Nvidia GeForce 400M: DirectX11 e Optimus per notebookLa tecnologia Optimus abbraccia la nuova serie di schede dedicate ai notebook, nVidia GeForce 400M, che comprende sette modelli tutti compatibili con le librerie grafiche DirectX11.


Nvidia non ha dubbi: la nuova serie Nvidia GeForce 400M è più veloce del 40% rispetto alla precedente Nvidia GeForce 300M. Prestazioni ed efficienza sembrano essere i punti cardine della nuova proposta del colosso di Santa Clara che, con sette nuovi modelli (GeForce GT415M, GeForce GT420M, GeForce GT425M, GeForce GT435M, GeForce GT445M, GeForce GTX460M e GeForce GTX470M), intende offrire una nuova esperienza multimediale e ludica per chi acquista un sistema portatile.

Nvidia GeForce 400M

Il supporto alle librerie grafiche DirectX11, agli standard OpenGL 4.0 e OpenCL e alla tecnologia PhysX, rende la serie GeForce 400M al passo con i tempi e pronta ad affrontare anche i compiti più gravosi senza troppe incertezze. Fattore chiave delle nuove soluzioni grafiche messe a punto da nVidia è l’efficienza che, grazie all’integrazione della tecnologia proprietaria Optimus, raggiunge livelli d’avanguardia. Tale tecnologia, come noto, provvede in maniera completamente automatica, alla scelta del controller grafico (quello integrato o quello dedicato nVidia) che risponde in maniera migliore alle esigenze elaborative del momento.

Nvidia GeForce 400M performance

Ad esempio, durante semplici sessioni di web browsing, è sufficiente attivare il controller grafico integrato mentre, di fronte ad un titolo ludico impegnativo, è bene lasciare il controllo alla più performante GPU nVidia. Tale soluzione, oltre a regalare benefici sul piano prestazionale, consente di ridurre i consumi entro lo stretto necessario e di estendere, dunque, l’autonomia del sistema. Optimus, quindi, rappresenta un valido compromesso tra prestazioni ed efficienza.

Nvidia GeForce 400M features

Il produttore, con la serie Nvidia GeForce 400M, introduce nel settore dei device mobili, la tecnologia 3D Vision che, attraverso opportuni pannelli da 120 Hz, permetterà di godere di contenuti multimediali e ludici in tre dimensioni. Tutti i modelli della serie sono equipaggiati con memorie di tipo GDDR3 o GDDR5 e supportano nativamente la decodifica del flusso in formato Blu-ray. Prendendo come riferimento la GeForce GTX 480M che rappresenta il top di gamma, è possibile osservare la presenza di ben 352 Cuda Core ognuno dei quali in grado di lavorare ad una frequenza di 425 MHz.

Nvidia 3D Vision

La frequenza degli Shader è di 850 MHz mentre le memorie lavorano a 1.200 MHz. Nel caso in esame si tratta di memorie di tipo GDDR5 con un bus da 256 bit. La nuova scheda video di nVidia fa registrare una ampiezza di banda di ben 76,8 GB/s, parametro che, insieme agli altri, la dice lunga sulle intenzioni del produttore di offrire le massime prestazioni in sistemi, quelli portatili, dove il comparto grafico ha da sempre sofferto di mancanza di performance.

Nvidia GeForce 400M su notebook Asus e Acer

Per rispondere alle esigenze degli utenti che non hanno assoluta necessità di tali potenzialità (ad esempio il 3D) ma guardano soprattutto il prezzo, il colosso californiano stupisce tutti proponendo soluzioni basate sui chip della serie GeForce 400M al costo degli attuali prodotti con grafica integrata. In tal modo, ad un prezzo paragonabile a quello necessario per acquistare un notebook “standard”, sarà possibile accaparrarsi un più performante modello ricco di tecnologie.

Nvidia GeForce 400M modelli

Tra i primi produttori di notebook che integreranno nei propri prodotti le soluzioni sviluppate da nVidia segnaliamo colossi del calibro di Acer (Aspire 5745DG), Asus (G53), Dell, Samsung (QX410) e Toshiba solo per citarne alcuni. Sul versante della concorrenza, dopo l’annuncio del progressivo abbandono del brand ATI, AMD ha in serbo lo sviluppo delle nuove soluzioni appartenenti alla famiglia Fusion, le quali vedranno integrate la parte elaborativa e GPU sullo stesso die con supporto alla librerie DirectX11.

Nvidia GeForce 400M su all-in-one Asus

Commenti