Home News Samsung: notebook con display OLED nel 2010

Samsung: notebook con display OLED nel 2010

Samsung: notebook con display OLED nel 2010Samsung SDI e Samsung Electronics hanno annunciato l'avvio di una joint-venture per lo sviluppo di display OLED su soluzioni mobile: le prime implementazioni verranno commercializzate nel 2010, a partire dai dispositivi ultraportatili.

Il Vice President del Samsung Mobile Display Marketing Team, Woo Jong Lee ha rivelato durante un meeting a Tokyo che la collaborazione tra Samsung Electronics e Samsung SDI (Samsung Display Interface) riuscirà a portare sul mercato le prime soluzioni OLED per sistemi notebook entro il 2010. La joint-venture si occuperà dello sviluppo ed ottimizzazione della tecnologia OLED (Organic Light Emitting Diode) per display di piccole e medie dimensioni, e verrà applicata inizialmente a dispositivi ultramobile come smartphone o netbook per schermi di diagonale uguale o superiore a 5 pollici, per poi andare a caccia del settore notebook.

Samsung OLED

Lee si è soffermato nell'elencare i vantaggi della nuova tecnologia: gli schermi a matrice attiva OLED sono in grado di operare all'interno di un ampio intervallo di temperature, hanno una compatibilità eccellente con le funzionalità touchscreen ed una riciclabilità superiore. I miglioramenti che verranno apportati nei prossimi mesi permetteranno inoltre al produttore di garantire più di 2000 ore di resistenza contro l'effetto burn-in (il fastidioso effetto "impronta" sofferto in passato dagli schermi a fosforo e più di recente dai televisori al plasma). Lee si è proclamato entusiasta della tecnologia OLED, qualcosa di innovativo e rivoluzionario, che renderà possibile la realizzazione degli attesi display flessibili ad un costo contenuto nel prossimo futuro.

Nell'arco di 5-6 anni Samsung ha in progetto di diffondere i suoi pannelli nell'intero mercato mobile, passando dai più comuni cellulari ai notebook mainstream; secondo le previsioni di Lee, nel 2015 il costo di un pannello OLED sarà solamente del 10% superiore rispetto ai comuni schermi a LED, ed il 28% di tutti i computer portatili adotterà già la nuova tecnologia. Il mercato del mobile computing è solo una delle tante applicazioni possibili: nei prossimi anni le carte di identità, i passaporti ed i sistemi di navigazione delle autovetture OLED-based potrebbero infatti essere oggetti di comune utilizzo. Ricordiamo che già in passato Samsung ha mostrato al pubblico le prime demo dei suoi display OLED, esponendo un concept con pannello da 12.1 pollici.