Home News MediaTek Sensio MT6381, un modulo biometrico per smartphone

MediaTek Sensio MT6381, un modulo biometrico per smartphone

MediaTek Sensio MT6381, un modulo biometrico per smartphoneNon solo chip. MediaTek ha lanciato il suo primo modulo biometrico 6-in-1 per smartphone, una soluzione composta da 6 sensori che permetteranno di misurare i parametri fisici dell'utente con un solo dito.

Conosciamo MediaTek soprattutto per i chip, integrati in smartphone cinesi (e non solo) di fascia entry-level e mid-range, ma l'ultimo prodotto lanciato dall'azienda taiwanese non è semplicemente un processore. È un modulo, che può essere incorporato in tablet e smartphone fornendo una serie di informazioni sulla salute dell'utente. Si chiama MediaTek Sensio MT6381 ed è indicato come un "6-in-1 smartphone biosensor module", ovvero un modulo per smartphone con 6 sensori.

MediaTek Sensio MT6381

Ed in effetti, studiando il materiale diffuso in rete, questa soluzione potrà misurare alcuni parametri fisici dell'uomo grazie all'interazione dell'hardware (sensori) e del software (algoritmi). In particolare, MediaTek Sensio MT6381 potrà rilevare la frequenza cardiaca e le variazioni del battito, la pressione sanguigna, la saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2), l'elettrocardiogramma e la fotopletismografia (irrorazione dei tessuti). Insomma farà un check-up completo e basterà un solo dito.

Stando alle informazioni tecniche in nostro possesso, per la misurazione basterà poggiare il dito sul sensore fotosensibile integrato nello smartphone per circa 60 secondi. E questo dato ci suggerisce che non sarà un monitoraggio passivo, come quello di smartwatch e smartband, ma richiederà l'attenzione dell'utente e soprattutto almeno un minuto di pausa. Non è del tutto chiaro quanto interesse ci sia per un modulo simile, ma il suo lancio quantomeno dimostra le abilità di MediaTek ed anche la sua lungimiranza.

MediaTek Sensio MT6381 misura 6.8 x 4.9 x 1 mm ed integra, oltre ai vari sensori biometrici, LED rossi e infrarossi ed un sensore di luminosità che misura l'assorbimento della luce di quei LED. Per come è strutturato, i produttori di smartphone potrebbero integrarlo sulla cover del terminale o sul bordo, praticamente le parti in cui "stazionano" più frequentemente le dita e quelle più comode per una misurazione accurata. I primi smartphone con il modulo MediaTek saranno disponibili all'inizio del 2018, ma qualcosa ci dice che vedremo i primi prototipi al CES 2018 in programma tra un paio di settimane.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy