AMD Opteron A1100, 8 core a 64 bit per serverAMD ha annunciato a sorpresa di essere pronta a distribuire i primi sample del nuovo processore Opteron A1100 destinato ai server. La novità più grande? Sarà un octa-core a 64 bit basato su architettura ARM Cortex A57.

Durante il quinto appuntamento annuale dell'Open Compute Summit, Andrew Feldman di AMD ha sorpreso tutti annunciando che il chipmaker di Sunnyvale è pronto a distribuire i primi sample del nuovo processore per server Opteron A1100, per la prima volta basato su architettura ARM. In realtà è proprio la tempistica la notizia principale, perché invece la partnership tra AMD ed ARM è nota già da quasi due anni e già lo scorso settembre AMD aveva presentato le CPU Hierofalcon, controparte embedded di questo Opteron, nome in codice Seattle, di cui trattiamo invece oggi.

Steppe Eagle

Seattle e Hierofalcon in realtà condividono moltissimi tratti e non solo il fatto di essere basati per la prima volta su architettura RISC anziché x86. Il nuovo Opteron A1100 infatti sarà dotato di 4 o 8 core Cortex A57, ai quali probabilmente AMD avrà aggiunto una propria GPU, anche se al momento questo aspetto non è stato toccato. Come l'originale si tratta in ogni caso di una soluzione a 64 bit, che sarà prodotta da Global Foundries, sussidiaria della stessa AMD, con sistema litografico a 28 nm.

Ciascun core potrà funzionare a una frequenza operativa maggiore o uguale a 2 GHz, mentre ogni coppia di core condividerà una cache di secondo livello da 1 MB, per un totale massimo di 4 MB per l'intero chip. Tutti i core invece condivideranno una sola cache di terzo livello unificata, da 8 MB. AMD ha inoltre sviluppato un nuovo controller della memoria per il suo Opteron A1100, per consentire il supporto a un quantitativo di RAM DDR3 o DDR4 molto più grande di quello previsto originariamente dal Cortex A57. Ci potranno infatti essere fino a 4 slot di tipo SODIMM, UDIMM o RDIMM ed AMD fornirà una reference platform con supporto a ben 128 GB di DDR3 ECC.

Sul die inoltre sarà integrato anche un controller PCI Express 3.0 a 8 vie con supporto a configurazioni di slot di tipo 1 x 8 o 2 x 4 e un controller SATA III 6 Gbps in grado di pilotare fino a 8 porte, tutte a banda piena. Il SoC infine supporterà anche due porte 10GbE e la tecnologia di sicurezza ARM TrustZone. AMD realizzerà le reference board a partire dal prossimo mese di marzo, mentre i primi annunci di prodotti che fanno uso di queste nuove CPU sono attesi entro l'ultimo trimestre dell'anno. E' ovviamente ancora troppo presto per parlare di prestazioni e TDP, ma AMD ha parlato di performance globalmente superiori a quelle ottenibili con un Opteron X2150 (un quad core Jaguar con clock rate di 1.9 GHz) con un TDP simile.

Per quanto riguarda i costi AMD si aspetta soluzioni che abbiano circa 1/10 del costo rispetto a un Intel Xeon, quindi con un prezzo di partenza di circa 100 dollari. Il nuovo Opteron A1100 è indirizzato esclusivamente ad applicazioni che necessitano di moltissime capacità di calcolo a bassa potenza oppure di tantissimo spazio di storage e memoria, un settore formato ad esempio da server cold storage e Apache Web front end, nel quale, secondo AMD, la domanda è destinata a crescere. 

Commenti