Home News ZTE Axon V: display OLED in 21:9 e fotocamera 3D asimmetrica

ZTE Axon V: display OLED in 21:9 e fotocamera 3D asimmetrica

ZTE Axon V: display OLED in 21:9 e fotocamera 3D asimmetricaZTE Axon V è un nuovo concept di smartphone pensato per l'intrattenimento, con un display OLED da 6.8 pollici in 21:9, fotocamera 3D asimmetrica in una sporgenza del telaio e super-batteria per lunghe sessioni di gioco.

Nel corso degli ultimi anni, gli smartphone sono cambiati molto: dopo una prima ondata di borderless su due lati, con display in 18:9 più facili da maneggiare perché più affusolati, i produttori hanno puntato su schermi sempre più grandi e cornici sempre più sottili per inseguire un rapporto screen-to-body vicino al 100%. Ed oggi possiamo affermare che siamo molto vicini.

Inizialmente sono arrivati i tri bezel-less e poi i borderless su quattro lati che, in assenza di cornici, hanno dovuto fare i conti con gli spazi per fotocamera, sensori di luminosità/prossimità e capsula auricolare. Per qualche tempo, quindi, ci siamo occupati di fotocamere pop-up e a scorrimento, ma è bastato poco per capire che la chiave era il "notch". Anche la tacca ha avuto una sua evoluzione: all'inizio ha occupato quasi interamente il bordo superiore del terminale, ma a poco a poco si è ristretta fino a diventare una goccia d'acqua (waterdrop) e, più di recente, un foro.

ZTE Axon V

Gli ultimi smartphone sul mercato, quelli di maggior successo, hanno un buco nello schermo che ospita la fotocamera anteriore, un sensore di impronte digitali in-display e cornici di pochi millimetri. Guardare un video su uno di questi terminali è un'esperienza immersiva, ma la ricerca potrebbe non essere ancora terminata.

ZTE Axon V è un concept di smartphone dedicato all'intrattenimento, ma ancora un'idea, un progetto su carta con alcune novità interessanti, che però potrebbe presto vedere la luce proprio come ZTE Axon S (qui l'approfondimento). Non abbiamo molte informazioni sulla sua scheda tecnica o sulle funzionalità integrate, ma basta guardarlo per capire che sarà un flagship ed anche molto bello, proprio come tutta la famiglia Axon.

Basato sul concept di design "content priority", Axon V dovrebbe integrare uno schermo OLED da 6.8 pollici con risoluzione molto elevata (ma non nota) e aspect ratio di 21:9, per migliorare la visualizzazione di immagini/video e la presa con un corpo più allungato. Ciò che però ci colpisce è la presenza di una fotocamera 3D frontale, composta da due sensori in configurazione verticale posizionati "fuori" dallo schermo, ma non nascosti in un notch o nel bordo con un meccanismo a scorrimento, bensì in una sporgenza del telaio, quasi un'appendice che dà allo smartphone un volto asimmetrico.

Dobbiamo ammettere che l'idea è insolita e, probabilmente, qualcuno la giudicherà con diffidenza, ma in questo modo ZTE è riuscita ad ottenere un rapporto screen-to-body quasi del 100% senza rinunciare ad una selfie-camera di qualità che potrà scattare foto osservabili da varie angolazioni, generare modelli tridimensionali di persone e oggetti e sfruttare tutte le funzionalità AR che ormai conosciamo bene.

ZTE Axon V

Stando a quanto dichiarato da ZTE, lo spazio lasciato libero dalle fotocamere frontali, sarà occupato "in volume" da una batteria più capiente che tornerà utile per un'esperienza multimediale più completa e lughe sessioni di gaming. Stranamente la dual-camera posizionata sul retro, con un Flash LED interposto tra i due sensori, non occupa la sporgenza ma è integrata all'interno del telaio.

ZTE Axon V sarà lanciato nel corso del 2019 e probabilmente supporterà anche connettività 5G. Al momento non abbiamo informazioni sulla data di presentazione e sul prezzo di vendita, ma non perdeteci di vista perché ci saranno novità in futuro.