Home News Yahoo! risponde a Microsoft

Yahoo! risponde a Microsoft

Yahoo! contro MicrosoftLa società californiana Yahoo! sembra aver accettato di buon grado l'abbandono delle trattative per l'acquisizione da parte del colosso Microsoft. I toni sono ottimistici per il futuro, e non vi è risentimento per l'occasione perduta.

Yahoo! ha pubblicato una dichiarazione ufficiale in risposta al ritiro dell'offerta di Microsoft per l'acquisizione della compagnia. A dare la prima risposta è il direttore di Yahoo Roy Bostock: "Rimarremo concentrati nel massimizzare il valore delle nostre azioni, e nella ricerca di opportunità strategiche per migliorare la presenza ed il successo di Yahoo! all'interno dei suoi mercati. Fin dall'inizio di questo processo di acquisizione, il nostro consiglio indipendente e la nostra amministrazione si sono resi conto che l'offerta di Microsoft sottovalutava la compagnia, e siamo stati felici nel constatare che gran parte dei nostri azionisti abbiano espresso la medesima opinione. Yahoo! è in crescita, e sta agendo nella ricerca di nuove opportunità all'interno del mercato pubblicitario online, relativamente giovane".

Bostock ha voluto elencare anche alcuni dei recenti progressi realizzati dalla compagnia:

  • Una strategia raffinata focalizzata nell'ottimizzazione del rendimento
  • Riorganizzazione mirata a concentrare gli sforzi sui servizi e prodotti più promettenti
  • Investimento nell'innovazione per rivoluzionare il servizio di pubblicità e per ridurre il gap competitivo in quello di ricerca
  • Aumento delle spese e risorse amministrative per ottenere migliori profitti

L'amministratore delegato di Yahoo!, Jerry Yang, non ha mostrato risentimento per l'abbandono delle trattative da parte di Microsoft: "Sono incredibilmente fiero della cooperazione del nostro team durante gli ultimi tre mesi. Questa vicenda ha sottolineato l'importanza della nostra posizione strategica. Senza il fiato sul collo di Microsoft potremo finalmente impiegare tutte le nostre energie nella transizione più importante della nostra storia, elevando il nostro potenziale a vantaggio dei nostri azionisti, partner, impiegati ed utenti".

Dopo il crollo in borsa delle azioni Yahoo! fino a 20 dollari, successivo all'offerta fatta da Microsoft alla fine del mese di Gennaio, la compagnia sembra essersi risollevata, e le sue azioni valgono adesso 28,67 dollari. Se il trend continuerà a rimanere positivo, Yahoo!  potrà avanzare pretese ben superiori rispetto all'ultima offerta di Microsoft, pari a 33 dollari ad azione.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Veramente le azioni Yahoo! erano in discesa da mesi e il minimo di $19 l'hanno raggiunto prima dell'offerta di Microsoft che ha invece causato una risalita a $28 il giorno stesso dell'annuncio.  
0

EnricoG

maggio 05, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy