Home Recensioni Recensione Asus G2

Recensione Asus G2

ImageReview dell'Asus G2, un laptop desktop-replacement in formato 17": insieme al modello da 15,4" G1 rappresenta la nuova famiglia di notebook Asus pensata espressamente per il gaming estremo.

Acquisto

Acquistare l’ASUS G2Pc non è stato semplice: nessuno store on-line, infatti, aveva già questo notebook a disposizione. Pertanto sono stato costretto ad ordinarlo online, dal cui punto vendita di Pesaro l’ho poi acquistato. Il prezzo è stato decisamente inferiore sia rispetto a quello del listino del produttore, sia rispetto a quelli che avevo trovato on-line. 

Image

E così, con 1799€ me lo sono portato a casa.

Specifiche tecniche 

  • Processore: Intel® Core 2 Duo Processor T7200, 2GHz, FSB: 667MHz, 4MB L2 Cache
  • Chipset: Mobile Intel® 945 PM Express Chipset + ICH7M  
  • Memoria: DDR2 667 MHz SDRAM, 2GB (1024MB x2) SDRAM
  • Schermo: 17.0” WXGA+ (1440x900) ColorShine TFT-LCD, Asus Splendid Video Intelligent Technology
  • Scheda video: ATI Mobility Radeon X1700 GPU 512 MB memoria dedicata
  • Hard Disk: 2.5” 9.5mm, 160 GB (5400rpm)
  • Drive ottico: DVD Super Multi Light Scribe drive
  • Audio: chip audio Intel High Definition Audio ( Azalia ), altoparlanti e microfono
  • Networking: fax/modem e 10/100/1000 Base T, Wi-Fi 802.11a/b/g, Bluetooth V2.0+EDR
  • Porte: 1 x Express card, 1 x Microphone-in jack , 1 x Headphone-out jack (S/PDIF), 1 x VGA port , 1 x DVI-D, 5 x USB 2.0 ports, 1 x IEEE 1394 port, 1 x RJ11 Modem jack for phone line, 1 x RJ45 LAN Jack for LAN insert, 1 x Wireless ON/OFF switch (Wireless Console to control Wireless/BT), 1 x SIR, 1 x CIR, 1 x TV-out(S-Video), 1 x AV-in port (Optional), lettore di schede di memoria MMC, SD, MS, MS-Pro  
  • Batteria: Li-Ion 71WHrs (8 cells: 4800mAh, 4S2P) charging time: 4.5hrs/2.5hrs (System On/ Off) to 95%
  • Dimensioni e peso: 410.6mm * 315.6mm * 46.6 mm(W x D x H), 4.4 Kg (8-celle) <!-- @page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -- 410.6mm x 315.6mm x 46.6 mm(W x D x H)
  • Sicurezza: Booting / HDD User Password Protection e aggancioper Kensington lock
  • Garanzia: Due anni di garanzia con formula door-to-door, che prevede il ritiro e la riconsegna del portatile a domicilio a mezzo corriere espresso con tempi medi d’intervento di 5 giorni lavorativi (esclusi i tempi di trasporto).
  • Altro: Hybrid TV Tuner (Analog+DVB-T), webcam integrata da 1.3M MegaPixels, telecomando, mouse, borsa da trasporto  

Impressioni generali

Che dire… il G2 ha un suo impatto visivo e non passa di certo inosservato. Già il fatto di avere un monitor da 17” in formato wide non lo rende il più discreto dei portatili, ma si comprende subito che Asus ha voluto proprio esagerare se si considera che:

  • ai lati del coperchio, nella parte inferiore, presenta delle luci verticali rosse lunghe circa 6 cm, che si possono far accendere quando i programmi utilizzano DirectX;
  • ai lati della tastiera ha due griglie rosse a copertura degli altoparlanti;
  • i tasti W, S, D, A sono anch'essi di colore rosso ;
  • al centro del touchpad presenta un fregio che si accende di una brillante luce rossa quando il touchpad stesso è attivo.

L’impressione generale è di grande solidità, non c’è dubbio. Il cover esterno è di alluminio anodizzato, così come la parte anteriore del poggiapolsi, mentre la cornice del monitor ed il resto della superficie della base sono di plastica (con striature diagonali che producono un effetto visivo simile alla fibra di carbonio). Il display è incardinato alla base per mezzo di tre cerniere, due ai lati ed una centrale leggermente spostata verso il lato sinistro.

Image

Contenuto della confezione

Nella scatola si trovano:

  • un cavetto per collegare la sorgente del segnale TV al computer. Si tratta di un cavetto di una decina di centimetri con, dal lato PC, un connettore dorato molto piccolo, quasi sicuramente un connettore proprietario e, dal lato di ingresso, un presa tipo “satellite” con la filettatura;
  • un adattatore tra il connettore tipo “satellite” e la normale presa TV da 75Ω. Anche questa è una presa ed ha, quindi, bisogno della spina;
  • un 'antenna per la TV analogica, DVB-T e radio FM, dotata di cavo di connessione di un 1,5 m con spina satellite;
  • un connettore con ingresso video composito YUV e S-Video ed uscita lato notebook credo di tipo proprietario;
  • un adattatore bi-direzionale RCA – S-Video;
  • un cavo RJ11 di circa 1,5 m;
  • un telecomando Windows Media Center con due batterie;
  • un ricevitore ad infrarossi per il telecomando Windows Media Center, dotato anche di prolunga per il ricevitore infrarossi;
  • un Recovery CD con Guida alla configurazione per Windows XP Media Center Edition 2005;
  • un CD di MS Works 8.5 in italiano;
  • un CD di Nero;
  • un Support CD ASUS Gaming Series contente svariate utilità ASUS;
  • un CD contenente ASUSDVD;
  • un CD contenente Cyberlink PowerDirector PRO DE 3.0.1208;
  • un CD contenente Cyberlink MediaShow SE 2.0;
  • un Manuale dell’utente con allegato un panno per la pulizia dell’LCD ed un elenco dei centri di assistenza ASUS nel mondo;
  • una brochure “Express Windows Vista Upgrade Program Guide”;
  • il Certificato di Garanzia.

Processore

Il notebook è equipaggiato con un processore Intel Core 2 Duo T7200, 2GHz, con FSB @ 667MHz e 4MB L2 Cache. Nella gamma Intel è nella fascia superiore e mi pare che faccia sentire la sua presenza: non noto rallentamenti nelle applicazioni che uso quotidianamente. Sarei curioso di testarlo in qualche attività che stressa molto la CPU come la compressione/decompressione video per vedere come si comporta.

Image

Image

Memoria

Il quantitativo di RAM ammonta a 2GB complessivi su due banchi appaiati da 1024MB DDR2 PC2-5300, che consentono di sfruttare il dual channel. Ecco cosa dice CpuZ al riguardo:

Image

Image

Image

Interfacce

Lato anteriore:Frontalmente sono presenti alcuni pulsanti di accesso rapido che consento l’utilizzo del lettore DVD senza accendere il notebook. Oltre al pulsante per l’accensione, troviamo i quattro classici comandi Play/Pause, Stop, FastForward e ReWind.

Image 

Lato sinistro: Sul fianco sinistro possiamo osservare la porta a infrarossi, i lettori di schede di memoria, lo slot Express Card, la porta IEEE 1394, i jack cuffia/microfono/linea (il primo ha il bordo nero, gli altri cromato), il connettore del sintonizzatore, la porta per collegare l’adattatore Video Composito YUV/S-Video, una porta USB e, infine, i connettori modem RJ11 e LAN RJ45.

Image 

Lato destro: A destra troviamo solo il cassetto del masterizzatore DVD e l'ingresso dello spinotto dell'alimentatore. 

Image 

Lato posteriore: Su questo lato è dislocata la maggior varietà di interfacce di comunicazione. Procedendo da sinistra verso destra possiamo elencare il foro per agganciare il cavo di sicurezza Kensington, un'uscita S-Video, una VGA e l’uscita HDMI oltre a ben quattro porte USB.

Image 

Audio

Gli altoparlanti sono molto più potenti rispetto alla media di quelli che si possono trovare montati sugli altri notebook. Ho notato, però, un comportamento un po' strano: non riesco a portare il volume a livelli alti come vorrei. Specialmente con alcune applicazioni come Windows Media Player, ASUSDVD e MediaCenter, il volume è basso, anche in cuffia, mentre con Winamp e VLCMediaPlayer la situazione è migliore.
L'utility Gestione Audio Realtek HD fornisce una ampia serie di opzioni di personalizzazione, riguardanti sia l'ambiente sia i toni, che, però, secondo me non fanno altro che peggiorare l’ascolto.

Video

Il pannello LCD è un X-black-like o “glossy”  e, come tutti gli schermi di questo tipo, ha l'inconveniente di fare riflesso. Parlare di riflesso è un eufemismo perché sarebbe più realistico paragonarlo ad uno specchio perfetto, con il quale potete tranquillamente radervi (comunque è la stessa impressione che mi hanno fatto tutti gli schermi lucidi). Tuttavia sono rimasto piacevolmente sorpreso sia dalla risoluzione di 1440x990, sia dalla qualità dei colori e dall'ottimo contrasto. Purtroppo l'angolo di visualizzazione verticale è un po' ridotto, quindi, se il pannello non è perfettamente allineato con gli occhi di chi lo guarda, tende a sembrare leggermente scuro. Orizzontalmente, invece, il problema sembra essere meno presente.

La scheda video, una ATI Mobility Radeon X1700 con 512 MB di VRAM ha, di serie, un’interfaccia, l'ATI Catalyst Control Center, alla quale si può facilmente accedere cliccando con il tasto destro sul desktop. Le impostazioni regolabili sono innumerevoli e c’è anche la possibilità di installare i driver modificati che consentono, sempre operando con saggezza, l’over-clocking della GPU.

Multimedia

Sintonizzatore TV/FM

Il sintonizzatore TV/FM è un AverMedia M115 Hybrid (DVBT/NTSC/PAL/SECAM/FM). Ho notato che richiede una potenza molto alta del segnale in ingresso per funzionare bene. Il digitale terrestre soffre meno di questa caratteristica, ma con l’analogico sono riuscito a sintonizzare qualcosa solo dalla presa principale di casa mia, mentre da altre due non riusciva a prendere niente! E dire che ci vedo la televisione...
Microsoft sostiene che Windows Media Center è in grado di ricevere anche la TV via cavo e quella via satellite. Avendoci provato, è più giusto affermare che, collegando un ricevitore satellitare o un cavo esterno, si può collegare il notebook e sfruttare il telecomando Media Center per comandare entrambi. Il sintonizzatore, quindi, non riceve direttamente il segnale satellitare né quello via cavo.

Webcam

La webcam ha una risoluzione massima di 1,3 MP ed è incastonata nella cornice del monitor, decentrata verso la sinistra. Nella stessa cornice ellittica che la comprende, è integrato il microfono, inserito dietro una griglia rossa, ed un LED verde che segnala quando la webcam è accesa.

Direct Console

La Direct Console permette il funzionamento di due dispositivi. Il primo è rappresentato dal Direct Flash, cioè le luci laterali rosse che si accendono quanto si utilizza DirectX, il secondo è il Direct Messenger, un display LCD di colore azzurro posizionato sopra la tastiera, in linea con i pulsanti di accesso rapido, sul lato sinistro. Se Direct Console è chiusa, il display visualizza la scritta "ASUS" nel tipico font utilizzato dall’azienda ed in caratteri decisamente grandi. Se, invece, Direct Console è in esecuzione si possono scegliere due opzioni:

  • visualizzazione dell’orario, sovrastata dal simbolo dell’orologio con le lancette e, purtroppo, solo nel formato 12H (quindi con 01:30 PM o 01:30 AM). In questo caso, all’arrivo di un nuovo messaggio di posta elettronica, l’intero display lampeggia in blu e vengono visualizzati il mittente e l’oggetto del messaggio;

  • visualizzazione di un testo scritto da chi utilizza il notebook, insieme a delle icone. Alcune icone sono fornite ma, essendo file .bmp contenenti un’immagine blu su fondo nero, credo che sia abbastanza facile crearne di nuove e personalizzate.

Inoltre, quando si utilizza un Instant Messenger, tipo MSN Messenger, il display nostra un’icona raffigurante due persone nella parte superiore, e lampeggia all’arrivo di nuovi messaggi.

Telecomando

È quello di Windows Media Center. Voglio sottolineare che questo telecomando non funziona senza il ricevitore Media Center, benché il notebook abbia, sul lato sinistro, un ricevitore ad infrarossi per il telecomando ASUS, che può essere riposto nell’alloggiamento della Express Card.

Dispositivi di input

La tastiera è meno hi-tech del resto del notebook, nel senso che né i caratteri utilizzati per i tasti, né le plastiche impiegate, né tanto meno il percorso dei tasti stessi mi pare essere sorprendentemente diverso dagli altri portatili. Sembra resistente e pare non accusare flessioni durante la battitura e, di questi tempi, forse è tanto anche questo. Inoltre, avendo scelto di posizionare gli altoparlanti ai lati della tastiera, Asus non ha potuto dotare quest'ultima di tastierino numerico separato come, invece, su altri modelli di notebook in formato 17” widescreen. La tastiera ed il touchpad possono essere disattivati utilizzando uno dei cinque tasti di accesso rapido che si trovano all'angolo destro della base.

Image 

Il mouse in dotazione è un Logitech MX518, personalizzato per sposare l'estetica del G2: invece del logo Logitech troviamo il marchio ASUS ed il logo del G2 (lo stesso che sta in mezzo al touchpad) e i tasti che sono di colore rosso anziché grigio.

Image  

Tasti di accesso rapido

Sul bordo della tastiera, in alto a destra, vi sono 5 tasti di accesso rapido:

  • 1. il primo a destra è il tasto ON/OFF;
  • 2. il secondo è il tasto per la disattivazione ed attivazione del touchpad;
  • 3. il terzo è il comando della Splendid Technology, che modifica le impostazione di temperatura di colore, di luminosità e di contrasto del pannello LCD, secondo alcuni parametri pre-impostati (Normale, Gamma Correction, Vivid Mode, Theater Mode, Soft Mode);
  • 4. il quarto è il tasto che attiva il Power For Phone, che permette di utilizzare il notebook per telefonare (con Skype o con il modem interno);
  • 5. il quinto ed ultimo è il tasto di comando del Power4Gear, che permette di passare a diverse impostazioni di utilizzazione della memoria, del processore, dell’hard-disk e di altri parametri (le impostazioni sono: SuperPerformance, HighPerformance, Game, Quiet Office, Presentation) peraltro modificabili.

Inutile che vi dica  quanto è comodo poter accedere alle funzioni più frequentemente utilizzate con un semplice click...

Dispositivi di archiviazione

Vi è un solo hard disk installato, un Seagate Momentus a 5400 rpm, partizionato in due unità, oltre alla consueta partizione di ripristino del Sistema Operativo. La partizione primaria ha una dimensione di circa 90 GB, mentre quella secondaria è di poco superiore ai 60 GB. La capienza complessiva dell'HDD è 160 GB.

Il lettore/masterizzatore DVD è un modello HL-DT-ST-DVDRAM GSA-T10N prodotto da una joint-venture fra LG e Hitachi. Ho sentito dire che supporta anche il LightScribe, cioè la possibilità di incidere l’etichetta direttamente sul disco stesso attraverso un laser, ma, francamente, ne dubito. Ho cercato conferma sul Web ma gli unici documenti tecnici che ho trovato su questo masterizzatore provengono dal sito francese di LG e non fanno nessun accenno alla funzione LightScribe. Eccovi il link.

Networking

L'Asus G2 supporta tutte le più comuni tipologie di connessione, sia wired che wireless. Dispone, infatti, di una scheda di rete Gigabit Ethernet Realtek RTL8168/8111 e di un modem a 56k integrato Motorola SM56 Speakerphone.
Dal lato wireless troviamo, invece, un modulo Bluetooth BT-183 2.0 prodotto da Toshiba e il consueto chip Wi-Fi della piattaforma Centrino Napa, l'Intel PRO 3945 ABG.

Test

3DMark03: 7721 

Image

3DMark05: 4494

Image 

3DMark06: 2557

Image 

PCMark05: 4803

Image 

SuperPI 2M: 1m 02 sec

Image 

Test di stress:

Ho fatto girare contemporaneamente una istanza di SuperPI a 32M ed un Prime95 Torture Test per 30 minuti, al fine di vedere il comportamento del notebook in una condizione di massimo carico. Il test è proceduto senza intoppi ed al termine NHC (Notebook Hardware Control) mi segnava una temperatura di 65° per la CPU e 48° per l'HDD.

Image 

Autonomia

Ho effettuato un test  empirico di durata della batteria, consistente nel riprodurre ininterrottamente un DivX, con luminosità dello schermo impostata al massimo, audio perfettamente udibile e Gestione del Risparmio Energetico di Windows impostata su "Batteria Max". Ho disabilitato l'utility proprietaria Power4Gear per creare un ambiente di test il più possibile ordinario. Per completezza, sottolineo che contemporaneamente avevo altri processi attivi, in particolare: 

  • Task manager
  • Esplora risorse
  • Windows Media Player 11 che riproduce un DivX
  • MS Word
  • MS Outlook
  • Nokia PC Suite con il quale stavo trasferendo immagini via Bluetooth
  • E-Mule che scarica
  • Direct Console 

Il computer si è spento dopo circa 1,30 h, un ottimo risultato se si considera che l'Asus G2 monta una GPU dedicata ed un display widescreen di 17" di diagonale.

Servizio di assistenza tecnica e servizio commerciale

Ho scelto Asus, abbandonando un'altra marca, per due motivazioni concorrenti: l’alta difettosità dei prodotti di quest'ultima unita ad un servizio di assistenza e ad una politica di garanzia che ritengo indegni. Dopo l'acquisto,però, mi sono dovuto ricredere, almeno in parte, perché ho riscontrato una qualità che ritengo insufficiente anche nell'assistenza  Asus.

Servizio tecnico

Il G2Pc ha presentato, dopo qualche ora dalla sua accensione un difetto con la Direct Console e questo mi ha da subito permesso di “controllare” il funzionamento del servizio tecnico. Innanzi tutto, il numero per contattarli è un 199, al costo di 0,12 €/minuto per un massimo di 120 minuti. Già questo mi ha scontentato e non poco, poiché tale numero non è raggiungibile in caso di viaggio fuori dall’Italia e non può essere chiamato tramite VoIP (o almeno attraverso nessuno dei tre servizi VoIP che uso io). Inoltre, il fatto di non avere un numero verde gratuito mi sembra indice di tirchieria e di poco rispetto per la clientela, che chiama l’assistenza tecnica perché ha bisogno e non per divertirsi. Sotto questo punto di vista, quindi, la situazione è anche peggiore rispetto all’altra marca, poiché quest’ultima aveva, almeno, un numero di rete fissa perfettamente raggiungibile sia dall’estero sia tramite VoIP.

In seconda istanza, devo, purtroppo, osservare che, avendo provato a contattare l'assistenza tecnica via e-mail, le mail che ho ricevuto in risposta erano completamente inutili, giacché si limitavano a chiedermi di contattarli al numero 199, nonostante avessi già chiarito nel mioprimo messaggio che non ero in grado di farlo, senza nemmeno tentare una risposta al problema tecnico evidenziato. A mio parere, questo denota rigidità ed atteggiamento burocratico, altre ragioni per cui avevo lasciato l’altra marca.

Servizio commerciale

Avendo registrato il prodotto on-line, avevo notato la possibilità di estendere la garanzia legale (del produttore) a 36 mesi, rispetto ai 24 della garanzia di base. Ho chiesto delucidazioni al servizio commerciale e, almeno in questo caso, la risposta è stata chiara:

Gentile Cliente,
grazie per aver contattato il supporto commerciale di ASUS Italy.
La informiamo che, il CONTRACT CODE e la PASSWORD si trovano all' interno del pacchetto estensione che può essere acquistato a parte, presso i nostri rivenditori, al costo di € 129,00 + iva.
L' attivazione dell' estensione di garanzia deve essere effettuata entro 90 giorni dall' acquisto del portatile.
 
Cogliamo l’occasione per porgere,
 
cordiali saluti
ASUS Italy

Basta sborsare €154,80 e si ha un altro anno di garanzia legale.
Rimane il problema del contatto telefonico, poiché anche il servizio commerciale ha lo stesso numero 199 di cui sopra.

Aggiornamento:  L'8 gennaio, alla ripresa delle attività, mi hanno inviato una mail, precisando il loro numero di rete fissa, 0039 02 20231097, al quale è possibile contattarli sia dall'estero sia tramite VoIP.

Temperatura e rumore

Una cosa che mi ha molto colpito è la quantità di aria, nonché la sua temperatura, che esce dalla griglia di aerazione (collocata posteriormente nella parte sinistra). Premetto che, quando non devo trasportarlo, tengo sempre il notebook su quattro supporti cilindrici a circa 10 cm dal piano della scrivania, ma anche così, quando si accende, la ventola è un valido sostituto di qualsiasi asciugacapelli. Probabilmente, è un bene che abbia una tale portata d’aria, ma la sua forza può colpire al primo impatto.

Conclusione

Ho cambiato dimensione dello schermo,passando da un 15,4” a un 17”, e produttore, per i motivi sopra esposti. Mi sono indirizzato su ASUS perché è una delle poche aziende che produce direttamente i computer che vende e non li commissiona a terzi. Per ora, sono parzialmente soddisfatto, soprattutto a causa dell’iniziale impatto con i servizi commerciale e di assistenza, che non è stato molto positivo. Spero di non dover mai avere a che fare con loro.
Il computer in sé sembra andare bene. Ha un bello schermo, pare molto solido e costruito con materiali resistenti. Gli accessori installati e quelli forniti ne fanno, oltre ad uno strumento di lavoro, una stazione videoludica notevole (neologismo orribile con il significato terrestre di attrezzo con il quale potete scrivere, programmare, disegnare, creare ed essere quei bravi e produttivi componenti della società capitalista che sicuramente siete, ma che, nei momenti in cui lo voleste, può farvi giocare, ascoltare la radio od un CD, guardare film o la TV). Ovviamente, è sempre un computer, non un apparato audio o video dedicato, ma serve gli scopi per i quali lo vorreste comprare.

Per gli/le altri/e acquirenti potenziali, compratelo e cercate di divertirvi. O, come dicono gli anglofoni: Let’s have fun!!!

Commenti (5) 

RSS dei commenti
Bel giocattolo!
Peccato per la non possibilità di aggiornamento fino a 4 gb di ram e per l'assenza del connettore hdmi.
La batteria se fosse a 9 celle sarebbe stato meglio. smilies/cheesy.gif  
0

SalsaRico

aprile 08, 2007

io mi rivolgo principalmente a tutti coloro che l'hanno preso dicendo che hanno fatto un buon acquisto visto che e l'unica cosa tecnlogica che invece di perdere prezo lo aumenta basta pensare all' offerta di novembre ed ora di febbraio . io mi lo ordinato ieri sera e penso mi arriverera entro lunedi martedi . penso di aver fatto un buon acquisto anche se il mio portafoglio e molto leggero .. :lol: :lol: :lol: :lol:  
0

topone

aprile 13, 2007

:shock: prodotti di elettronica che aumentano valore col tempo non ne conosco, anzi, il prezzo decade abbastanza rapidamente. io faccio cosi': compro e dopo evito assolutamente di guardare se il prezzo scende smilies/smiley.gif meglio non saperle certe cose.... smilies/tongue.gif  
0

Ultimate

aprile 13, 2007

Io l'ho preso online è l'ho pagato 1799 € con Windows Media Center, ho fatto la richiesta per l'aggiornamento a Vista e ho pagato 6 € per farmi spedire il dvd.
Ieri guardando il depliant sono rimasto piacevolmente sorpreso, la prima volta che compro qualcosa e che il prezzo non si è abbassato subito ma addirittura si è alzato, 1999 € (però con Windows Vista preinstallato).
Penso di essere stato molto fortunato, ho risparmiato 200 € e ho cmq 2 sistemi operativi e posso anche scegliere di rimanere con XP.
smilies/cheesy.gif  
0

Unbreakabl

aprile 14, 2007

Scusate ma..... qualcuno mi spiega le differenze sostanziali tra il G1 o G2 e il mod. X53SA ??? Visto che questo costa quasi 500 eurini di meno....  
0

IUDA

dicembre 19, 2007

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy