Home News ARM Cortex-A73 e GPU Mali-G71 (Bifrost) pronti per la realtà virtuale

ARM Cortex-A73 e GPU Mali-G71 (Bifrost) pronti per la realtà virtuale

ARM Cortex-A73 e GPU Mali-G71 (Bifront) pronti per la realtà virtualeAl Computex 2016, ARM ha presentato il nuovo processore di fascia alta Cortex-A73 e la GPU Mali-G71, in grado di confrontarsi con una scheda grafica dedicata per PC. Entrambi sono ottimizzati per la realtà virtuale ed applicazioni di realtà aumentata.

Aggiornamento 3/6/2016: abbiamo aggiunto il video integrale della conferenza stampa al Computex 2016.

Ci troviamo a Taipei per seguire il Computex 2016 e la prima conferenza stampa dei Day-0 è tenuta da ARM. L'azienda inglese ha approfittato dei riflettori della più grande fiera asiatica per presentare dei nuovi chip, che come sempre saranno venduti con licenza a terzi, tra cui Qualcomm, Samsung, Marvell, MediaTek e Hisilicon.

ARM Cortex-A73

La presentazione è partita dal nuovo ARM Cortex-A73, capace di garantire il 30% in più di performance ed efficienza energetica del suo predecessore Cortex-A72, nonché il doppio delle prestazioni del Cortex-A57. Questo chip sarà diretto a dispositivi mobile, avrà una frequenza operativa di 2.8GHz, 64KB di cache L1 (contro 48K del Cortex-A72) e 8MB di cache L2.

Cortex-A73 continua a supportare l'architettura ARM big.LITTLE con Cortex-A53 o Cortex-A35, ma è il primo core progettato con processo produttivo a 10nm FinFET, quindi estremamente più piccolo dei precedenti (0.65 mm quadrati per core) ma più efficiente. ARM ha dichiarato di aver ridotto le dimensioni del 46% rispetto al Cortex-A72, con un risparmio energetico del 20%.

ARM Mali G71

ARM Mali G71

La GPU Mali-G71 avrebbe invece prestazioni paragonabili a quella di una Nvidia GeForce GT 940M (test con Cinebench), in sostanza +50% in prestazioni grafiche, +20% in efficienza energetica e +40% in performance per millimetro quadrato rispetto alla precedente generazione di GPU Mali. ARM si è servita di una nuova architettura Bifrost, in grado di supportare fino a 32 core shader (il doppio di una Mali-T880) con varie ottimizzazioni per migliorare la banda tra GPU e CPU. Compatibile con OpenGL, OpenCL e Vulkan, Mali-G71 potrà gestire display 4K a 120Hz con latenza minima di 4 ms.

I primi terminali equipaggiati con Cortex-A73 e Mali-G71 dovrebbe essere pronti per la prima metà del 2017 e, stando a quanto rilasciato da ARM, saranno tutti in grado di gestire giochi ed applicazioni di VR e AR. L'azienda inglese si sta muovendo proprio in questa direzione, stringendo accordi e collaborazioni con Epic Games e Unity Technologies, per supportare la sua GPU.

ARM Bifrost

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy