Home News Taro T1, il primo gimbal AI con auto-tracking. Foto e video live

Taro T1, il primo gimbal AI con auto-tracking. Foto e video live

Taro T1, il primo gimbal AI con auto-tracking. Foto e video liveTaro T1 non è un comune stabilizzatore, ma un gimbal che sfrutta la tecnologia a infrarossi e l'Intelligenza Artificiale per individuare il soggetto di un'inquadratura e non perderlo mai di vista. Foto e video live.

Rispetto a qualche anno fa, oggi è molto più facile coltivare la passione per la fotografica con ottimi risultati, non solo perché l'attrezzatura è diventata molto più accessibile ma anche perché ci sono varie alternative alle reflex professionali: smartphone con fotocamere fino a 64MP, macchine fotografiche 4K e persino droni per riprese hollywoodiane. In questa categoria rientra anche Taro T1, un nuovo gimbal autostabilizzante per smartphone, GoPro e fotocamere DSLR, che elimina scosse e tremori involontari dai video mantenendo il soggetto sempre al centro dell'inquadratura.

Taro T1

Abbiamo avuto la possibilità di conoscere Taro T1 nel corso della HKTDC Hong Kong Electronics Fair 2019, ma dando un'occhiata online il treppiede è già disponibile sul mercato: potete acquistarlo su Gearbest al prezzo di 276 euro, con spedizione gratuita in Italia a partire da fine luglio. Qui la pagina per comprarlo.

Taro T1 è descritto come un "gimbal auto-tracking stabilizzato" con tre motori brushless ad alta coppia, che sfrutta la tecnologia a infrarossi (IR) e l'Intelligenza Artificiale (AI) per individuare il soggetto, seguirlo anche in movimento e non perderlo mai di vista. Basta indossare un braccialetto IR e Taro T1 diventerà il cameraman personale o il selfie-stick più intelligente al mondo, con una velocità di tracciamento fino a 80 Km/h da una distanza massima di 20 metri. Pesa 650 grammi e vanta un'autonomia di lavoro pari a 10 ore circa (2 ore per modulo tracking e braccialetto) con quasi 3.5 ore per la ricarica completa (2 ore per modulo tracking e braccialetto).

Taro T1

Taro T1 Taro T1

Non è il primo stabilizzatore sul mercato nè sarà l'ultimo ma, stando a quanto dichiarato dal suo creatore Hao Qian, Taro T1 elimina tutti i limiti presenti in altri gimbal in commercio. "Dopo aver testato altri stabilizzatori, abbiamo notato che un comune gimbal perde facilmente il fuoco sul soggetto quando è in movimento o in un ambiente buio. Ciò è dovuto agli algoritmi utilizzati: flusso ottico o tracking learning-detection. Entrambi vantano un'enorme capacità di calcolo, che però si riduce quando si utilizza uno smartphone, causando riprese sfocate quando il soggetto è in movimento. Taro T1 può seguire il soggetto (e non perderlo) anche in movimento grazie al suo veloce algoritmo di tracciamento ad infrarossi che esegue 30 calcoli al secondo".

Taro T1

Nella confezione di vendita, oltre al gimbal, troverete il modulo di tracciamento, il braccialetto IR di tracciamento e cavetteria. Il modulo di tracciamento è venduto anche separatamente al prezzo di 99 euro.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy