Home News Tanti nomi, un solo netbook Intel

Tanti nomi, un solo netbook Intel

ImageDietro le tante denominazioni commerciali assunte dal netbook Intel Classmate di seconda generazione c'è una precisa strategia di marketing.

Intel Eco PC, 2GO PC, Smartbook, sono solo tre delle denominazioni che ha assunto nelle news degli ultimi sette giorni il nuovo netbook Intel con display da 9 pollici, evoluzione del laptop low-cost Intel Classmate che tanto filo da torcere ha dato all'OLPC XO di Negroponte nel settore educational.

Ammettiamo che sulla denominazione del nuovo netbook Intel s'è fatta confusione: spunta in Thailandia con un nome, il giorno successivo viene identificato sotto un altro nome in Malesia, per poi cambiare nuovamente nome dopo poche ore. Insomma, come stanno le cose? Premettiamo che abbiamo chiesto un chiarimento ufficiale di Intel in merito, ma nell'attesa crediamo di poter anticipare quello che ci comunicherà il chipmaker californiano: il nuovo netbook Intel avrà tutti i nomi indicati finora e anche qualcuno in più.

Image

Infatti, le notizie degli ultimi giorni non riguardano solo la nascita di un nuovo netbook Intel, ma anche l'inizio di una nuova strategia di marketing da parte della multinazionale americana. Il Classmate ed il suo successore verranno prodotti da Intel e distribuiti in tutto il mondo attraverso vari assemblatori e rivenditori locali sotto il proprio brand. Ecco spiegata la babele di differenti nomi commerciali sorta in questi giorni.

La commercializzazione dei nuovi Classmate è partita dai Paesi emergenti dell'Asia, ma secondo le prime indiscrezioni raccolte, dovrebbe raggiungere anche Europa e Stati Uniti.

Image

Il netbook viene distribuito dai vari rivenditori con poche o nessuna modifica, tanto che le caratteristiche tecniche sono pressoché standardizzate. C'è un modello con display da 7 pollici ed uno con monitor da 9 pollici, entrambi con retroilluminazione a LED e basati su processore Intel Celeron ULV a 9000MHz e chipset 915GMS con sottosistema grafico integrato. La capacità di storage potrà contare su un piccolo drive allo stato solido o su più capienti hard disk magnetici, mentre fra le opzioni di rete figurerà anche un'interfaccia WLAN dotata di supporto per i diffusissimi standard 802.11b,g. La dotazione di memoria varia da 512MB a 1GB DDR2, a 400 o 533MHz, mentre il ventaglio di interfacce comprende 2 porte USB e un lettore di schede di memoria 2-in-1.

Fra le nuove caratteristiche segnaliamo una tastiera resistente ai versamenti di liquidi e un sistema anti-furto opzionale basato su ID digitale. Il sistema operativo preinstallato sarà Linux o Windows XP.