Home News Intel Centrino 2 frena le vendite dei notebook

Intel Centrino 2 frena le vendite dei notebook

ImageIn questo periodo, i produttori di notebook stanno registrando un calo nelle vendite. I consumatori aspettano l'uscita della piattaforma Intel Montevina ed il Service Pack 1 di Windows Vista preinstallato.

La crisi economica negli Stati Uniti, il lancio della nuova piattaforma Intel Centrino 2 (aka Montevina) e il rilascio del Service Pack 1 per il sistema operativo Windows Vista, sembrano essere i fattori principali di un rallentamento nelle vendite di computer portatili. I canali di distribuzione al dettaglio non hanno dubbi e si preparano per il boom di vendite previsto, invece, per la seconda metà del 2008. Inoltre, il grande successo riscosso dai laptop low-cost, la cui futura denominazione è netbook, ha contribuito a marcare ulteriormente il disinteresse del mercato verso i notebook tradizionali.

Gli utenti, prossimi all'acquisto di un computer portatile, si lanciano difficilmente su un notebook attualmente in commercio, basato su piattaforma Santa Rosa o Santa Rosa Refresh, dal momento che fra pochi mesi (a giugno) arriverà la nuova piattaforma Centrino 2. Ad accrescere l'indecisione dei consumatori è il SP1 di Windows Vista, disponibile da oggi per il download, che potrebbe risolvere una volta per tutte i problemi di performance e compatibilità del nuovo sistema operativo. Bisognerà però attendere qualche settimana prima che l'aggiornamento Micrisoft sia disponibile in tutte le lingue, inclusa quella italiana.

Per questa ragione, le aziende produttrici di computer portatili, in collaborazione con Intel, stanno organizzando una migrazione più rapida alla nuova piattaforma Centrino 2, abbandonando lo sviluppo di nuovi notebook Santa Rosa. Con queste premesse, è facile prevedere che, nei due mesi che ci separano dall'uscita della piattaforma Montevina, i notebook Santa Rosa Refresh subiranno ribassi di prezzi volti a liquidare le scorte di magazzino.