Windows 7 riduce l'autonomia. Colpa del BIOS?Dopo il lancio di Windows 7 e la sua installazione sui notebook, un buon numero di utenti si è lamentato dell'autonomia ridotta dei propri dispositivi. Microsoft, però, ha sempre precisato che il suo nuovo OS consuma meno energia rispetto ai suoi predecessori.

Dato il numero di feedback negativi, il gigante di Redmond ha deciso di condurre un'indagine per sapere ciò che determina la perdita di autonomia nei notebook, a volte molto significativa. I test dei forum e dei siti specializzati si moltiplicano: PC portatili o netbook che funzionavano prima su Windows XP o Vista vedono la loro autonomia diminuire da alcuni minuti a molte ore (per determinati modelli) dopo aver installato Windows 7. Secondo Microsoft, questo problema di diminuzione di autonomia potrebbe essere dovuto al BIOS dei notebook. Alcuni utenti, infatti, vedono apparire un avviso che li invita a sostituire la loro batteria che potrebbe risultare difettosa.

Windows 7 Ultimate

Secondo Microsoft, questo sistema d'allarme si basa su informazioni provenienti dal BIOS, il quale stabilisce lo stato della batteria. Gli utenti, comunque, hanno provato ad aggiornare il BIOS del loro computer portatile, ma senza ottenere alcun risultato positivo. Inoltre, il messaggio di errore non è direttamente legato alla bassa autonomia, tanto che sostituire la batteria con un modello di capacità equivalente non permette di ottenere risultati soddisfacenti.

Microsoft indica ad ogni modo di essere impegnato nella risoluzione di questo problema con i suoi partner aggiungendo che, dopo aver completato il correttivo, la patch sarà resa disponibile con le istruzioni necessarie alla sua applicazione.

Commenti