Home News Tablet Motorola Xoom: un milione di unità nel 2011

Tablet Motorola Xoom: un milione di unità nel 2011

Tablet Motorola Xoom: un milione di volte nel 2011Il tablet Motorola Xoom ha avuto un discreto successo. Nel 2011, l’azienda canadese ha venduto circa un milione di unità, sugli oltre 10 milioni di tablet Android distribuiti sul mercato.

Leggendo i dati e le statistiche di mercato per il 2011, il settore dei tablet è uno dei più dinamici, in continua crescita ed evoluzione. Si stima infatti che, l’anno scorso, siano state vendute circa 10.5 milioni di tavolette digitali basate sul sistema operativo Google Android. Un milione di queste sono state distribuite da Motorola che, con il suo tablet Xoom, è stata una delle prime aziende a proporre un tablet Android 3.0 Honeycomb.

Il produttore è riuscito a piazzare circa 200.000 tablet Xoom soltanto nell’ultimo trimestre del 2011, chiaro segno che gli utenti hanno apprezzato la qualità costruttiva e le specifiche tecniche di questo modello. Chiaramente, il risultato, per quanto lusinghiero per Motorola, non è neppure lontanamente paragonabile agli oltre 25 milioni di iPad venduti da Apple lo scorso anno. Su questo fronte, Motorola ha in serbo il tablet Xoom 2 che cercherà di portar via qualche affezionato cliente all'azienda di Cupertino.

Motorola Xoom 2 è caratterizzato da un form factor ad 10 pollici e sfrutta un processore dual-core da 1.2 GHz abbinato ad un display Gorilla Glass da 1.280 x 800 pixel di risoluzione. Il sistema operativo è il consueto Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Ricordiamo che Motorola Xoom 2 3G è disponibile anche nel nostro Paese a un prezzo di 599 euro, contro 459 euro della versione WiFi-only. Dai dati diramati nel corso delle scorse settimane, si è scoperto che Amazon è stata in grado di registrare numeri simili a quelli di Motorola ma in un tempo nettamente inferiore, balzando di prepotenza ai primi posti nella classifica delle vendite su scala internazionale.

Motorola Xoom 2

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy