Synaptics Natural ID FS9100, il fingerprint finisce sotto il vetro dello schermoSynaptics ha annunciato la nuova tecnologia di riconoscimento ottico dell'impronta: Natural ID FS9100 è un sensore che va installato sotto il vetro protettivo del display degli smartphone, resiste all'usura, risponde a dita bagnate e migliora l'estetica.

Synaptics produce i touchpad che trovate in quasi tutti i computer portatili in circolazione, come quelli a marchio Apple, ASUS, Dell, HP, LG, Samsung, Sony, Toshiba e tanti altri. Negli anni, la tecnologia di Synaptics si è evoluta così tanto che oggi l'azienda produce touchpad con il sensore di impronte digitali integrato (abbiamo visto una demo proprio di recente, ricordate?) e l'ultima novità è rappresentata da uno scanner ottico progettato per essere installato sotto gli schermi touch degli smartphone.

Synaptics Natural ID FS9100

In sostanza, si potrà leggere l'impronta digitale attraverso il vetro senza la necessità di ritagliare lo spazio per il sensore, che si solito è installato all'interno del pulsante Home. E non solo: questa soluzione permetterà ai produttori di integrare il fingerprint nella parte anteriore dello smartphone con uno schermo quasi completamente in vetro, evitando di posizionarlo sul retro. E se le indiscrezioni fossero confermate, il Samsung Galaxy S8 sarà uno dei primi terminali ad adottare un simile design.

Synaptics sostiene di essere la prima azienda ad aver sviluppato un sensore ottico di impronte digitali per smartphone, ma in realtà non è la sola ad aver "sperimentato" in questo campo. Lo scorso maggio, LG ha presentato una sua soluzione, caratterizzata da un modulo in vetro di appena 0.3 millimetri incollato tra il display e il vetro di rivestimento. Esteticamente quindi lo smartphone presenta una superficie continua e liscia, ma nasconde un sensore che - secondo LG - è tra i più accurati esistenti.

Synaptics Natural ID FS9100 però può eseguire la scansione attraverso uno strato di vetro spesso 1 millimetro ed offre prestazioni affidabili anche su smartphone con vetri antigraffio, infrangili e impermeabili, visto che lo spessore del display non deve essere ridotto per permettere un buon funzionamento del sensore. Risponderà anche a dita bagnate/umide. I primi sensori Synaptics Natural ID FS9100 saranno pronti all'inizio del 2017, quindi ci aspettiamo che gli smartphone ne siano equipaggiati già dalla metà dell'anno.

Via: Liliputing

Commenti