Home News Dell: positivo l'esperimento con Ubuntu Linux

Dell: positivo l'esperimento con Ubuntu Linux

ImageIn una recente intervista, Dell ammette il successo ottenuto dal programma Linux on Dell. La strategia futura è data da una nuova offerta di notebook con Linux e distribuzione in altri Paesi. Ci sarà l'Italia?

E' trascorso circa un anno da quando Dell ha iniziato a vendere computer portatili e PC desktop con distribuzione Ubuntu Linux preinstallata, ed ancora oggi continua ad espandere il suo programma offrendo sempre nuovi modelli di computer a nuovi mercati IT. Nonostante la multinazionale americana non abbia voluto rilasciare dei dati precisi, il portavoce Dell ha sottolineato che l'iniziativa non avrebbe aggiunto nel tempo nuovi prodotti, se il suo bilancio fosse stato negativo.

Questo è quello che emerge da un'intervista, compiuta a quattro dirigenti Dell e pubblicata da Computer World , in cui si discute dell'esperimento Linux on Dell con una certa soddisfazione per il successo riscosso. Matt Domsch, Linux technology strategist di Dell ha infatti dichiarato: "Abbiamo saputo scegliere il momento più propizio. Se l'iniziativa Dell non avesse registrato un tal successo, noi saremmo stati i primi a interrompere l'esperimento, incassando la sconfitta". Ma così non è stato!

La multinazione attualmente, spinta dal grande interesse degli utenti per le distribuzioni open source, ha in programma l'estensione del progetto, con una nuova offerta di notebook e PC desktop con Ubuntu Linux, indirizzati anche ad altri Paesi. Linux rappresenta per Dell un'importante occasione! Gli utenti trovano più interessanti dei computer con Ubuntu Linux preinstallato, piuttosto che con sistema operativo Microsoft Windows, e non soltanto per un fattore economico.

John Hull, manager del settore Global Solutions Engineering afferma: "Negli ultimi mesi, sempre più frequentemente, gli utenti stanno scegliendo per il proprio acquisto un computer Dell, per la presenza di Linux. La motivazione sta nell'offerta Dell che, oltre a fornire delle macchine performati e resistenti, garantisce un plus valore assente in altri marchi".

Le dichiarazioni dei rappresentanti Dell fanno ben sperare che, nel prossimo futuro, anche l'Italia possa accogliere i primi notebook Dell con Ubuntu Linux preinstallato. Incrociamo le dita!

   

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy