Home News Tablet Archos G9, presentazione italiana

Tablet Archos G9, presentazione italiana

Tablet Archos G9, presentazione italianaL'azienda francese ha presentato ufficialmente, anche in Italia, i suoi nuovi tablet Archos 80 G9 e 101 G9, caratterizzati da un interessante rapporto tra costo e prestazioni.

Archos è un'azienda francese giovane e dinamica che ha recentemente fatto il suo debutto nell'affollato mondo dei tablet presentando due modelli, con display rispettivamente da 8 e 10 pollici, chiamati Archos 80 G9 e 101 G9, ora in procinto di raggiungere gli scaffali dei negozi italiani. L'approccio scelto da Archos è molto diverso da quello della concorrenza, ma presenta diversi punti forti.

Archos 80 G9

Archos 80 G9 retro

Anzitutto il design è molto differente dai tipici iPad clone, con linee piacevoli e un'ergonomia che facilita l'impugnatura, anche con una sola mano. A livello realizzativo i materiali adottati sono di buona qualità. Nonostante siano plastici Archos sostiene infatti di aver sviluppato una soluzione particolare, dotata di un'anima metallica interna, che dona rigidità alla scocca, senza appesantirla. La caratteristica saliente di questi nuovi tablet comunque è soprattutto quella di essere i primi tablet in vendita dotati del nuovo sistema operativo Google Android Honeycomb 3.2. Dal punto di vista hardware invece i due tablet condividono la dotazione e si distinguono invece soltanto per il display, che ha una diagonale di 8 pollici con risoluzione di 1024 x 768 pixel per il modello 80 G9 e 10.1 pollici con risoluzione di 1280 x 800 pixel nel caso del 101 G9.

Archos 80 G9 dettaglio

Dunque i tablet Archos adottano il SoC Texas Instruments OMAP 4460, composto da processore dual core ARM Cortex A9 con clock rate di 1.5 GHz in abbinamento a una GPU PowerVR SGX540 con frequenza di 384 MHz. Si tratta di un SoC molto potente e performante dunque, perfettamente in grado di renderizzare anche gli ultimi titoli videoludici nati per Android. Lo storage può essere invece affidato a scelta a un SSD da 8 o 16 GB o a un hard disk Seagate da 250 GB, al prezzo di appena 3 mm in più di spessore e un centinaio di grammi di peso aggiuntivo.

Archos 101 G9

Archos 101 G9 cover

Le capacità della memoria di massa possono comunque essere espanse  tramite slot MicroSD compatibile con le memory card SDHC. Il networking vede l'adozione dei moduli WiFi 802.11n e Bluetooth 2.1+EDR, mentre il 3G è opzionale. In questo caso il modulo è integrato in una chiavetta USB, chiamata Archos G9 3G Stick, venduta a parte al prezzo di 49 euro. A completamento troviamo infine una fotocamera anteriore da 720p, porte USB e HDMI, GPS integrato, una coppia di altoparlanti, accelerometro, bussola, microfono e staffa di appoggio, integrata nella scocca. La batteria dovrebbe garantire, a detta del produttore, fino a 10 ore di navigazione Internet, 7 ore in riproduzione video o 36 ore in riproduzione musicale.

Archos 101 G9 profilo

Archos 80 G9 da 8, 16 e 250 GB, sarà venduto rispettivamente al prezzo di 249 euro, 279 euro e 329 euro, mentre Archos 101 G9, per gli stessi modelli, sarà in vendita al prezzo di 299 euro, 349 euro e 399 euro. A partire da novembre, i tablet Archos G9 saranno disponibili anche in alcune importanti catene di elettronica e potrete quindi vederli dal vivo anche nei negozi italiani.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Alcune informazioni aggiuntive. La versione da 1,5GHz è rimandata sempre al 2012 attualmente la versione top monta il processore da 1,2; la memoria del tablet per ora è di 512Mb per tutte le versioni in produzione. La porta usb per la chiavetta internet può essere usata solo dalla chiavetta internet e non per altro. Dispone di una porta microusb host ma per avere una porta usb si deve usare un adattatore non incluso, anche se in rete costano poco. Ovviamente ricordo il problema al display da 8pollici che hanno riscontrato molti acquirenti e che al momento la politica di Archos è non sostituire. Il lancio doveva essere il 20 settembre ed ora viene rimandato per novembre, spero per loro che lo mettano in vendita prima di Natale.
Al momento sul sito archos si può acquistare la versione 80 mentre la 101 arriverà a fine mese causa esaurimento scorte. Il prezzo rimane non male, ma se dovessero arrivare anche da noi i tagli che hanno effettuato altri produttori negli usa la vedo molto dura per Archos. Avendo bisogno di un tablet (si è guastato il mio glorioso eeepc900 e lo uso per visualizzare pdf con videoproiettore) ho atteso a lungo il tablet Archos ma alla fine ho preso il modello Asus che ha il must di poter disporre di un adattatore hdmi-vga.  
riky1979

riky1979

ottobre 19, 2011

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy