Home Recensioni Recensione Dell Inspiron 1520 bianco (Santa Rosa)

Recensione Dell Inspiron 1520 bianco (Santa Rosa)

ImageRecensione del Dell Inspiron 1520, uno dei notebook più completi e innovativi che ci siano attualmente sul mercato, con un nuovo design ed un'ampia scelta di colori, è equipaggiato con piattaforma Santa Rosa e scheda grafica Nvidia GeForce 8600M GT, compatibile DirectX 10.

Acquisto

L'unico modo per acquistare un notebook Dell è prenotarlo direttamente dal sito del produttore, così come ho fatto io il 13 Luglio, pagandolo 1.484 euro tramite un comodo bonifico bancario, da me preferito all'uso di una carta di credito o di un finanziamento. L'inspiron 1520 mi è costato 100 euro in meno rispetto al prezzo di listino, in quanto ho usufruito di uno degli sconti o promozioni che spesso Dell offre per i propri prodotti.

Dell Inspiron 1520

Nonostante l'arrivo a destinazione fosse previsto entro il 22 Agosto, il mio Dell 1520 è stato consegnato il 31 Luglio, in largo anticipo rispetto alle previsioni, tramite corriere UPS direttamente dai magazzini irlandesi, con un servizio ottimo anche per quanto riguarda la tracciabilità del pacco. Il mio acquisto ha rispettato, quindi, i tempi di consegna senza successivi slittamenti, a differenza di quanto è accaduto ad altri acquirenti meno fortunati (per un approfondimento sulla questione dei ritardi nelle consegne consiglio la lettura di questa notizia).

Accanto alla puntualità nella consegna vorrei segnalare la simpatia, affabilità e competenza del servizio clienti, che si può contattare via chat, sul sito Dell, ma anche telefonicamente. A questo proposito, riporto la voce di alcuni utenti secondo cui si possono ottenere sconti aggiuntivi o configurazioni particolari, assenti sul sito ufficiale, contattando il supporto tecnico telefonicamente, ma non ho verificato personalemente queste affermazioni.

Contenuto della confezione

La confezione aveva dimensioni straordinariamente contenute per un 15,4 pollici e conteneva: 

  • Notebook (batteria già montata)
  • Caricabatterie
  • Cavo modem + adattatore presa telefonica
  • Documentazione, manuali, + vari dvd (6 per la precisione, tra drivers, works, etc etc)
  • Disco Windows Vista Basic
  • Mouse Kensington wireless, con batterie cariche Energizer opzionale, ma consigliato
  • Casse Audio Dell opzionali (in una confezione separata), ma consigliate

Mi ha stupito la mancanza di un manuale cartaceo del notebook. È comunque possibile scaricare lo user manual dal sito Dell: l'ho trovato molto dettagliato, persino con la guida allo smontaggio di tutti i componenti del computer portatile (hard disk, drive ottici, RAM etc etc). Il giorno seguente alla consegna del pacco è arrivata via posta la fattura del laptop appena acquistato. Vi mostro alcune immagini del mio unboxing:

Dell Inspiron 1520 unbox

Dell Inspiron 1520 unbox

Dell Inspiron 1520 unbox

Dell Inspiron 1520

Dell Inspiron 1520

Specifiche tecniche

  • Processore: Intel Core 2 Duo T7500 (2.20GHz, 4MB cache L2, FSB 800MHz)
  • Chipset: Intel Crestline GM965 / PM965
  • Memoria: 2048MB (2 x 1024MB) DDR2 SDRAM 667 Mhz
  • Hard Disk: SATA 160gb 7200 rpm
  • Masterizzatore: PSDS 8X DVD+/-RW Dual Layer DriveMB DS-8w1P ATA Device
  • Schermo: 15.4 pollici 1280 x 800 pixel
  • Scheda video: NVIDIA GeForce 8600M GT 256MB DDR2
  • Sistema Audio: Scheda Intel High Definition Audio
  • Puntatore: Touchpad
  • Networking: ricevitore infrarossi, Dell 355 Bluetooth v2.0 + Enhanced Data Rate (EDR), Modem 56 Kbps V.92, LAN Gigabit Ethernet 10/100/1000, Intel 4965 Next-Gen Wireless-N Mini-card
  • Porte: 4 USB 2.0, Video (VGA), RJ-45, RJ-11, jack cuffie e microfono, IEEE 1394a, S-video con S/PDIF via dongle
  • Batteria: Ioni di litio (Li-Ion), capacità 9 celle
  • Altro: Webcam integrata 2.0 Mpixel con due microfoni integrati
  • Dimensioni: 35.8 x 26.9 x 3.7 cm
  • Peso: 3.0 kg
  • Sistema Operativo: Microsoft Windows Vista Home Premium
  • Applicativi: Works 8.5,Roxio creator DE, McAfee Security trial
  • Garanzia del produttore: 12 mesi

Impressioni generali

Il nuovo Dell Inspiron 1520 ha un aspetto solido e robusto, con una qualità costruttiva generale degna dei migliori notebook. Il design è moderno e sicuramente più curato di quello delle passate generazioni di portatili Inspiron. Trovo geniale la possibilità di personalizzare il dorso dello schermo con diversi colori, a scelta tra il bianco, nero, giallo, verde, blu, rosso, rosa e marrone. La mia scelta è caduta sul bianco, rifinito con un rivestimento lucido che gli dona ancora più eleganza.

Il sistema di apertura è di tipo tradizionale a gancetti: si esercita una leggera forza per aprirlo mantenendo la base salda sul tavolo, per evitare che si sollevi insieme allo schermo.

L'interno è di colore grigio chiaro, anche se io personalmente avrei preferito il nero, e l'assemblaggio è di buona qualità, tanto che non ho notato strani scricchiolii ed altri difetti. Gli autoparlanti sono nascosti al di sotto della base e la webcam è estremamente discreta, quasi non si nota. Belle le cromature intorno al tasto di accesione e al tasto Dell MediaDirect, una sorta di Windows MediaCenter, ma i miei preferiti sono i LED di colore blu, che illuminano tutti i nuovi Inspiron. Il peso, di circa 3 Kg, è nella norma dei notebook di questa fascia.

La prima accensione ha richiesto molto tempo, per permettere il processo di attivazione di Windows Vista: si comincia con la configurazione dell'account, i settaggi dell'orologio, della lingua, la protezione firewall, in un percorso molto semplice anche per chi è alle prime armi. Avviatosi il sistema noto la presenza di 77 processi attivi, per un totale di 770MB di memoria occupati, davvero troppi per le mie esigenze. Come sempre manca Office che dovrà essere acquistato a parte.

Dell Inspiron 1520 profilo

Dell Inspiron 1520

Dell Inspiron 1520 schermo

Dell Inspiron 1520 retro

Dell Inspiron 1520 fondo

Dell Inspiron 1520 retro

Dell Inspiron 1520 chiuso

Dell Inspiron 1520

Dell Inspiron 1520 cover

Processore

Come potete notare dalle specifiche tecniche, il modello oggetto della mia recensione ha una processore Intel Core 2 Duo T7500 a 2GHz di frequenza, 4MB cache L2, 800MHz FSB.  Il T7500 è parte integrante della piattaforma Santa Rosa, evoluzione di Napa, che comprende processore, chipset (Intel 965, ICH8) e scheda di rete wireless. La nuova piattaforma, grazie a dei miglioramenti nella gestione energetica, dovrebbe teoricamente prolungare la durata della batteria offrendo allo stesso tempo buone prestazioni, che si traducono in una maggiore capacità di calcolo. Il sistema operativo Windows Vista è stabile e reattivo e non genera particolari rallentamenti anche a pieno carico. Di default Dell installa una utility che permette di tenere sotto controllo i consumi del notebook impostando per esempio la luminosità del display, il tempo di stanby ed altre funzioni per il risparmio energetico.

Interfacce

Lato sinistro: Sul fiianco sinistro, preceduti dal foro per il cavo di sicurezza Kensington, troviamo un interruttore meccanico per abilitare/disabilitare la rete senza fili, un LED di indicazione Wi-Fi Catcher, un'ampia presa d'aria per il sistema di raffreddamento, i due jack per microfono e cuffie e, infine, uno slot di espansione ExpressCard. La mancanza di una porta USB su questo lato potrebbe causare qualche noia ai mancini.

Dell Inspiron 1520 sinistra

Dell Inspiron 1520

Dell Inspiron 1520 sinistra

Lato destro: Nonostante il versante destro sia occupato per metà dal cassetto del masterizzatore,  esso ospita la maggior parte delle interfacce. Si paredallettore di schede di memoria multiformato, per proseguire con l'interfaccia IEEE 1394 (Firewire), l'uscita VGA, il connettore di rete RJ-45 e due porte USB,  disposte una sopra l'altra.

Dell Inspiron 1520 destra

Dell Inspiron 1520

Lato posteriore: Sul retro possiamo ossecare, da sinistra verso destra, il connettore S-Video, 2 porte USB sovrapposte (un po' troppo ravvicinate per poter essere utilizzate con periferiche esterne ingombranti), il connettore di alimentazione e, dopo un'ampio spazio vuoto occupato dalla batteria, un connettore RJ-11 per modem.

Dell Inspiron 1520 retro

Dell Inspiron 1520

Dell Inspiron 1520 retro

Lato anteriore:  Frontalmente  è stato posizionata la serie di pulsanti che permettono di accedere rapidamente alle funzioni multimediali. Al di sotto di questi pulsanti troviamo la mascherina del sensore ad infrarossi.

Dell Inspiron 1520 frontale

Audio

L’impianto audio dell’Inspiron 1520 si compone di 2 autoparlanti integrati a 4Ohm con 2 Watt per canale. In linea generale il suono è nella media, riuscendo a mantenere anche un volume alto senza subire distorsioni o stridii. Purtroppo i toni bassi sono quasi inesistenti, anche regolando l’equalizzatore e attivando l’SRS WOW dal MediaPlayer non si ottengono radicali cambiamenti. Nonostante vada apprezzata la scelta di Dell di posizionare gli autoparlati sul fondo del notebook, spostati verso il bordo anteriore, evitando così di coprirli per errore quando si lavora, essi hanno però la controindicazione di trasmettere vibrazioni alle braccia, creando qualche fastidio quando il volume è al massimo.

Dell Inspiron 1520 altoparlanti

Le casse opzionali esterne Dell, invece, se la cavano egregiamente anche con i bassi, il volume non è altissimo però è sufficiente per un uso ludico, per ascoltare musica o vedere un film. Una sola nota negativa: sul sito le casse erano bianche ma mi sono arrivate nere.

Dell Inspiron 1520 casse

Video

Lo schermo è un pannello da 15.4” di diagonale in formato 16:10 (widescreen) alla risoluzione nativa di 1280x800. L'angolo di visualizzazione orizzontale è di 40°, mentre quello verticale va da +15° a -30°, che tradotto in termini pratici significa che, spostandosi lateralmente o verticalmente rispetto allo schermo, la qualità dell'immagine decade rapidamente. Per il mio Dell Inspiron 1520 ho scelto uno schermo opaco,  non lucido (il classico Dell Truelife), che presenta una luminosità nella media ed ampi margini di regolabilità.

Ho optato per uno schermo matte su consiglio di un assistente Dell, il quale mi ha orientato verso questo acquisto dal momento che uno schermo LCD glare potrebbe stancare la vista, dopo molte ore di lavoro sul notebook. Per gli utenti, però, che vogliono massimizzare l'esperienza d'uso durante l'intrattenimento digitale consiglio ovviamente il Truelife.

È presente una videocamera da 2,0 Megapixel, di ottima qualità, accompagnata da un microfono: entrambi risulteranno estremamente utili per effettuare chiamate VoIP e videoconferenze.

Dispositivi di Input

I materiali utilizzati per la tastiera sono piacevoli al tatto, un piccolo particolare che però riveste una grande importanza per chi scrive molto, come me in questo momento, alle prese con questa recensione. La battitura è poco rumorosa e i tasti hanno una risposta gradevole alla pressione. Come sulla maggior parte dei notebook da 15.4”, manca un tastierino numerico: in sua vece si potranno usare le consuete combinazioni con il tasto Fn.

Come anticipavo prima, alcuni tasti hanno funzioni speciali, come F1 per lo standby, F3 per lo stato batteria, Down e Up per regolare la luminosità del display. Tranne lo switch di attivazione del Wireless, che è posizionato sul lato sinistro del portatile, tutti gli altri pulsanti di accesso rapido e il tasto di accensione si trovano sulla base del portatile, al centro, appena sopra la tastiera. Sotto il touchpad, invece, sono dislocati i 7 tasti multimediali. La loro posizione potrebbe risultare scomoda, in quanto la zona può entrare faclmente a contatto con i polsi, causando erroneamente la loro accensione.

Dell Inspiron 1520 pulsanti

Dell Inspiron 1520 led

Dell Inspiron 1520 tastiera

Il Touchpad, di colore grigio, ha un’area sensibile al tocco di circa 71.7mm, con un’altezza di 34mm. La sua posizione appare decentrata rispetto alla tastiera, portando qualche vantaggio ai destrimani. Ad ogni modo le sue dimensioni sono contenute e i tasti di dimensioni perfettamente uguali.

Posso aggiungere qualche impressione sul mouse(opzionale), che consiglio a tutti. Si tratta di un mouse Kensington wireless. Compatto, con un’impugnatura ergonomica ai lati, in un materiale simile alla gomma antistress. Viene fornito di batterie Energizer cariche e di uno USB dongle che funge da ricevitore wireless.

Dispositivi di archiviazione

L’hard disk che ho scelto per il mio Dell Inspiron 1520 è un Hitachi HTS722016K9A300, da 160GB a 7200rpm. Nonostante quello che si dica dei dischi a 7200 rpm, il mio risulta poco rumoroso nel funzionamento normale, anche se in fase di caricamento di un semplice file, sento in maniera percettibile il rumore dello spostamento della testina. Ciò nonostante, credo che non sia eccessivamente fastidioso, anzi tendo a considerarlo un rumore normale che si manifesta in tutti gli hard disk, anche dei PC Desktop.

Per quanto riguarda il lettore DVD si tratta di un PBDS DVD+-RW DS-8W1P ATA Device, con controller buffer di 2MB. Ancora non ho testato a fondo il drive, ma quelle poche volte che ho masterizzato un CD o un DVD, mi è parso tutto nella media.

Dell Inspiron 1520 masterizzatore

Scheda grafica e giochi

La scheda grafica montata è una Nvidia GeForce 8600M GT con 256MB di memoria DDR2 dedicata, la più potente scheda, compatibile DirectX10 che si possa trovare attualmente in un notebook (ricordo infatti che a breve dovrebbe arrivare la Nvidia GeForce 8800M). Sull’Inspiron 1520 è possibile montare anche la scheda Nvidia Geforce 8400M, meno performante e forse più adatta a quegli utenti che non necessitano di particolari prestazioni in ambito grafico.

Il notebook durante le sessioni di gioco tene a surriscaldarsi più nella parte sinistra che in quella destra, ma si tratta di piccole variazioni di temperatura che non destano preoccupazioni. Personalmente non ho tentato di overcloccare la scheda grafica, ma stando a quanto si dice in giro dovrebbero esserci buoni margini. Per ora ho provato solo Need For Speed Carbon e riesco a giocare con i dettagli e la risoluzione settati al massimo. Sicuramente con Windows XP i giochi gireranno ancora meglio, dato che ancora pochi videogames sono ottimizzati per  l'ultimo sistema operativo di casa Microsoft.

Test

I benchmark effettuati hanno dimostrato le ottime capacità di calcolo delle nuove CPU Intel con FSB a 800MHz e cache raddoppiata. L'ambiente in cui sono stati effettuati i test è Windows Vista, impostanto su "Aspetto migliore", con 37 processi attivi. Prossimamente conto di installare Windows XP per confrontare le prestazioni fra il vecchio ed il nuovo sistema operativo di casa Microsoft.

  • Indice di Windows Vista: 4,7

Il punteggio complessivo, documentato nello screenshot seguente, è di 4,6 o di 4,7 (a seconda che gli effetti visivi siano impostati o meno sulle massima performance). Vorrei sottolineare che la scheda grafica e la memoria sono gli unici due comparti che ottengono un risultato lievemente inferiore a 5, mentre tutti gli altri hanno uno score superiore, segno delle ottime performance di processore ed hard disk. 

Dell Inspiron 1520 windows vista

  • PcMark05 (Windows Vista): 5283

Dell Inspiron 1520 PCMark

  • PCMark05 (Windows XP): 5545

Dell Inspiron 1520

  • SuperPi:

- 000h 00m 00s [  16K]
- 000h 00m 00s [  32K]
- 000h 00m 01s [  64K]
- 000h 00m 02s [ 128K]
- 000h 00m 04s [ 256K]
- 000h 00m 10s [ 512K]
- 000h 00m 22s [   1M]
- 000h 00m 54s [   2M]
- 000h 02m 03s [   4M]
- 000h 04m 35s [   8M]
- 000h 10m 12s [  16M]
- 000h 22m 18s [  32M]

  • HDTune:

Dell Inspiron 1520 HDTune

Sistema operativo

Il sistema operativo preistallato è l'ormai noto Windows Vista in versione Basic a 32 bit e, contrariamente a quanto succede con molti notebook attualmente in commercio, Dell fornisce con l’acquisto anche il DVD di Vista, un accorgimento che trovo davvero degno di nota. Un consiglio che mi sento di dare è quello di disinstallare tutti i programmi inutili e superflui che si attivano all’avvio, occupando gran parte della memoria del sistema.

Dell Inspiron 1520 avvio

Naturalmente l’ideale sarebbe avere un OS pulito o provare con un downgrade a Windows XP. Non escludo, infatti, che in futuro possa migrare al vecchio sistema operativo, che potrebbe rivelarsi anche una grande sorpresa nei diversi test, dando risultati più vicini alle reali prestazioni di questo notebook, che sotto Vista potrebbero essere limitate. Quindi rimanete in contatto e prossimamente vi proporrò una comparazione Vista-XP!
Aggiungo solo una nota sul disco, partizionato dalla fabbrica:
La prima partizione si chiama OS (136GB di cui 11MB occupati)
La seconda prende il nome di Recovery (10GB di cui 3.2GB occupati)

Nonostante i buoni propositi manifestati da Dell nella riduzione del bloatware, tuttavia la lista dei programma preinstallati è molto lunga:

  • Adobe Flash Player 9 ActiveX        
  • Adobe Reader 7.0.8 - Italiano    
  • Advanced Audio FX Engine    
  • Advanced Video FX Engine    
  • Broadcom Management Programs    
  • Conexant HDA D330 MDC V.92 Modem    
  • Dell Touchpad        
  • DELL Webcam Center    
  • DELL Webcam Manager    
  • Digital Line Detect    
  • Google Desktop    -    
  • Google Toolbar for Internet Explorer    
  • Guide dell'utente        
  • Laptop Integrated Webcam Driver
  • Live! Cam Avatar    
  • Live! Cam Avatar Creator    
  • McAfee SecurityCenter        
  • MediaDirect    
  • Microsoft Works        
  • MSXML 4.0 SP2
  • NetWaiting    
  • NVIDIA Drivers        
  • OutlookAddinSetup    
  • QuickSet
  • Roxio Creator Audio    
  • Roxio Creator BDAV Plugin
  • Roxio Creator Copy    
  • Roxio Creator Data
  • Roxio Creator DE    
  • Roxio Creator Tools    
  • Roxio Express Labeler    
  • Roxio MyDVD DE    
  • Roxio Update Manager    
  • SigmaTel Audio    
  • Sonic Activation Module    
  • Strumento diagnostico per modem    
  • Tiscali Internet    
  • URL Assistant        
  • WIDCOMM Bluetooth Software

Networking

La scheda Wireless di cui è dotato il portatile è la nuova Intel 4965AGN, che supporta lo standard Wi-Fi 802.11n di ultima generazione. Fin dal primo utilizzo si nota un ottimo salto di qualità rispetto alle schede a/b/g, tanto da riuscire a captare numerose reti wireless anche ad una certa distanza. Questi miglioramenti sono frutto della tecnologia MIMO (Multiple In - Multiple Out), descritta in questo articolo.  Il LED di indicazione Wi-Fi Catcher si illumina in modo diverso a seconda dello stato:

  • Verde intermittente: ricerca delle reti
  • Verde fisso: trovata una rete con buon segnale
  • Giallo fisso: trovata una rete con segnale debole
  • Giallo lampeggiante: errore
  • Spento: nessun segnale

Per chi preferisce ancora una soluzione wired c'è la scheda di rete Ethernet Broadcom 440x 10/100. Il Bluetooth 2.0 integrato non dà noie e, testato sul mio Sony Ericsson w810i, è stato in grado di rilevarlo senza difficoltà.

Temperatura e rumorosità

Le temperature che ho registrato sono veramente basse, in particolare l'hard disk si stabilizza sui 40°C dopo un'ora di lavoro continuato. Piuttosto che di rumorosità, sarebbe più esatto parlare di silenziosità, dato che la ventola sembra quasi non esista, a tal punto che, conversando con un altra persona a notebook acceso, sembra quasi che sia spento. Il regime di rotazione della ventola aumenta solo quando il processore è sottoposto ad un carico di lavoro veramente elevato: ad esempio, giocando, il carico di lavoro non raggiunge un livello tale da far partire la ventola alla massima velocità. L'hard disk da 7200rpm sotto sforzo si fa sentire un po', ma il rumore non è mai invadente e dura pochi attimi. Durante l'uso dei benchmark, che troverete nell'apposita sezione, la temperatura dell'hard disk ha raggiunto i 41 gradi, mentre la CPU si è assestata intorno ai 50 gradi. Inoltre ho notato che la ventola aumenta di velocità, quando il notebook è sottosforzo estremo, ciò che non succede durante una sessione di gioco.

Alla tastiera il calore arriva in minima parte e non dà mai fastidio. In modalità Stanby il sistema non emette alcun rumore, se non  un fischio leggero che si sente solo accostando l'orecchio alle prese d'aria. Per quanto riguarda il Lettore DVD si fa sentire e non poco in fase di caricamento, ma credo che questo sia abbastanza comune in tutti i notebook in commercio.

Autonomia e batteria

La batteria a 9 celle ha un tempo di caricamento, a notebook spento, di circa 4 ore. Io l’ho preferita alla batteria a 6 celle, fornita da Dell e consigliabile sia per chi usa il notebook in casa e non ha particolari esigenze di autonomia, sia per chi considera antiestetica la sporgenza di 1.5 cm sul lato posteriore del laptop. Nonostante i vantaggi che essa offre, devo sottolineare che il fattore “sporgenza” in effetti provoca qualche disagio, soprattutto durante gli spostamenti.

Dell Inspiron 1520 batteria

A fronte di una linea meno pulita c'è, però, una lunga autonomia di funzionamento, anche grazie all'utility Dell che gestisce il risparmio energetico. Usando un editor di testi, quindi col CPU a basso carico di lavoro, ho raggiunto le 5.30 ore di autonomia, mentre con un carico più intenso, come navigazione Internet, MSN messenger, file sharing, musica e sessioni di gioco a Need for Speed, l’autonomia tocca le 3 ore circa. Una curiosità: la batteria è dotata di una serie di LED di indicazione per monitorare lo stato di carica anche a computer spento.

Conclusioni

Che dire.. un ottimo computer portatile visti anche i prezzi! La concorrenza, però, rappresentata soprattutto da Acer Aspire 5920 e Asus F3S è agguerrita: speriamo che da questa competizione scaturiscano vantaggi per noi consumatori. Per chi cerca un notebook dalle caratteristiche dell’Inspiron 1520 ma dalle dimensioni più compatte, consiglio il modello 1420 anche se almeno per ora non è commercializzato in Italia. Per chi dispone di Partita Iva Dell propone il Vostro 1500, un notebook del tutto simile all’Inspiron 1520, ad eccezione del colore, completamente nero, il cui prezzo risulta leggermente inferiore. Infine per una buona resa del notebook suggerisco a tutti l'upgrade all'hard disk da 7200rpm e almeno 2Gb di RAM!

Aspetti positivi:

  • Design
  • Qualità assemblaggi e materiali impeccabili
  • Dotazione hardware invidiabile
  • Per tutte le esigenze
  • Personalizzabile al massimo
  • Ampia disponibiltà di colori
  • Componentistica nuovissima (piattaforma Intel Santa Rosa e GPU Nvidia con supporto per DirectX10)

Aspetti negativi:

  • Batteria a 9 celle ingombrante
  • Acquistabile solo su internet
  • Tempi di consegna (bisogna aspettare e avere pazienza, io sono stato fortunato ad averlo dopo soli 20 giorni)

Giudizio globale: Ottimo

Commenti (21) 

RSS dei commenti
complimenti per completissima recensione!! ho due domande da fare..trovi che il bianco sia più delicato rispetto ad altri colori..anche per la tastiera? e poi è possibile avere qualche test su questo hard disk?

il notebook è interessante. complimenti ancora, anche per la gallery fotografica smilies/cheesy.gif  
0

creed

agosto 04, 2007

quoto creed.
Non riusciresti a postare anche qualche bench con il 3DMark05 e 06?
son curioso... :wink:  
0

Ingbastaar

agosto 04, 2007

cmq 22sec per il superpi a 1M mi sembra la norma..voi che dite?  
0

partenope

agosto 04, 2007

si è in linea  
0

Dgenie

agosto 05, 2007

3dmark niente per ora....lo sto scaricando....comunque non ho proavto altri colori ma comunque non vi preoccupate....è meno fragile di quanto sembri nelle foto...è proprio "tosto" sto pc...anmche un pò grandicello però...  
0

Crono

agosto 05, 2007

ciao, ho un 1520 come il tuo, solo che lo schermo é un 1680x1050 tryelife: hai notato difetti del monitor? Nel mio una lampada in alto a destra é un pó troppo invadente  
0

thegios

agosto 05, 2007

azz....grave....per favore mi fai delle foto del tuo pc e dello skermo?!di che colore è?!  
0

Crono

agosto 05, 2007

Ottima recensione. Questo notebook secondo me è tra i migliori in circolazione. Con circa 1500 euro te lo porti a casa.  
0

Gacoment

agosto 05, 2007

azz....grave....per favore mi fai delle foto del tuo pc e dello skermo?!di che colore è?!


a che indirizzo?  
0

thegios

agosto 05, 2007

siete sicuri che il display sia a doppia lampada?  
0

lex

agosto 05, 2007

ottima recensione, ma aumenta la brama che mi arrivi..sono previste ancora 3 settimane di passione.

domanda: con la batteria sporgente, riesci ad infilarlo in una classica borsa per portatili da 15,4"?  
0

jamiro

agosto 06, 2007

non lo so perchè non ho la borsa....comunque è molto fastidiosa quella batteria...  
0

Crono

agosto 07, 2007

qualcuno ha già installato linux o provato un live cd su questo portatile?  
0

yelo3

agosto 14, 2007

la piattaforma è la stessa del Dell Inspiron 1420N che in USA e da pochi giorni anche in alcune nazioni europee viene venduto con Linux preinstallato. penso che non avrai proprio nessun problema a metterci linux  
0

bottleneck

agosto 16, 2007

scusate, ma quell'interfaccia sul lato destro tra masterizzatore e firewire he cos'è? Mica sarà una HDMI?
Sarebbe troppo bello....e poi non è nelle caratteristiche...  
0

Albino

agosto 16, 2007

Ciao,bell'articolo
Ho un 1520 come il tuo ma sinceramnte mi trovo molto molto male con Vista.ho cercato i drivers della macchina per ripristinare xp ma nn ci sono.anche la dell mi ha confermato quaesta storiaccia. vorrei passare al vecchio sistema windows ma nn so come fare ,leggevo che volevi testarlo con xp se lo hai fatto mi daresti un po di consigli utili.sono disperato..ringraziandoti ti saluto  
0

iskra

ottobre 01, 2007

si io ho xp installato ora...i driver si trovano tutti sul sito dell....va molto meglio con xp...  
0

Crono

ottobre 02, 2007

Come vi trovato con lo schermo? Io vorrei acquistare il modello con risoluzione 1620x1050? E' Lucido o è opaco? E' scuro o è luminoso?Dalle foto non sono riuscito a capire bene la qualità grafica... Grazie!  
0

tonerud

novembre 07, 2007

il mio è opaco...lucido a mio parere riflette troppo..la luminosità è perfetta...come lucentezza colori c'è di meglio ma se la cava egregiamente  
0

Crono

novembre 13, 2007

nuovo test pcmark...5545
http://inspiron1520.pbwiki.com/Benchmark  
0

Crono

novembre 18, 2007

si io ho xp installato ora...i driver si trovano tutti sul sito dell....va molto meglio con xp...


Anche io vorrei passare a XP perchè con Vista ho avuto problemi:
si disattivano alcuni servizi come WLAN, windows defender antivires e non c'è modo di riavviarli.
La soluzione è stata ripristinare il sitema.

Volevo sapere su tu hai lasciato la partizione Recovery?
Magari per un futuro, se volessi reintallare Vista (quando sarà + stabile!!!) senza usare il c d d'installazione allegato.

In teoria dovrebbe funzionare tutto visto che sul sito Dell ci sono i drivers.
Ma come sono le prestazioni? molto meglio?
Grazie
Ciao  
0

bleu

dicembre 05, 2007

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy