Home News Nexus 10: prime impressioni in video

Nexus 10: prime impressioni in video

Nexus 10: video hands-on e prime impressioniAnche se l'uragano Sandy ha costretto il gigante di Mountain View a rimandare l'evento di presentazione, ormai il nuovo tablet Google Nexus 10 è ufficiale ed arriverà su molti mercati, ma non in Italia, il prossimo 13 novembre a un prezzo ancora una volta straordinario se si pensa alla dotazione di cui è fornito. Intanto appaiono sul Web i primi hands-on.

È stato un ottobre scoppiettante di novità quello appena finito, in cui i tre grandi del mercato, Apple, Microsoft e Google, hanno introdotto moltissimi nuovi prodotti che come sempre polarizzeranno il mercato a seconda delle esigenze, ma anche delle semplici preferenze, degli utenti. Proprio il colosso di Mountain View ha in questi giorni ufficializzato il suo nuovo tablet Nexus 10 che però a differenza del Nexus 7 va a proporsi in una fascia di mercato top di gamma, andandosi direttamente a scontrare col Nuovo iPad rispetto al quale per molti versi offre di più con un prezzo di circa 100 dollari inferiore ma anche meno, soprattutto quando si parla di ecosistema.

Nexus 10

Nexus 10

I colleghi di The Verge e Engadget hanno intanto avuto la possibilità di provarlo per breve tempo ed hanno quindi pubblicato i loro primi hands-on, che vi andremo a riassumere di seguito. Dal punto di vista costruttivo e della dotazione il Nexus 10 è probabilmente il miglior tablet Android attualmente sul mercato ma la cosa può facilmente essere estesa a tutti i prodotti equivalenti, al di là del sistema operativo che adottano. Caratterizzato da linee molto morbide e sinuose il device è spesso appena 8.9 mm con un peso di 603 g ed offre specifiche tecniche impressionanti, a partire dal display.

Se pensavate infatti che i Retina Display di Apple fossero il top dovrete ricredervi, perché il nuovo Nexus 10 è equipaggiato con un 10 pollici 16:10 con risoluzione di 2560 x 1600 pixel, che fa sembrare inadeguata quella da 2048 x 1536 pixel del Nuovo iPad. La densità infatti è molto più elevata, parliamo di 300 PPI contro 264: i pixel sono virtualmente invisibili ad occhio nudo quindi ma soprattutto il pannello che Google chiama True RGB Real Stripe PLS, tecnologia che ne rivela la provenienza da Samsung, offre un angolo di visione sul piano orizzontale amplissimo e colori realistici e vibranti come raramente si sono visti. Lo schermo è infine protetto da Corning Gorilla Glass 2.

All'interno poi troviamo il SoC Samsung Exynos 5250 con processore dual core ARM Cortex A15 a 1.7 GHz e GPU ARM Mali T604, in combinazione con 2 GB di RAM e 16 o 32 GB di memoria interna, che però non è espandibile tramite memorie esterne. Sono poi presenti anche una fotocamera posteriore da 5 Mpixel in grado di catturare video a 1080p, una webcam anteriore da 1.9 Mpixel che invece può girare video a 720p, porte microUSB e miniHDMI, due chip NFC, uno sul fronte e uno sul retro del device, moduli WiFi 802.11b/g/n dual band (MiMo+HT40) e Bluetooth 4.0 e un'enorme batteria ai polimeri di litio da 9000 mAh che secondo Google dovrebbe consentire fino a 9 ore di riproduzione video o 500 ore di stand-by, il tutto controllato dall'ultima versione Google Android 4.2 Jelly Bean.

Nexus 10

Nexus 10

E' facile capire quindi che i colleghi di entrambi i siti siano rimasti impressionati dalla potenza del tablet e dalla qualità dello schermo, inoltre le prestazioni sembrano ottime e l'interfaccia appare fluida e reattiva. Tuttavia le maggiori perplessità per quanto riguarda il successo sul mercato sono legate soprattutto all'ecosistema offerto da Android che, a causa di problemi di retro compatibilità introdotti dalla release 4.0 ICS, è ancora molto scarno ei fortemente limitato nelle possibilità che offre di espandere le feature di Android con programmi di terze parti.

Bisognerà vedere dunque se le caratteristiche tecniche di prim'ordine e il prezzo di circa 100 dollari inferiore rispetto all'iPad equivalente saranno sufficienti per decretare il successo di questo tablet. Il Google Nexus 10 infatti sarà in vendita a partire dal prossimo 13 novembre nei Play Store di Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Francia, Germania, Spagna, Canada e Giappone al prezzo di 399 dollari per la versione da 16 GB e 499 dollari per quella da 32 GB.