Home News ACER Iconia Tab A510 vs Transformer Pad TF300: video comparativa

ACER Iconia Tab A510 vs Transformer Pad TF300: video comparativa

ACER Iconia Tab A510 vs Transformer Pad TF300Ancora comparative per il tablet ASUS Transformer Pad 300. E' ora la volta di misurarsi con ACER Iconia Tab A510: quale dei due avrà avuto la meglio?

ASUS Transformer Pad 300 è indubbiamente uno dei tablet Android più interessanti presenti sul mercato, anche grazie all'ottimo rapporto tra costo e prestazioni. E' normale quindi che le attenzioni di consumatori e stampa specializzata siano puntate su di lui in questo periodo ed è altrettanto normale compararlo ad altri tablet validi, proprio al fine di stabilire una graduatoria ideale, sicuramente molto utile per l'utente che voglia fare un acquisto.

I colleghi di Mobile Tech Review hanno accostato il tablet Asus ad un ACER Iconia Tab A510. Benché i due dispositivi non siano esattamente sovrapponibili (Transformer Pad 300 infatti è un ibrido che può trasformarsi all’occorrenza anche in notebook grazie alla docking station/tastiera) essi hanno comunque diverse caratteristiche in comune, a partire dalla diagonale dello schermo fino al sistema operativo Google Android 4.0 ICS e al SoC Nvidia Tegra 3. Vediamo dunque a quali conclusioni è giunto lo staff di Mobile Tech Review.

Acer Iconia Tab A510 vs Transformer Pad 300

Il primo parametro preso in considerazione è il prezzo. Il tablet ACER da 32 GB costa 430 euro, contro i 399 euro del modello ASUS di pari capienza, una differenza di 30 euro, giustificata però dalla batteria più grande e dalla versione Nvidia Tegra 3 con frequenza più elevata di cui è dotato l'Iconia Tab. Si passa poi all'ergonomia. In questo caso Iconia Tab A510 è leggermente più spesso e pesante, ma i nostri colleghi hanno valutato la sua ergonomia migliore rispetto a quella del Transformer Pad 300, probabilmente per via del retro con finitura gommata soft touch dell'Iconia Tab.

Si passa poi a giudicare le performance. Sulla carta la versione T30 del Tegra 3 è leggermente superiore a quella T30L che equipaggia il Transformer Pad 300, ma nell'uso quotidiano sarebbe estremamente difficile notare la differenza tra i due, divisi da appena 100 MHz. La gestione dell'interfaccia Android è fluida con entrambi i tablet, anche se forse l'apertura e lo scrolling delle pagine Web più complesse è un po' più veloce sull'ACER. Per quanto riguarda la valutazione dei display invece si entra in un campo più soggettivo.

Entrambi i tablet sono dotati di uno schermo da 10 pollici con risoluzione di 1280 x 800 pixel. ASUS adotta un pannello di tipo IPS, mentre ACER non ha mai indicato la tecnologia. Entrambi comunque offrono angoli di visione assai ampi e buoni valori di contrasto e luminanza. Le uniche differenze riguardano la resa dei colori, leggermente più vividi in Iconia Tab A510, e il bilanciamento del bianco, più freddo in quest'ultimo e più neutro in Transformer Pad 300. I colleghi di Mobile Tech hanno assegnato il punto ad ASUS, ma reputiamo che la valutazione sia soggettiva, in entrambi i casi ci troviamo dinanzi a display validi.

Si chiude infine con l'autonomia. Benché l'ASUS Transformer Pad 300 abbia raggiunto le 7 ore e mezza con un impiego di tipo misto, l'ACER Iconia Tab A510 ha saputo fare di meglio, toccando le 10 ore. In entrambi casi si tratta di autonomie assai elevate, ma ovviamente l'Iconia Tab con la sua batteria da 36 Wh ha avuto gioco più facile rispetto all'ASUS, che ne impiega una da 22 Wh. C'è anche da dire che il tablet ASUS può essere collegato alla docking station/tastiera, che contiene anche una batteria aggiuntiva, che fa raggiungere le 15 ore al device, dandogli in più il vantaggio di trasformarsi in un notebook.

Alla fine quindi non c'è un chiaro vincitore. Prendendo in considerazione il solo tablet sembrerebbe che le preferenze dei nostri colleghi vadano, seppur di poco, al prodotto ACER, ma riferendosi alle caratteristiche principali i dispostivi sono molto vicini e la scelta tra i due è legata dunque quasi esclusivamente a valutazioni e preferenze del tutto soggettive. Quel che è certo invece è che in entrambi i casi ci troviamo di fronte a soluzioni assai valide e caratterizzate da un vantaggioso rapporto tra costo e prestazioni.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy