Android 4.2 e nuovo Nexus: solo un fake?Il sito che solo pochi giorni fa aveva diffuso alcune indiscrezioni sul probabile nuovo sistema operativo Google Android 4.2 e sullo smartphone Nexus che avrebbe dovuto usarlo, ha pubblicato oggi una clamorosa smentita, dicendo che sarebbe tutto un fake e scusandosi di non aver verificato le fonti. Ma siamo proprio sicuri che non ci sia nulla di vero?


Androidandme aveva pubblicato la scorsa settimana un'interessante notizia, in cui si faceva il punto della situazione sulla nuova release Google Android 4.2, che potrebbe chiamarsi ancora Jelly Bean oppure Key Lime Pie, su un misterioso smartphone LG Optimus G Nexus. Tra le novità prospettate per quella che inizialmente era indicata come una minor release c'erano le nuove funzioni introdotte da Project RoadRunner, un software che avrebbe dovuto significativamente migliorare l'autonomia della batteria grazie a una miglior gestione energetica dei cicli di carica della stessa, una nuova versione dello store Google Play, che avrebbe dovuto presentare un'interfaccia e un'organizzazione riviste, nuovi titoli videoludici e una nuova versione del lettore video con integrato il supporto a codec aggiuntivi e ad altre funzioni esterne.

Android 6.0 Key Lime Pie

Infine Android 4.2 avrebbe dovuto integrare anche un Centro Personalizzazione, con diversi comandi relativi alla gestione di suonerie, sfondi, colorazioni interfaccia etc. attualmente sparsi all'interno delle impostazioni principali e difficili quindi da raggiungere e una nuova versione dell'assistente vocale Google Now. A pochi giorni di distanza però la redazione ha eliminato quell'articolo e ne ha pubblicato un altro di scuse per il proprio pubblico, in cui si afferma che le informazioni pubblicate erano tutte inaffidabili e si dichiara di aver fatto un grosso errore a riportare voci le cui fonti non erano state accuratamente verificate e confermate.

Nella notizia di smentita non si parla di alcun contatto da parte di Google e del resto l'azienda di Mountain View non ha commentato in modo diretto e ufficiale queste voci. L'unica dichiarazione riconducibile al gigante statunitense, seppur in maniera del tutto indiretta, è quella postata da un suo dipendente, Dan Morril, membro del team di sviluppo di Android, che sul proprio profilo Google+ ha semplicemente commentato: "sto leggendo dei siti di rumor... LOL", tipica espressione del gergo della Rete che indica grasse risate.

La repentina smentita da parte di Andoridandme comunque ha lasciato perplessi tutti. Quando si parla di rumor infatti è facile sbagliarsi, anche in buona fede, e riportare informazioni che si rivelano poi non corrette, ma eliminare il proprio articolo e scusarsi con i lettori è un atto quantomeno strano, proprio perché trattandosi di voci di corridoio nessuno pretende che siano poi accurate. In molti quindi si sono chiesti se dietro tutto ciò non ci sia stata invece un'esplicita richiesta di Google per celare informazioni che invece potevano essere forse fin troppo corrette, svelando così prima del tempo i propri piani e diminuendo eccessivamente l'effetto sorpresa.

A parte i rumor su queste o quelle funzioni specifiche dovrebbe essere infatti sostanzialmente confermato che Google stia lavorando sul nuovo smartphone e che questi sarà il primo a proporre la nuova versione di Android. Aspettiamo quindi ulteriori sviluppi.

Commenti