Home Articoli AMD Fusion: accelerazione hardware e video editing - UVD 3 e Corel VideoStudio Pro X4

AMD Fusion: accelerazione hardware e video editing - UVD 3 e Corel VideoStudio Pro X4

AMD Fusion e accelerazione hardware: test di montaggio videoFacciamo il punto della situazione sull'accelerazione hardware di AMD Fusion servendoci di Corel VideoStudio Pro X4: quali benefici per il video editing su netbook e notebook ultraportatili?

UVD 3

Il motore di decodifica video UVD 3 costituisce parte integrante delle APU Fusion al pari dei core della CPU e di quelli della GPU. Una delle funzioni che più può interessare l'utente casalingo è la transcodifica video, ossia tradurre un flusso video da un formato all'altro, operazione che ad esempio accade quando si effettua un montaggio. Questa operazione è solitamente delegata ai processori, tagliando fuori ultraportatili e netbook che montano CPU ottimizzate per ridurre i consumi ed i costi più che per garantire le migliori performance.

L'unificazione in un unico SoC di processore e GPU ha però portato all'interno della APU anche l'unità di decodifica hardware UVD di terza generazione, in grado di gestire MPEG2, MPEG4, H-264 e Blu-Ray 3D. Il motore UVD3 può essere sfruttato per velocizzare la fase di decodifica del processo di transcodifica a patto che il software utilizzato sia in grado di ripartire il carico di lavoro in maniera tale da avvantaggiarsi di questa feature. È esattamente quello che fa l'ultima versione di corel Video Studio Pro X4.

Corel VideoStudio Pro X4

Corel è un gigante del settore e non ha bisogno di presentazioni. VideoStudio Pro è il suo programma di editing video che, già dalla release X3, ha iniziato a sfruttare le funzioni di accelerazione hardware e che nella sua ultima versione, X4 appunto, ha affinato il supporto, aggiungendo le APU Fusion e riuscendo ad offrire ancora più funzioni e a diminuire i tempi di elaborazione rispetto al passato.

Corel VideoStudio Pro X4

Non si tratta però dell'unica novità introdotta dall'ultima release. Sicuramente da segnalare è la possibilità di realizzare filmati di animazione a passo uno (ossia con riprese di un solo fotogramma per volta, in cui ogni volta si cambia la posizione del soggetto ripreso, per poi montare tutto insieme e dare vita ad animazioni molto particolari), oppure l'introduzione della funzionalità Lasso di Tempo, che permette di velocizzare un filmato o di togliere singoli fotogrammi, in modo da condensare parte del racconto in poco tempo, ad esempio un'intera giornata in pochi minuti, o accelerare il tramonto o l'alba con effetti spettacolari. Notevole anche la possibilità di salvare i propri filmati 2D trasformandoli in 3D, postarli, ad esempio su YouTube 3D, e poi rivederli con gli occhiali appositi in dotazione col programma. infine l'area di lavoro è ora flessibile e permette, tramite semplice trascinamento, di spostare e ridimensionare i riquadri dove più si desidera, anche su due monitor ad esempio. 

Andando a sbirciare "sotto il cofano", il supporto all'accelerazione hardware è stato migliorato e quindi ora l'editing e il rendering video risultano più veloci, inoltre è stata introdotta la funzione di upscaling, ossia il processo che permette di portare la risoluzione di un flusso video da una determinata risoluzione a una maggiore, ad esempio da una risoluzione standard a una ad alta definizione. Il tutto offerto a un prezzo aggressivo e interessante, visto che la versione completa è proposta a soli 89.50 €, mentre per l'upgrade dalla versione precedente bastano 69.50 €.

 


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy