Home News I Lenovo ThinkPad passano a Linux

I Lenovo ThinkPad passano a Linux

Image Dopo Dell, anche il grande colosso Lenovo offrirà ai suoi utenti, notebook ThinkPad con sistema operativo Novell Suse Linux preistallato all'acquisto. Sempre più consensi per soluzioni Open Source!

Lo scorso mese di Maggio, Dell ha compiuto il grande salto nel mondo dell'Open Source, con la commercializzazione dei primi notebook Inspiron E1505 N e il recentissimo Inspiron 1420 N, equipaggiati con sistema operativo Linux Ubuntu, seguita a ruota da Hewlett Packard e Acer che, secondo alcune voci di corridoio, starebbero pensando al business dei computer Linux-based, dopo il grande successo riscosso dalla multinazionale americana.

Image

In questo contesto si fa largo Lenovo, leader mondiale nella produzione di computer portatili, che ha annunciato oggi, in occasione del LinuxWorld di San Francisco, la scelta di equipaggiare gran parte dei notebook ThinkPad con sistema operativo Novell Suse Linux, a partire dal prossimo mese di Ottobre.

"Abbiamo accolto le esigenze dei nostri clienti, che operando nel settore governativo, della formazione e dell'impresa, hanno necessità di utilizzare sui propri notebook, sistemi open source. La nostra offerta quindi parte dalla commercializzazione del ThinkPad T60p Linux e sarà destinata ad estendersi, offrendo a tutti gli utenti le soluzioni più adatte per il proprio lavoro", ha dichiarato Sam Dusi, vice presidente di Lenovo Notebook Business Unit, settore Marketing.

Ricordiamo che, in questi ultimi anni, Lenovo ha mantenuto uno stretto rapporto di collaborazione con Novell, commercializzando notebook ThinkPad certificati per Novell Suse Linux Enterprise Desktop 10, Red Hat e Turbo Linux, ma l'iniziativa appena annunciata, si presenta come il primo esempio di sistema operativo Suse Linux preistallato all'acquisto su computer portatili Lenovo. Raj Aggarwal, Product Manager, ha anticipato che con tale impegno l'azienda potrà guadagnare sino al 5% in più sulle vendite di notebook, grazie alla crescente richiesta di sistemi open source preinstallati, in particolar modo nel settore della formazione e dell'impresa.

Seguendo tale tendenza, Linux potrebbe trasformarsi in breve tempo in un sistema operativo popolare, per utenti consumer, strappando lo scettro, per ora ancora nelle mani, di Microsoft Windows, che domina il 90% del mercato dei sistemi operativi.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy