Home News Acer Aspire V5-122P (Temash), video unboxing e test

Acer Aspire V5-122P (Temash), video unboxing e test

Acer Aspire V5-122P (Temash), video unboxing e testPrimo unboxing con test per il nuovissimo Acer Aspire V5-122P equipaggiato con una piattaforma AMD Temash. I primi responsi sono lusinghieri, il portatile è ben realizzato per il costo che ha. Temash, pur essendo nato per i tablet, assicura prestazioni a metà strada tra quella di un netbook e quelle di un ultrabook.

I colleghi di Ultrabook News hanno ricevuto in anteprima l'Acer Aspire V5 da 11.6 pollici, che l'azienda taiwanese ha presentato la scorsa settimana a New York. Come ricorderete il portatile appartiene ad una serie formata da modelli da 11, 14 o 15 pollici, con display HD o Full HD a seconda della diagonale e della scelta di montare o meno anche il pannello multitouch. Questi ultrasottili potranno essere dotati di piattaforma Intel ma l'esemplare in prova è equipaggiato con APU AMD Temash.

Acer Aspire V5

Partiamo dalla confezione, sobria nella sua colorazione interamente bianca con qualche elemento verde, colore del brand, e un'immagine ad effetto dell'Aspire V5. All'interno il bundle comprende esclusivamente una guida alla prima installazione, un manuale utente e un alimentatore esterno con cavo elettrico, sufficienti comunque per consentire un uso out-of-the-box del device. La realizzazione del notebook invece è molto buona, ovviamente tenendo presente che si tratta di un prodotto economico, con prezzo di partenza di appena 449 euro.

La scocca ad esempio è realizzata interamente in policarbonato ma la qualità appare molto buona e il notebook è solido e dotato di un design gradevole e non banale. Da notare anche che sul fondo è prevista una porta proprietaria che consente la connessione di una batteria ausiliaria mentre sul fianco troviamo la nuova Acer Converter Port, il cui cavo (opzionale per il V5) permette di collegare RJ45, VGA e USB, due particolari non da poco quindi per un notebook di questo prezzo. Il modello testato aveva un display da 11.6 pollici con schermo touch e risoluzione HD (1366 x 768 pixel), una APU quad core AMD A6-1450 con clock rate di 1 GHz, 4 GB di RAM e hard disk da 500 GB.

Dai primi benchmark effettuati con CineBench, un tool in grado di testare sia le prestazioni del processore che della GPU, è risultato che il primo ha circa un terzo della potenza di un Core i5 Ivy Bridge standard, anche se facendo un paragone clock-for-clock i due si equivalgono (la APU AMD infatti lavora a un solo GHz mentre ovviamente i Core i5 hanno clock rate superiori). D'altro canto la GPU ha invece prestazioni equiparabili a quelle offerte dall'IGP Intel HD 3000 delle CPU Sandy Bridge dello scorso anno. Nell'insieme dunque Temash dovrebbe garantire performance a metà strada tra quelle di un netbook con Intel Atom e quelle di un ultrabook entry level, non male per una APU che sulla carta è nata per sostituire le Hondo destinate ai tablet.

Anche l'autonomia è buona se si pensa che con la piccola batteria da soli 30 Wh si riescono a fare anche 4 ore. Insomma per 449 euro l'Acer Aspire V5 è davvero un prodotto interessante, con buone prestazioni globali e un display full touch che consente di interagire al meglio con l'interfaccia di Windows 8.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy