Gigabyte AORUS X7 DT con Nvidia Geforce GTX 980Con una GPU di categoria desktop Nvidia GeForce GTX 980, il notebook da gioco estremo AORUS X7 DT è la soluzione perfetta per giocare con i nuovi visori VR di Oculus e HTC. Magari portandosi il PC sulle spalle grazie ad un apposito zaino.


Gigabyte ha aggiunto un nuovo notebook alla sua offerta mobile: si chiama AORUS X7 DT ed è, usando un asettico gergo tecnico, un "mostro di potenza". Si tratta di una particolare configurazione del modello da 17.3" della famiglia di gamemachine mobile AORUS by Gigabyte che, come denota la sigla "DT", è caratterizzata da una GPU Nvidia GeForce GTX 980 nella versione desktop.

Questa scheda grafica offre 2048 CUDA core e 8GB di memoria GDDR5 overcloccabile per prestazioni assolutamente allineate a quelle che potete avere su una postazione di gioco fissa. Al momento solo una manciata di notebook dispone di un sistema di raffreddamento abbastanza efficiente per supportarla: 2 portatili MSI (MSI GT80 Titan e MSI GT72S Dominator Pro), 2 barebone Clevo (alla base di assemblati come Eurocom Sky X9) e l'ASUS ROG GX700 con raffreddamento a liquido.

Gigabyte AORUS X7 DT

A cosa serve su un notebook una GPU capace da sola di eguagliare (quasi) due Nvidia GeForce GTX 980M in SLI? Evidentemente lo scopo di notebook come l'AORUS X7 DT è quello di soddisfare le esigenze di una nuova generazione di gamer che non si accontenta più di un alto framerate in Full HD ma vuole giocare con il massimo della qualità in Ultra HD o vuole immergersi nella Realtà Virtuale. La VR è stata infatti protagonista indiscussa del CES 2016 non solo per via dei nuovi visori Oculus e HTC ma per un intero ecosistema che è diventato ormai maturo e si appresta a cambiare per sempre il modo in cui giochiamo o interagiamo con il PC.

Da tempo si dice che per avere un'esperienza VR soddisfacente è necessario un framerate minimo di 60 fps, ma ultimamente questa soglia è stata portata a 90fps. Si stima che per il 3D gaming in VR servano all'incirca sette volte le prestazioni necessarie per i giochi tradizionali e attualmente poche piattaforme hardware riescono ad esprimere una simile potenza. Per semplificare la scelta degli utenti, Nvidia ha creato un apposito marchio "GeForce GTX VR Ready" che verrà apposto sui computer capaci di assicurare prestazioni adeguate.

Quest'etichetta probabilmente finirà anche sull'AORUS X7 DT che ha ottenuto anche un CES award proprio nella categoria “Gaming and Virtual Reality”, a sancire in modo inequivocabile che questo notebook è una delle prime piattaforme mobile dedicate alla Realtà Virtuale. Se aveste qualche dubbio in merito potete guardare il nostro video che contiene una demo di gioco con i visori Oculus Rift e Project Cars; in questo caso c'era una postazione fissa con una poltroncina racing ed un monitor esterno come in molte altre demo basate su macchine desktop, con la differenza però che in questo caso tutto era gestito da un notebook!

Ancora più significativa è la seconda demo allestita dal team AORUS e che mostra i vantaggi di una soluzione portatile nel gaming VR: il player trasporta il notebook AORUS X7 DT in un apposito zaino ed è così libero di muoversi e di esplorare il mondo virtuale di Star Wars Battlefront!

Potete mettervi l'AORUS 7 DT in spalla quando giocate con i visori VR per la massima libertà di movimento

Resterete ancor più sorpresi nell'apprendere che Gigabyte non è stata costretta a nessun compromesso in termini di dimensioni per alloggiare la Geoforce GTX 980. AORUS X7 DT ha infatti uno spessore simile a quello del suo omologo con due Geforce GTX 970M in SLI anche se è leggermente più pesante (di circa 300gr per un totale di 3,5Kg).
Lo chassis ha il tipico design AORUS ed è realizzato integralmente in alluminio anodizzato nero, con ampie griglie di ventilazione ed una nervatura centrale sul coperchio. Quest'ultimo ospita il logo AORUS retroilluminato e lo stesso logo viene ripreso sul touchpad in vetro.

A parte la scheda grafica dedicata, la dotazione hardware prevede uno schermo da 17.3" con G-Sync e risoluzione Full HD (successivamente potrebbero aggiungere pannelli Ultra HD 4K), memorie DDR4 e processori Intel Core i7-6700HQ o i7-6820HK. Purtroppo però il prototipo mostrato al CES 2016 aveva ancora processori Intel di quinta generazione.

Le CPU Intel Skylake porteranno con sé anche le porte USB 3.1 type-C che completeranno un già ricco ventaglio di interfacce. Sui fianchi e sul lato posteriore troviamo infatti un connettore RJ45 per Ethernet, una uscita dedicata al multi-monitor tramite Nvidia Surround, una uscita VGA, i jack audio per cuffie e per microfono, 3 x USB 3.0, 1 x USB 2.0, 1 x HDMI 2.0 e 1 x mini-Displayport.

Gigabyte AORUS X7 DT con processori Intel Skylake arriverà negli Stati Uniti nel Q2 2016 al prezzo di partenza di 2799$ mentre non abbiamo ancora nessuna indicazione sui prezzi e sull'eventuale commercializzazione in Europa (i notebook AORUS sono distribuiti in Germania da XMG-Schenker).

Commenti