebbero quindi i vantaggi per l'utente? Chi avrà uno smartphone Android Jelly Bean potrà "agganciare" il terminale ad una lapdock compatibile, per utilizzare le applicazioni mobile anche su un'interfaccia desktop per una piena user-experience. Sottolineamo che rispetto a Microsoft con Windows 8 e ad Apple con OS X Mountain Lion, due sistemi operativi che già unificano i sistemi desktop con quelli mobile, Google è in ritardo nonostante i vari esperimenti compiuti con Chrome OS. Avremo sicuramente maggiori dettagli su Android 5.0 Jelly Bean alla Google I/O Conference del prossimo giugno.

Android Jelly BEan

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Sarebbe l'ideale con un tablet tipo eeepad con la docking tastiera, in questo modo di avrebbe una soluzione ottimale per tutte le occasioni.
Dire che Google è in ritardo rispetto agli altri mi pare troppo, Android è nato con indirizzo prettamente mobile solo hanno capito in ritardo che molti preferiscono usare in certe situazioni una soluzione più simile ai vecchi sistemi desktop; Windows8 arriva dal percorso inverso e hanno dovuto mantenere molte funzioni "datate" per non perdere troppi clienti e ancora non sappiamo come andrà a finire, ricordo a tutti cosa è successo in passato con WindowsXP (non mi riferisco al mercato tablet oviamente). Forse l'unico confronto è con Apple ma anche li non è ancora un sistema operativo unico, ma due versioni distinte.
Certamente cercare di unificare molte parti permette di avere meno codice da sviluppare in senso assoluto ma potrebbe costringere ad inserire delle parti di codici inutili in alcuni usi, rimane da vedere se riescono a sviluppare un SO che va da uno smartphone fino a una workstation se non a un server.
Se vogliono rilasciare la versione 5 così presto mi pare strano che non escano molti dettagli prima di giugno a meno che sia solo un lancio fittizio per addetti allo sviluppo e per gli utonti rimandato tutto a fine anno se non dopo; vediamo già cosa succede con la 4 quindi mi stupisce che riescano a fare prima con la 5. Inoltre devono risolvere la questione degli aggiornamenti dei dispositivi, non è possibile che acquistando ora un prodotto non si sappia se verrà aggiornato anche se l'hw è adeguato; forse dovrebbero insistere più su questo lato che non altri.  
riky1979

riky1979

febbraio 21, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy