Home News iPad 2 cambia CPU e migliora l’autonomia

iPad 2 cambia CPU e migliora l’autonomia

iPad 2 cambia CPU e migliora l’autonomiaDirettamente da Cupertino arriva la notizia di un cambio di CPU nel "vecchio" iPad 2. Il nuovo processore Apple A5, sviluppato con processo produttivo a 32 nanometri, migliora l’autonomia del dispositivo rispetto alla versione precedente.

Interessanti novità direttamente da Cupertino. Apple rende noto di aver operato un importante cambio di processore per iPad 2. Questa scelta ha un preciso obiettivo: migliorare l’autonomia del device e renderlo, dunque, maggiormente longevo e flessibile. Il processore Apple A5 con processo produttivo da 45 nanometri, utilizzato nella precedente generazione dell’iPad 2, cede il posto alla nuova versione caratterizzata da un processo da 32 nanometri. Questo cambiamento di tecnologia si riflette positivamente sull’efficienza complessiva del sistema e sulla sua richiesta energetica.

Apple iPad 2 autonomia

Il nuovo tablet di Apple conquista, quindi, circa 2-3 ore di autonomia rispetto al passato. A rivelarlo, alcuni test condotti dai colleghi del sito AnandTech che mostrano chiaramente come le modifiche apportate dal chipmaker Samsung, che riguardano anche i materiali impiegati e le tecnologie adottate in fase di sviluppo, hanno portato ad un sostanziale decremento delle richieste energetiche al punto che, in taluni casi, iPad 2 è stato in grado di lavorare fino a 3 ore più a lungo rispetto all'iPad 2 prima versione, soprattutto quando si tratta di eseguire test di grafica e 3D.

La tabella pubblicata da AnandTech mostra che iPad 2 prima versione ha tirato dritto mediamente per circa 6.12 ore contro le 7.2 ore della nuova generazione (test 3D gaming con Infinity Blade 2). L’esecuzione del videogame Riptide GP ha evidenziato un divario di circa 2 ore (8.82 – 6.77) tra l’autonomia del modello equipaggiato con processore da 32 nanometri contro quello da 45 nm. Prendendo come riferimento, invece, la pura navigazione WEB, il nuovo processore ha permesso all’iPad 2 di ottenere un miglioramento dell’autonomia di circa 1.6 ore, piazzandolo in seconda posizione appena al di sotto dell’Asus Eee Pad Transformer.

iPad 2 con CPU a 32nm autonomia

Evidentemente, tutti questi dati vengono amplificati qualora il riferimento diventasse iPad di prima generazione contro il quale i vantaggi legati al miglioramento dell’autonomia, sono particolarmente evidenti e rilevanti.