Home News Opera non approva la disattivazione di IE8

Opera non approva la disattivazione di IE8

Opera non approva la disattivazione di IE8Opera Software non sembra essere contenta della soluzione escogitata da Microsoft per adeguarsi alle regole imposte dall'Unione Europea. La disattivazione non servirà e il cliente non sarà ancora libero di installare il proprio software preferito.

Qualche giorno fa, abbiamo visto come Microsoft abbia deciso di adeguarsi alle regole imposte dall'Unione Europea, offrendo ai suoi clienti la possibilità di disattivare il browser Internet Explorer 8 ed altre applicazioni sul prossimo sistema operativo Windows 7. Ricordiamo che in passato, l'azienda di Redmond è stata al centro di accese discussione per concorrenza sleale, dal momento che i suoi prodotti sono preinstallati su tutti gli OS Windows, non lasciando spazio e libertà agli utenti di utilizzare il software preferito.

Internet Explorer 8 

Come vi abbiamo elencato nella precedente notizia, Microsoft garantirà la disattivazione di alcuni componenti in Windows 7, quali Internet Explorer 8, Windows Media Player, Windows Media Center, Windows DVD Maker e Windows Search. Si tratta appunto di una disattivazione e non di una disinstallazione, per cui le diverse applicazioni rimarrano installate, ma non attive, sul proprio computer, con la possibilità di essere utilizzate in futuro semplicemente cambiando il loro stato di attivazione. Sembra però, che non tutti siano ancora d'accordo!

Opera Software, creatrice dell'omonimo browser, punta il dito contro Microsoft, sottolineando che l'adeguamento dell'azienda di Redmond è solo apparente. Nonostante questi cambiamenti, gli utenti non hanno la piena facoltà di scegliere un'alternativa. La soluzione migliore, secondo il CEO di Opera Software, Jon S. von Tetzchner, sarebbe quella di proporre al cliente in fase di installazione, un elenco completo e variegato di software installabili. Solo in questo modo il cliente avrà la piena libertà di scegliere l'applicazione preferita.