Home News I tablet WiFi battono i tablet 3G

I tablet WiFi battono i tablet 3G

Tablet WiFi battono tablet 3GNegli Stati Uniti, il 90% dei tablet venduti possiede tecnologia WiFi e non 3G. A rivelarlo, è una ricerca di Chetan Sharma. Questo trend sembra voler proseguire anche nel 2012. Scopriamo i dettagli.

Approssimativamente, circa il 90% dei tablet venduti negli Stati Uniti nel corso del 2011 è equipaggiato con modulo WiFi ma non 3G. A rivelarlo, è un'analisi di mercato della società Chetan Sharma. In sostanza, nonostante le reti HSDPA+ e LTE a banda larga stiano progressivamente espandendosi e rendendosi più veloci e performanti, sembra che il numero di tablet basati su tecnologia broadband non sia, perlomeno al momento, destinato a crescere molto.

Quindi, le reti 3G sono realmente necessarie per un tablet o il WiFi è sufficiente? Un recente sondaggio, su circa 1.300 intervistati, ha evidenziato che il 54% degli utenti non reputa necessario il supporto alle reti a banda larga. Ma quali potrebbero essere i motivi alla base di queste considerazioni e preferenze? Innanzitutto, è piuttosto evidente che un tablet equipaggiato con un modulo WiFi ha un prezzo generalmente inferiore ad uno stesso modello dotato di modem 3G, ma forse uno dei maggiori freni alla diffusione di tablet 3G è costituito dai contratti da sottoscrivere con gli operatori telefonici.

tablet WiFi in vendita in USA

Il contratto ha una durata minima di due anni che comprende il traffico dati. Questo significa che un utente si ritrova a pagare traffico internet ogni mese anche se non lo consuma. A questo si aggiunge il fatto che un tablet può diventare obsoleto nel giro di poco tempo e pagare un abbonamento per due anni è forse troppo per il ciclo di vita naturale di un tablet. Ricordiamo che, generalmente, la rottura del contratto prima della sua scadenza naturale richiede il pagamento di una penale.

C’è un altro motivo che potrebbe spingere gli utenti a preferire tablet WiFi: molti di loro possiedono già uno smartphone 3G/4G con traffico dati e non avrebbe senso pagare ulteriormente per un servizio di cui già si è in possesso. In caso di necessità, sarebbe sempre possibile utilizzare lo smartphone con connessione internet da hotspot per il proprio tablet.

Via: GigaOM

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy