Home News Qualcomm Atheros e Cisco migliorano la localizzazione indoor

Qualcomm Atheros e Cisco migliorano la localizzazione indoor

Qualcomm Atheros e Cisco migliorano la localizzazione indoorQualcomm-Atheros e Cisco hanno annunciato l'avvio di una collaborazione volta a sviluppare una miglior interoperabilità tra le rispettive tecnologie e a migliorare i servizi di localizzazione al chiuso al fine di offrire una nuova famiglia di servizi contestuali che saranno poi adottati da alcuni dei leader mondiali nella vendita al dettaglio, nei viaggi e per i luoghi di ospitalità.

Qualcomm Atheros, sussidiaria di Qualcomm Technologies per quanto riguarda lo sviluppo di soluzioni di connettività e Cisco, leader mondiale del networking, hanno avviato alcuni giorni fa una partnership, annunciata con un comunicato stampa, attraverso la quale svilupperanno nuovi servizi di localizzazione al chiuso e miglioreranno l'interoperabilità tra le rispettive tecnologie, al fine di realizzare nuovi e più ricchi servizi di content discovery e advertising legati al posizionamento, che potrebbero trovare la loro naturale adozione in luoghi pubblici o di ospitalità come alberghi e altre strutture turistiche ma anche aeroporti, stazioni etc.

Qualcomm Atheros e Cisco migliorano la localizzazione indoor

Molti consumatori infatti contano quotidianamente sul collegamento dei propri dispositivi mobili per consultare applicazioni location-based tramite cui ricevere informazioni legate ai posti in cui ci si trova. Tuttavia la maggior parte di questi servizi hanno difficoltà a funzionare in maniera affidabile in ambienti urbani e al chiuso, dove spesso i sistemi satellitari non sono in grado di fornire dati di localizzazione precisi. Insieme, Qualcomm-Atheros e Cisco hanno deciso dunque di concentrarsi sullo sviluppo di nuove soluzioni in grado di migliorare la precisione e la capacità di localizzazione indoor, garantendo al tempo stesso massima compatibilità tra le proprie rispettive soluzioni al fine di migliorare l'individuazione dei servizi, fornendo così una migliore esperienza nei più importanti luoghi pubblici del mondo.

In particolare si lavorerà per rendere compatibili tra loro la piattaforma dei servizi di localizzazione Qualcomm iZat e la tecnologia Cisco Connected Experience Mobile. La prima è stata potenziata di recente per consentire una localizzazione più precisa anche al chiuso, con un range di appena 3-5 metri, mentre Cisco Connected Esperienze Mobile, basata sul Cisco Mobility Services Engine, offre il primo WiFi passpoint (HotSpot 2.0) capace di rilevare e analizzare in tempo reale la posizione di ciascun utente, per fornire servizi personalizzati e contenuti mobili. Dall'interoperabilità di queste due soluzioni è facile capire che potrebbero nascere nuovi servizi in grado di fornire informazioni ricche e precise in diversi settori quali la vendita al dettaglio, l'ospitalità, il tempo libero, i viaggi, la sanità e altro ancora.