Home News HTC One: video approfondimento

HTC One: video approfondimento

HTC One video approfondimentoHTC ha presentato alcuni giorni fa a Londra il nuovo smartphone One, un top gamma Android dotato di interfaccia Sense 5.0 che ora siamo in grado di mostrarvi dal vivo in foto e video realizzati al Mobile World Congress. Si tratta di un device notevole sotto tutti i punti di vista, a cui l'azienda taiwanese affida il suo rilancio.

Nel 2013, HTC ha deciso di rilanciare il proprio brand per evitare un altro anno come quello appena trascorso, in cui si è registrata una diminuzione delle vendite di smartphone e tablet. Per farlo dovrà ovviamente cambiare strategia: l'approccio al mercato, finora fatto di un ventaglio di tanti, qualcuno dice troppi, modelli che poi sono presto abbandonati anche come supporto e sostituiti con altri, la percezione del livello qualitativo e prestazionale dei propri prodotti, il marketing etc. Tutte queste novità hanno preso forma alcuni giorni fa in un evento dedicato a Londra, quando HTC ha svelato One, il suo nuovo smartphone Android top gamma che oggi vi mostriamo attraverso le immagini e il video che abbiamo realizzato al Mobile World Congress 2013.

HTC One

Sin dal nome infatti il terminale esprime il nuovo corso aziendale: One, uno, senza altre sigle e lettere aggiuntive. HTC non punterà più su diversi device con caratteristiche differenti per saturare il mercato ma prenderà di petto la sfida con l'Apple iPhone e il Samsung Galaxy S proponendo a sua volta un unico, curatissimo e performante device. Anche la qualità costruttiva è apparsa subito elevata e di un altro spessore rispetto ai prodotti più recenti. La scocca infatti è bellissima e minimale, di tipo unibody e realizzata completamente in lega di alluminio dalla finitura satinata, che trasmette così un senso di qualità e robustezza.

Poi c'è il frontale, dominato dall'enorme display da 4.7 pollici con risoluzione Full HD di 1920 x 1200 pixel, che produce una densità di pixel tra le più elevate in assoluto sul mercato, pari a ben 468 PPI. Si tratta di uno schermo di grande qualità, capace di offrire immagini nitide e dai colori vividi e saturi, complici anche gli ottimi valori di luminanza e contrasto. Niente da dire nemmeno sulla piattaforma, composta dal nuovissimo SoC Qualcomm Snapdragon 600, un quad core con clock rate di 1.7 GHz, affiancato da 2 GB di RAM e 32 GB di memoria dedicata allo storage locale.

Il sistema operativo infine è Google Android 4.1 Jelly Bean, dotato però come sempre dell'interfaccia proprietaria Sense, che giunge alla quinta versione ed introduce interessanti novità. Su tutte va ricordata BlinkFeed, una schermata che non sostituisce quella classica di Android, anche se è presentata come quella standard all'avvio dello smartphone. Si tratta invece di un originale aggregatore di feed composto da live tile che ricordano quelle di Windows Phone 8, anche se qui la loro unica funzione è quella di mostrare in tempo reale gli aggiornamenti di ciò che ci interessa di più, che siano i messaggi pubblicati sui social network preferiti o dai singoli contatti, fino alle mail e ai feed da vari siti.

HTC One

Di notevole qualità è anche il sistema audio adottato, chiamato BoomSound. Sviluppato come sempre assieme a Beats Audio, prevede la presenza sul frontale di due speaker stereofonici, pilotati da un amplificatore digitale dedicato, per una qualità mai riscontrata prima in uno smartphone. Da ricordare infine l'innovativa fotocamera posteriore basata sulla tecnologia UltraPixel. HTC infatti ha scelto di uscire dalla rincorsa ai megapixel, approcciando il problema della qualità delle immagini in maniera completamente nuova. I sensori CMOS impiegati per catturare la luce infatti sono di dimensioni standard, moltiplicare quindi il numero di pixel presenti sulla stessa area ha portato a una costante diminuzione delle loro dimensioni, il che significa più "rumore" nelle foto scattate in condizioni di luce non ottimali perché la quantità di luce catturata non è sufficiente.

Nel nuovo One però, nonostante il sensore sia nominalmente da 8 Mpixel può vantare una risoluzione pari a quella di una fotocamera da 4 Mpixel della generazione passata, questo perché i pixel presenti sono molti meno e molto più grandi, circa il doppio rispetto a un sensore di pari risoluzione. In questo modo, secondo HTC, si cattura molta più luce (più del 313 % rispetto a un sensore da 13 Mpixel) e più luce significa più dati e più qualità dell'immagine, anche in condizioni di illuminazione ambientale sfavorevole. La fotocamera poi è coadiuvata anche da uno stabilizzatore ottico a due assi, da un gruppo di lenti con apertura f/2.0 e da un nuovo DSP proprietario, in grado di catturare filmati a 60FPS con risoluzione a 720p o a 30 FPS @ 1080p.

Infine HTC introduce la tecnologia Zoe, che consente di acquisire una combinazione di foto e filmato con un mix tra una raffica fotografica di 20 scatti (cinque prima che il pulsante di scatto sia premuto e 15 dopo) e un video di 3.6 secondi, anche in questo caso 0.6 catturati prima di premere il tasto e 3 dopo, alla risoluzione di 1080p. Il gruppo di foto può essere usato per sostituire nello scatto finale le espressioni che non piacciono, ma il programma è anche in grado di elaborare un filmato in formato proprietario che unisce immagini, video e musica in maniera creativa in una sorta di diario visivo, che può anche essere condiviso sui social network. Il lancio a livello mondiale dovrebbe avvenire a metà marzo, quasi in contemporanea col Samsung Galaxy S 4. Al momento però l'azienda non ha comunicato il prezzo ufficiale del terminale, ma secondo i primi rumors HTC One sarà venduto in Italia al prezzo di 699 euro.

HTC One

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy