Home News Retroilluminazione a LED anche per i notebook Apple e HP

Retroilluminazione a LED anche per i notebook Apple e HP

ImageDue dei principali produttori americani di notebook, Apple e HP, potrebbero introdurre nel secondo quadrimestre del 2007 computer portatili dotati di display retroilluminati a LED.

Secondo indiscrezioni Apple e HP potrebbero introdurre, nella primavera di quest'anno, notebook con display retroilluminato a LED. La retroilluminazione a LED permette una migliore distribuzione della luce e un maggiore contrasto di colore. Questa tecnologia, inoltre, può vantare un consumo ridotto rispetto alle tradizionali lampade, ragione che aveva già spinto Sony ad adottarla per i suoi display XBlack sui notebook ultraportatili delle serie VAIO TX ed SZ, rispettivamente con schermo in formato 11,1" e 13,3".

 

Grafico comparativo fra retroilluminazione a LED e a lampada
Grafico comparativo fra retroilluminazione a LED e a lampada

La novità dovrebbe essere rappresentata dal fatto che HP e Apple potrebbero impiegare pannelli LCD retroilluminati a LED di ampie dimensioni, da installare su notebook multimediali di fascia alta (presumibilmente in formato 15,4" e 17"). Schermi retroilluminati a LED di queste dimensioni sono ancora poco diffusi, ma sono già presenti sul mercato in alcuni monitor LCD professionali e in una LCD TV ad alta definizione da 40" prodotta dalla coreana Samsung. 

Da questa situazione trarranno, indubbiamente, vantaggio i produttori taiwanesi di LED, primi fra tutti Cree e Nichia, che vedrebbero aumentare enormemente il loro fatturato. Inoltre, l'accresciuta domanda di pannelli LCD di questo tipo spingerebbe nuove aziende ad entrare nel mercato, creando una maggiore concorrenza che potrebbe favorire un abbassamento dei prezzi: AU Optronics (AUO) e Chi Mei Optoelectronics hanno, infatti, già annunciato l'inaugurazione di nuove linee di produzione per moduli LCD basati sulla tecnologia dei LED a partire, rispettivamente, dal secondo e dal terzo quadrimestre del 2007.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy