Home News Windows Vista invulnerabile? non proprio...

Windows Vista invulnerabile? non proprio...

Image Jim Allchin interviene sul Blog ufficiale di Windows Vista per chiarire il senso di una sua affermazione che aveva fatto il giro del Web suscitando reazioni contrastanti: Windows Vista non ha bisogno di antivirus (?).

La settimana scorsa, durante un colloquio telefonico con i cronisti, il co-presidente uscente del settore "Platforms and Services" di Microsoft, Jim Allchin, aveva risposto così a chi gli chiedeva se Windows Vista fosse più sicuro di Windows XP: "le nuove funzionalità per la sicurezza di Windows Vista sono così efficaci che consento a mio figlio di 7 anni di usare Vista senza antivirus installato".

Ad alimentare la fiducia di Jim Allchin sono soprattutto due caratteristiche di Vista: il nuovo controllo parentale e l'ASLR (Address Space Layout Randomization). Il controllo parentale è qualcosa di già noto e consiste nel restringere l'accesso ed il download di file a determinati indirizzi. E' invece ben più interessante e innovativa l'ASLR (Address Space Layout Randomization) che si occupa di installare il kernel di sistema nella memoria in posizioni casuali e differenti da computer a computer, in modo tale da rendere più difficile il funzionamento di exploit remoti.

Queste affermazioni avevano fatto pensare ad una supposta "invulnerabilità" di Windows Vista e al fatto che non fossero più necessari antivirus. Oggi Jim Allchin con un post sul Blog ufficiale di Vista ha voluto chiarire il senso delle sue affermazioni: "Voglio essere chiaro: molti utenti useranno qualche tipo di antivirus e si tratterà di una scelta opportuna secondo i loro bisogni. Infatti, Windows Security Center, un'altra grande caratteristica di Windows Vista, incoraggia espressamente ad usare software antivirus".

Allchin ha anche precisato che suo figlio non ha privilegi di amministratore e che non ha accesso né alla e-mail né ai sevizi di messaggistica istantanea. Insomma meglio andarci cauti con le affermazioni di carattere generale quando si parla di sicurezza.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy