Home News Lenovo Miix 630, tablet 2-in-1 con Snapdragon 835 e Windows 10. Primo contatto

Lenovo Miix 630, tablet 2-in-1 con Snapdragon 835 e Windows 10. Primo contatto

Lenovo Miix 630, tablet 2-in-1 con Snapdragon 835 e Windows 10. Primo contattoFoto e video prova di Lenovo Miix 630, il primo PC "Always connected" dell'azienda cinese con piattaforma Qualcomm Snapdragon 835 e Windows 10S (upgrade gratuito a Windows 10 Pro). Sarà in vendita prima dell'estate a partire da 800$.

Mancava solo il Lenovo Miix 630 per completare gli annunci dei PC "always-connected" (con Asus NovaGo e HP Envy x2) e la sua presentazione è avvenuta al CES 2018, dove abbiamo avuto anche la possibilità di vederlo da vicino, provarlo per un po' e fare qualche considerazione che abbiamo raccolto nel nostro video hands-on qui sotto.

Questo detachable 2-in-1 ridefinisce gli standard di ciò che un laptop può fare: offre la flessibilità e la produttività di un notebook Windows 10S unite alla disponibilità always-on e alla connessione di uno smartphone, grazie al modem 4G-LTE che garantisce fino a 20 ore di autonomia nella riproduzione video in locale. Dotato di Cortana, consente di usare la voce per accedere al proprio assistente personale digitale e di utilizzare il riconoscimento facciale biometrico Windows Hello per un login comodo e sicuro.

Lenovo Miix 630

Spesso appena 7.3 mm e leggero 770 grammi (15.5 mm e 1.33 Kg combinato alla tastiera) e privo di ventole, Miix 630 integra un display da 12.3 pollici WUXGA+ (1920 x 1200 pixel) e la piattaforma Qualcomm Snapdragon 835 con 4GB di RAM e almeno 64GB UFS di storage. Lenovo non ha ancora rilasciato informazioni su prezzi e disponibilità per il mercato italiano, ma stando alle voci circolate in fiera sarà venduto in USA entro il secondo trimestre 2018 (quindi prima dell'estate) al prezzo di partenza di 799$ con tastiera cover detachable e penna digitale in bundle.

A confronto l'ASUS NovaGo (convertibile da 360°) con la stessa configurazione costa 599$, ma per 200$ in più (esattamente il prezzo del modello Lenovo) offre una SKU con 8GB di RAM e 256GB di storage. Insomma non sarà economico, ma quantomeno più conveniente dei modelli con chip x86, anche se le sue prestazioni non saranno comparabili.

Lenovo Miix 630

Lenovo Miix 630 Lenovo Miix 630

O meglio: Lenovo Miix 630 non può essere confrontato con notebook con Intel Core di 8th gen, ma probabilmente risulterà più competitivo dei modelli con chip Intel Celeron/Pentium a bassa potenza dello scorso anno (Apollo Lake) o più recenti (Gemini Lake). E solo i primi test approfonditi potranno darci una risposta chiara e oggettiva. Di contro, però, il SoC Snapdragon 835 garantisce il supporto per reti LTE, l'avvio veloce dallo standby ed una lunga autonomia, proprio quelle caratteristiche che ormai siamo abituati ad avere negli smartphone (e il Lenovo Miix 630 sostanzialmente ha la dotazione di uno smartphone con un display più grande, una tastiera ed una penna sensibile alla pressione).

Bisogna ammettere però che gli accessori del tablet sono di buona qualità, proprio come quelli dei precedenti Miix 510/520: la tastiera cover integra una kickstand regolabile che tiene il tablet saldamente in posizione su più inclinazioni ed una tastiera retroilluminata che si collega al dispositivo magneticamente. Lenovo ha integrato sul lato un piccolo anello per infilare la penna (e non perderla) quando non è utilizzata. Non ci sono molte porte a disposizione, fatta eccezione per la USB Type-C ed il lettore di schede SD, ma chi avesse bisogno di più interfacce può acquistare uno hub e risolvere l'inconveniente.

Lenovo Miix 630

Lenovo Miix 630 Lenovo Miix 630

La dotazione è poi completata da una fotocamera frontale da 13MP con supporto per il riconoscimento facciale attraverso Windows Hello ed una fotocamera posteriore da 5 megapixel. Come già anticipato, Lenovo Miix 630 sarà venduto e distribuito con Windows 10s ma potrete aggiornare il sistema operativo a Windows 10 Pro gratuitamente (per un periodo limitato), per far girare qualsiasi applicazione Windows incluse quelle per sistemi x86, che potrebbero funzionare un po' più lentamente per l'emulazione.

Aspettiamo di provare un sample del Lenovo Miix 630 per valutare le prestazioni reali di questi nuovi dispositivi con SoC Qualcomm e Windows 10, perché se nell'utilizzo quotidiano (lettura mail, modifica documenti, riproduzione video, navigazione su Internet) non dovrebbero essere molto diversi dai modelli con chip Intel, nelle attività che richiedono maggiori risorse potrebbero emergere delle (grosse) differenze. E considerando che i PC "always-connected" costano più o quanto i PC "always-on" di Intel, i conti non tornano. Per ora ci accontentiamo, ma ci torneremo sicuramente nei prossimi mesi.

Lenovo Miix 630

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy