Home News A tu per tu con Gemini PDA, notebook phone con Android e Linux [VIDEO]

A tu per tu con Gemini PDA, notebook phone con Android e Linux [VIDEO]

A tu per tu con il mini-notebook Gemini PDA [VIDEO]Una delle tante novità presentate al CES 2018 si chiama Gemini PDA ed è un mini-notebook nelle dimensioni di uno smartphone, con SoC MediaTek Helio X27, display da 6" FHD+ e dual-boot Android/Linux. Foto e video live, prima del suo debutto ufficiale sul mercato.

Planet Computer ha lanciato Gemini PDA quasi un anno fa con una campagna di crowdfunding, che aveva l'obiettivo di raccogliere fondi per lo sviluppo e la produzione di un dispositivo finito (perfettamente funzionante e pronto per la commercializzazione) a partire da un prototipo. E quel momento è arrivato, perché la piccola console ispirata e creata dal progettista di Psion Revo e Psion Series 5, è stata ultimata ed è ormai vicina al debutto.

Gemini PDA

Abbiamo avuto l'opportunità di dare un'occhiata ad un sample di Gemini PDA nel corso del CES 2018 di Las Vegas e dobbiamo ammettere che Planet Computer ha mantenuto gran parte delle sue promesse: la console gira su Android 7.1 e Debian Linux in dual-boot, ha una tastiera piccola ma molto reattiva e comoda soprattutto per chi ha già provato un Psion ed sarà molto presto in vendita sul mercato a 499 dollari.

È però necessario sottolineare alcuni aspetti, soprattutto dal punto di vista software. Gemini PDA esegue qualcosa di simile a Debian Linux con l'ambiente desktop Xfce, quindi l'esperienza utente non è completa e soprattutto non è touch-friendly. Non potrete fare swipe o scroll, ma solo spostare il cursore da un punto all'altro dello schermo, anche perché manca un touchpad o un trackpoint nell'area della tastiera. Gli sviluppatori sperano di trovare un'interfaccia utente adatta (come Plasma Mobile di KDE), ma fino al prossimo aggiornamento chi vorrà utilizzare Linux dovrà farlo con un mouse. Android invece non sembra dare problemi: il touch è funzionante ed è anche possibile utilizzare la tastiera per la digitazione più veloce, gli hotkeys (volume, luminosità dello schermo, impostazioni e così via) rispondono perfettamente e - premendo il pulsante ALT - ci si può spostare da un'app all'altra.

Gemini PDA

Gemini PDA Gemini PDA

Passando all'aspetto hardware, Gemini PDA ha la dotazione tipica di uno smartphone e non di un notebook: Planet Computer ha optato per un processore MediaTek Helio X27, con 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna, su un display da 5.99 pollici Full HD+ (2199 x 1080 pixel). Non abbiamo avuto tempo per provare a fondo questa console e valutare le sue prestazioni, ma abbiamo notato che impiega diversi secondi per lanciare un'applicazione o aprire un documento, scrivere del testo o eseguire alcuni semplici comandi, quindi il chip sembra indicato solo per operazioni molto leggere.

Il resto delle specifiche include una batteria da 4200 mAh, due porte USB Type-C, uno slot per schede microSD, jack audio da 3.5 mm, altoparlanti stereo, WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.1 e fotocamera frontale da 5 megapixel. Il tutto è contenuto in un telaio che misura 171.3 x 80 x 13.5 mm e pesa 400 grammi. Tra gli accessori, segnaliamo un adattatore USB Type-C che aggiunge due porte USB full-size, un'altra porta USB-C e una presa Ethernet, e un adattatore USB Type-C-HDMI.

Gemini PDA

Il modello WiFi-only sarà venduto a 499 dollari quando Gemini PDA diventerà ufficialmente disponibile, mentre la versione 4G-LTE sfiorerà i 600 dollari. È ancora possibile, anche se per poco, preordinare il mini-notebook su Indiegogo per 399 dollari con spedizione entro la fine di gennaio.